Motomondiale
Carattere

Sabato mattina nel salotto di "Uno Mattina in Famiglia", trasmissione condotta da Tiberio Timperi su Rai 1, il Responsabile della Commissione Sicurezza del Campionato MotoGP - Franco Uncini, membro della giuria che ha penalizzato Valentino Rossi per la vicenda di Sepang, ha partecipato ad una intervista/dibattito dove si è parlato delle modalità di decisione del provvedimento preso nei confronti del pesarese.

Presenti al dibattito anche Andrea De Adamic (Presidente del Centro Internazionale Guida Sicura) e Massimo Angeletti (Giornalista Rai Sport). 

Di seguito riportiamo il botta e risposta fra Timperi e Uncini :

Rossi non è stato penalizzato per il presunto calcio, ma per aver allargato la traiettoria...

"Si e per aver rallentato in maniera vistosa, cercando di porta fuori traiettoria Marquez."

Però abbiamo l’età per ricordare il famoso duello Arnoux/Villeneuve e lì se ne sono fatte, dette e date di tutti i colori, allora come funziona...?

"Lì parliamo di auto, qua di moto e abbiamo altri criteri, adesso siamo anche molto più attenti ai comportamenti in gara dei vari piloti, per cui abbiamo adottato questo sistema a punti, un po’ come avviene per la patente, quindi si danno i punti a seconda di quello che è la gravità del fatto."

Eravate in tre i giudici, tutti d’accordo ?

"Ma guarda si inizia la discussione che magari si possono avere dei pareri diversi, magari ognuno mette nel tavolo la propria impressione, la propria idea. Poi alla fine però esce fuori una decisione unanime."motogp sepang 2015 foto contatto rossi marquez

Avete rivisto, sezionato le immagini...

"Si, infatti noi abbiamo deciso di prendere questa decisione dopo la gara, proprio perché durante il gran premio uno dei tre deve comunque seguire ciò che accade in pista,  gli altri due devono andare a rivedere le immagini. Siccome abbiamo la fortuna di avere tantissime riprese, tantissime immagini, allora abbiam deciso di aspettare la fine della gara. Anche perché a fine gara abbiamo l’opportunità di parlare con i piloti, capire da entrambi quella che è la versione dei fatti e poi rivediamo ancora le immagini."

Valentino Rossi è stato penalizzato ma il comportamento di Marquez è sempre stato corretto ?

"Secondo i regolamenti sarebbe corretto, però è sicuramente immorale, ma non possiamo penalizzarlo perché nel nostro regolamento non abbiamo la possibilità di punire qualcuno che rallenta leggermente, perché alla fine il ritmo era 1-1.5 secondi più lento del normale. A parte quel contatto dove in 100/150 mt hanno perso 2 secondi e lì ovviamente è vistoso."

Rossi ha fatto ricorso al TAS di Losanna, una sorta di Corte d’Appello sportiva. Che possibilità ci sono, basta solo un punto poi per partire come gli altri.

"Normalmente la TAS impiega mesi per dare delle risposte, per cui 5 o 6 mesi. La richiesta da parte di Valentino è quella di mettere in sospensione questa penalizzazione per poi decidere con calma in un secondo momento. Se la TAS accetta questa richiesta, Valentino partirebbe in base al risultato delle qualifiche."

Ipotizziamo che resti tutto così, Valentino Rossi parte in ultima fila, si gioca il suo mondiale, non vi sentite sulla coscienza il peso di costringere una persona a spingersi oltre i limiti ?

"No Valentino è un pilota, un personaggio che ci ha abituato a sorprese eclatanti e sono convinto che lui riuscirà in quella gara di Valencia, a cancellare questo momento difficile con un colpo di spugna."

Ci giochiamo la tripla sul mondiale ? 1,X, 2 ?

"Per me vince Rossi !"

Il video dell'intervista lo trovate sulle nostre pagine Facebook e Google+.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

banner pneumatici mitas sport force plus

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motogp CALENDARIO CAMPIONATO 2018

18 marzo - GP del Qatar - Losail

8 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

22 aprile - GP d'America - Austin

6 maggio - GP di Spagna - Jerez

20 maggio - GP di Francia - Le Mans

3 giugno - GP d'Italia - Mugello

17 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

1 luglio - GP d'Olanda - Assen

15 luglio - GP di Germania - Sachsenring

5 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

12 agosto - GP d'Austria - Spielberg

26 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 9 settembre - GP di San Marino - Misano

23 settembre - GP di Spagna - Aragón

7 ottobre - GP della Thailandia - Chang

21 ottobre - GP del Giappone - Motegi

28 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

4 novembre - GP della Malesia - Sepang

18 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia