EICMA
Carattere

Esclusività, raffinatezza, innovazione e prestazioni, quattro ingredienti ben amalgamati per una ricetta dal successo garantito che di nome fa Bimota ! Anche quest’anno la Casa riminese ha stupito i visitatori di Eicma con le sue moto, vere e proprie opere d’arte in grado di emozionare chiunque vi si trovi al cospetto, che sia un appassionato o un semplice curioso. Due le novità presentate, la debuttante Tesi 3D RaceCafe e la nuova Impeto.

BIMOTA Tesi 3D RaceCafefoto bimota tesi 3d racecafe 2016 006

Con la prima, Bimota si lancia in un segmento inesplorato, quello delle Cafè Racer e lo fa attraverso la reinterpretazione del progetto Tesi le cui origini risalgono al 1983.

Tesi 3D RaceCafe è stata realizzata sfruttando come base di partenza la 3D Naked da cui differisce non solo nell’aspetto ma anche nella meccanica.

Il cuore della Tesi 3D RaceCafe è il nuovo motore bicilindrico Ducati da 803cc con alimentazione ad iniezione elettronica. Certamente meno performante delle motorizzazioni impiegate sugli altri modelli Bimota, ma più adatto al tipo di segmento.foto bimota tesi 3d racecafe 2016 001

Nuova anche la ciclistica, caratterizzata dai due forcelloni, anteriore e posteriore, in struttura composita su cui lavorano due raffinati mono-ammortizzatori Ohlins. Il telaio è invece costituito da due bellissime piastre in lega leggera lavorate a CNC su cui sono imbullonati il telaietto reggisella ed una struttura a traliccio che sorregge  la parte anteriore della moto, entrambi realizzati in fibra di carbonio. Grazie alla presenza di due eccentrici nei quali sono infulcrate la sospensione anteriore e posteriore, la Tesi 3D RC ha la possibilità di variare le altezze della moto in maniera multipla e millimetricafoto bimota tesi 3d racecafe 2016 002

L’avantreno ha un range di regolazione di 9,5mm mentre il retrotreno arriva a 14mm. Le due possibilità di regolazione garantiscono una variazione massima dell’altezza di 23mm se regolate simultaneamente nella stessa direzione.

BIMOTA IMPETOfoto bimota impeto 2016

L’ultima versione della Hyper-Naked "Impeto" si evolve sia dal punto di vista tecnico che estetico. Il nuovo motore Diavel con doppia accensione garantisce prestazioni elevatissime in questa rielaborata versione della ciclistica Bimota che viene implementata con tutti i controlli elettronici di ultima generazione : foto bimota impeto 2016 001      

  • Ride by wire (farfalla motorizzata) ;
  • Traction control;
  • ABS La "Bimota Impeto" prevede la possibilità di implementare le performance grazie ad una serie di optional disponibili sul catalogo accessori "Bimota Experience":
  • Telaio con struttura composita, lega leggera e tubi di carbonio strutturale
  • Forcellone con struttura composita, lega leggera e tubi di carbonio strutturale
  • Dashboard con schermo TFT a colori da 3,5” con struttura in lega leggera ricavata dal pieno, sistema di acquisizione dati integrato e GPS con riconoscimento automatico del circuito.

Per uso agonistico è previsto anche il nuovo kit di sovralimentazione attuato mediante compressore volumetrico a doppio stadio, che fa ora il suo ingresso sul listino Bimota.

Il kit prevede la possibiltà per le Bimota equipaggiate con propulsore raffreddato a liquido, di aumentare i valori di potenza e soprattutto coppia tra il 15% ed il 20% a seconda dei motori. foto bimota kit impeto 2016 supercharger

Il kit è realizzato con una cascata di ingranaggi all'interno del carter frizione per la moltiplicazione dei giri motore e prevede il posizionamento del compressore all’interno della "L" per una concentrazione delle masse ottimale. Controlli elettronici di gestione motore che possono essere tenuti sotto controllo con il software dedicato del Data-Logger completano il kit conferendo alla "Bimota Impeto" caratteristiche da vera bruciasemafori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA