foto_dovizioso_ducati_motogp_qatar_2017

Tre secondi posti negli ultimi tre anni: è questo il bottino conquistato da Andrea Dovizioso a Losail. Una pista che piace al forlivese e in cui la DesmosediciGP progettata dall'Ing. Gigi Dall'Igna riesce ad esprimersi al meglio, anche in condizioni difficili come quelle che hanno caratterizzato il week end di gara appena concluso.

Entusiasmante la performance del forlivese che, partito dalla quinta casella dello schieramento, nelle prime sei tornate è riuscito a risalire la classifica, imponendosi prima sull'ex. compagno di squadra Iannone, poi su Marc Marquez. Quando il leader provvisorio Zarco è scivolato al 7° giro, Andrea era già in seconda posizione, ed è quindi automaticamente passato al comando. "Dovi" ha mantenuto la posizione per ben sei tornate, salvo poi doverla cedere all'arrembante Viñales.

Andrea è rimasto attaccato al codone della Yamaha #25, e nel corso della diciottesima tornata è riuscito a portarsi nuovamente in testa. Nel giro successivo però lo spagnolo ha ripetuto il sorpasso e, controllando nelle ultime due tornate gli attacchi del pilota Ducati, è riuscito a vincere la gara per pochi decimi.

Andrea Dovizioso - Ducati Team #04 – 2°: “Sono molto contento del risultato e del lavoro fatto in questo weekend: è stato difficile per tutti a causa delle condizioni che abbiamo trovato, ma abbiamo lavorato bene e con serenità siamo quindi arrivati alla gara competitivi. Siamo stati ancora più bravi a scegliere la gomma posteriore in griglia, cambiando la strategia e mettendo la morbida. Questo ci ha permesso di lottare per la vittoria. Nella parte finale ho provato a contenere Maverick ma credo che meglio di cosi oggi non si poteva fare.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

banner amazon