Motomondiale
Carattere

Son bastati 21 giri a Maverick Vinales per balzare in vetta alla classifica dei tempi e restarci fino al termine della sessione: 1'28"847, il tempo stratosferico registrato dal fenomeno spagnolo nel day 2 di Phillip Island. Il concetto è chiaro: Vinales, unico pilota a scendere sotto il muro dell'1.29, ha tutte le carte in regola per poter puntare al titolo.

Progressi quest'oggi anche per Marc Marquez, che ha limato il best lap di ieri al 20esimo dei 107 giri compiuti, ottenendo un buon 1'29"309. Il distacco dal connazionale (0.462 sec) sul giro singolo è importante, ma il Campione del Mondo in carica ha evidenziato un ritmo migliore sulle lunghe distanze, avendo compiuto molti giri sotto 1'30" nell'ultima ora di test.

Giornata proficua anche per Cal Crutchlow, vincitore lo scorso ottobre del GP d'Australia, che ha concluso la sessione al terzo posto (1'29"325), d'avanti alla Desmosedici di Alvaro Bautista. Dopo una prima giornata di adattamento, tediata da un fastidioso vento che ha messo un pò tutti in difficoltà, lo spagnolo sembra aver ritrovato il feeling mostrato quindici giorni fa a Sepang.

Alle sue spalle troviamo un'altra Ducati, la prima delle due ufficiali, ovvero quella guidata da Andrea Dovizioso che quest'oggi si è dedicato a numerose prove di setup con esiti positivi, come evidenziato dai tempi registrati.

Ma la vera sorpresa della giornata è stata il sesto tempo di Aleix Espargaro su Aprilia RS-GP 2017: la V4 italiana ha beneficiato di alcune modifiche aerodinamiche che sul tracciato australiano hanno avuto buoni effetti. Sul giro secco con gomme morbide, Aleix è riuscito a fermare il cronometro su un lusinghiero 1'29"501, ma resta ancora tanto il lavoro da fare per migliorare la performance della moto in configurazione gara.

Nel giorno del suo trentottesimo compleanno, Valentino Rossi non è riuscito ad andare oltre l'ottavo tempo (1'29"674), piazzando la sua M1 a 0.827 sec da quella del compagno di squadra Vinales. E' rimasto invce fuori dalla top ten Andrea Iannone, autore del dodicesimo tempo (Rins ha chiuso nono), ma è andata peggio a Jorge Lorenzo, quindicesimo dietro alla Ducati di Danilo Petrucci.      

Giornata da dimenticare per Dani Pedrosa, che a causa di una fastidiosa febbre, ha concluso al sedicesimo posto in classifica. Domani alle ore 09:45 (le 23:45 italiane) il via alla terza ed ultima giornata di test.

CLASSIFICA GIORNO 2 MOTOGP TEST PHILLIP ISLAND 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

banner pneumatici mitas sport force plus

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motogp CALENDARIO CAMPIONATO 2018

18 marzo - GP del Qatar - Losail

8 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

22 aprile - GP d'America - Austin

6 maggio - GP di Spagna - Jerez

20 maggio - GP di Francia - Le Mans

3 giugno - GP d'Italia - Mugello

17 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

1 luglio - GP d'Olanda - Assen

15 luglio - GP di Germania - Sachsenring

5 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

12 agosto - GP d'Austria - Spielberg

26 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 9 settembre - GP di San Marino - Misano

23 settembre - GP di Spagna - Aragón

7 ottobre - GP della Thailandia - Chang

21 ottobre - GP del Giappone - Motegi

28 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

4 novembre - GP della Malesia - Sepang

18 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia