dovizioso_motogp_jerez_2016

Il trentenne emiliano, fresco di rinnovo con la Casa bolognese, si prepara a scendere in pista davanti al pubblico di casa. Anche per lui, come per il compagno di squadra Iannone, il Gran Premio del Mugello (leggi il resoconto dell'edizione 2016) rappresenta un'importante occasione per far bene e recuperare parte di ciò che è andato perso durante le prime gare di campionato.

Undicesimo in classifica generale con soli 23 punti racimolati su un totale di cinque Gran Premi di cui tre non conclusi, "Dovi" rimane positivo dicendosi contento per il livello di competitività generale raggiunto dalla Desmosedici GP.

Sul magnifico tracciato ubicato nel cuore delle colline toscane a circa 30 km da Firenze e dove si attendono circa 100.000 spettatori nell'arco del week end, Andrea Dovizioso ha raccolto tre podi nella top class: due con la Honda (2010 e 2011) e uno con la Yamaha (2012). Con la rossa di Borgo Panigale ha invece chiuso al quinto posto nel 2013 e al sesto nel 2014 mentre l'anno scorso, dopo essere scattato dalla prima fila, è stato costretto al ritiro per problemi tecnici sopraggiunti durante il quattordicesimo giro.

Andrea Dovizioso - Ducati Team #04: "Dobbiamo essere contenti del lavoro fatto fino ad oggi perché abbiamo dimostrato di essere molto veloci sia in prova che in qualifica su quasi tutte le piste, ma a volte non riusciamo a mantenere la stessa velocità in gara. Il nostro obiettivo è quindi quello di essere veloci ma usando meno energia e aggressività per preservare le gomme. Al Mugello abbiamo tutti uno stimolo in più per far bene, visto che si tratta della gara di casa per Ducati."

© RIPRODUZIONE RISERVATA

banner amazon