EICMA
Carattere

Pneumatici tassellati, scarico che punta verso l’alto, sospensioni dall'ampia escursione e posizione di guida rilassata, Scrambler in un'unica parola !

Anche BMW Motorrad reinterpreta il tema dell'anno e sceglie EICMA per lanciare sul mercato e sottoporre al giudizio del pubblico un'inedita R nineT. Design purista, ridotto all'essenziale, qualità e raffinatezza però sono quelle tipiche del marchio bavarese.foto bmw r ninet scrambler 2016 001

Numerose le parti pregiate come i componenti fucinati in alluminio con superficie sabbiata a getto di perle di vetro e poi anodizzata al naturale. Nobili lavorazioni e utilizzo di materiali raffinati anche per la sella, dal look in pelle patinata di colore sattel braun, completa di cuciture a vista.foto sella bmw r ninet scrambler 2016

Esteticamente la R nineT Scrambler è un mix di elementi stilistici classici e moderni : c'è il proiettore circolare, il tachimetro con indicatore analogico, il bellissimo serbatoio in lamiera di acciaio da 17 litri e il coperchio in sottile lamiera d'alluminio a destra sopra il condotto dell’aria di aspirazione con la scritta R nineT incisa.foto convogliatore bmw r ninet scrambler 2016

Non solo apparenza ma anche sostanza, il motore della R nineT Scrambler è il classico Boxer da 1170 cc di cilindarata con raffreddamento aria/olio che guadagna l'omologazione Euro 4. La potenza massima è di 81 kW (110 CV) a 7.750 g/min, la coppia invece si attesta sui 116 Nm a 6.000 g/min. L'impianto di scarico è montato in alto, i terminali sono due, l'uno sopra l’altro.foto motore bmw r ninet scrambler 2016

Il telaio in acciaio a doppia trave sviluppato appositamente per la R nineT Scrambler integra il motore Boxer come elemento portante ed è composto da una sezione anteriore con cannotto di sterzo integrato e da una sezione posteriore con supporto del braccio oscillante. Il telaietto del passeggero è smontabile.

La sospensione anteriore della R nineT Scrambler è costituita da una forcella telescopica con soffietti in gomma ed ha un'escursione di 125 millimetri. La sospensione posteriore invece è un monobraccio Paralever, come negli altri modelli con motore Boxer. Il compito di sostegno ed ammortizzazione viene assolto da un ammortizzatore centrale. L’escursione è di 140 millimetri.foto bmw r ninet scrambler 2016 002

La nuova Scrambler di BMW è dotata di cerchi in lega fucinati : l'anteriore è da 19 pollici con pneumatico 120/70, il posteriore invece da 17 pollici ed ospita una gomma 170/60.

L'impianto frenante è costituito da tre dischi, due anteriori da 320 mm di diametro che vengono morsi da una coppia di pinze freno a quattro pistoncini ed uno posteriore da 265 mm di diametro sul quale lavora una pinza a due pistoncini. Di serie ci sono i tubi flessibili in acciaio inossidabile e l'ABS.foto ruota anteriore bmw r ninet scrambler 2016

Rispetto alla R nineT standard la Scrambler ha una seduta differente, più rilassata. Il triangolo ergonomico manubrio – sella – pedane, è stato definito ex novo : il manubrio è stato posizionato più in alto, la sella ha un’imbottitura leggermente più sottile e le pedane sono sistemate più in basso ed arretrate.

Naturalmente chi lo desidera potrà personalizzare a piacimento la propria R nineT Scrambler, attingendo al vastissimo catalogo di accessori originali BMW o ai componenti esclusivi realizzati dai preparatori di moto, così da creare un esemplare veramente unico.foto terminale scarico bmw r ninet scrambler 2016

La nuova BMW R nineT Scrambler viene offerta nella vernice monolith metallizzato opaco con componenti laccati in nero, come telaio, braccio, ruote, foderi della forcella e basamento del motore. Il prezzo non è stato ancora annunciato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA