Motomondiale
Carattere

Bilancio positivo al termine di questa seconda giornata di test per Valentino Rossi che ha fatto il suo ingresso in pista, come la maggior parte dei colleghi, nel primo pomeriggio, ovvero quando l'asfalto del circuito di Sepang si è del tutto asciugato.

Ripresosi dal fastidioso mal di testa che gli ha impedito di lavorare bene ieri, il pesarese quest'oggi si è dedicato alla sperimentazione di un nuovo telaio, e di una speciale, inedita (doppia) carenatura con alette (winglets) interne, ovvero contenute all'inteno di due intercapedini laterali e pertanto ammesse dal regolamento.foto valentino rossi yamaha m1 2017 carena alette integrate

Una soluzione studiata ad hoc dal team Movistar Yamaha MotoGP, per non perdere i vantaggi aerodinamici ottenuti l'anno scorso con l'adozione delle alette esterne, oggi bandite dal regolamento poichè ritenute pericolose per l'incolumità dei piloti stessi. Rossi ha concluso la giornata collocandosi al quarto posto in classifica (2'00"254), a 8 decimi dal leader Iannone e a quasi 4 decimi dal neo-compagno di squadra Vinales. Di seguito le dichiarazioni di Valentino al termine della giornata:

Valentino Rossi #46 - Movistar Yamaha MotoGP 4° 2'00"254: "Mi sento di nuovo in forma al 100%. Ieri, quando sono andato a dormire avevo ancora mal di testa, ma oggi quando mi sono svegliato mi sentivo meglio, così ho potuto lavorare bene. E' stata una giornata buona ! Questa mattina abbiamo perso un sacco di tempo in attesa che le condizioni dell'asfalto migliorassero, ma nel pomeriggio ho potuto fare più di 50 giri. Il mio passo era abbastanza buono e alla fine ho fatto un time attack ed ottenuto la quarta posizione. Abbiamo provato un telaio diverso e mi piace, ma non abbiamo ancora deciso se utilizzarlo o meno, tuttavia la prima impressione è stata positiva."

FOTO: yamahamotogp.com, motogp.com.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

banner pneumatici mitas sport force plus

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motogp CALENDARIO CAMPIONATO 2018

18 marzo - GP del Qatar - Losail

8 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

22 aprile - GP d'America - Austin

6 maggio - GP di Spagna - Jerez

20 maggio - GP di Francia - Le Mans

3 giugno - GP d'Italia - Mugello

17 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

1 luglio - GP d'Olanda - Assen

15 luglio - GP di Germania - Sachsenring

5 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

12 agosto - GP d'Austria - Spielberg

26 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 9 settembre - GP di San Marino - Misano

23 settembre - GP di Spagna - Aragón

7 ottobre - GP della Thailandia - Chang

21 ottobre - GP del Giappone - Motegi

28 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

4 novembre - GP della Malesia - Sepang

18 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia