EICMA
Carattere

La mobilità del futuro è elettrica, lo sa bene il Gruppo Piaggio, pioniere (anni settanta) in un segmento di mercato che negli ultimi tre anni è cresciuto in modo esponenziale. A determinare tale crescita il costo del carburante, divenuto insostenibile in tempi di crisi, ma anche i limiti nella circolazione urbana imposti dalle Z.T.L. presenti in numerose città italiane.

Chi si avvicina agli "anta" ricorderà sicuramente lo Zip&Zip, il primo scooter ibrido proposto negli anni novanta dal gruppo italiano che oggi fa capo a Roberto Colaninno. A quel primo modello, che ebbe poco successo, ne seguirono poi altri, come i più recenti MP3 Hybrid e le innovative biciclette a pedalata assistita della gamma WI-BIKE.

Fra le novità 2017 esposte da Piaggio qui ad EICMA 2016, quella che abbiamo apprezzato maggiormente - senza nulla togliere alle altre -, è la Vespa Elettrica. Non si tratta di un modello definitivo, ma di un concept molto vicino al prodotto che uscirà in serie dagli stabilimenti del gruppo italiano. Estetica identica alle Vespe di ultima generazione, dalle quali differisce solo per la colorazione - un bel grigio satinato con particolari di colore blu elettrico -, e per l'assenza dello scarico.foto eicma 2016 piaggio vespa elettrica

Il debutto sul mercato avverrà in breve tempo, addirittura nella seconda metà del 2017, secondo quanto riportato nel comunicato stampa. Quest'ultimo non rivela alcun dato tecnico, ma informa che il Gruppo Piaggio sta valutando i più avanzati attori a livello mondiale per sviluppare insieme soluzioni tecnologiche innovative di motorizzazione elettrica. Soluzioni mirate a mantenere, seppur con l'aggiunta di innovative tecnologie di connettività, tutte le caratteristiche che hanno decretato il successo dello scooter più elegante e amato al mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA