EICMA
Carattere

Ad EICMA 2017 Yamaha presenta le nuove Tracer 900 e Tracer 900 GT. La prima è l'evoluzione della apprezzata fun bike che ha finora totalizzato 35.000 unità vendute. La seconda è invece una variante in chiave gran turismo della stessa, progettata dunque per offrire grande comfort nei lunghi viaggi.

TRACER 900

Per il 2018, il team di progettisti Yamaha si è concentrato sul consolidamento delle caratteristiche più apprezzate e dei punti di forza di Tracer 900. E' stato modificato il parabrezza regolabile, ora più ampio, ridisegnati il gruppo pedane e il maniglione. I designer Yamaha hanno invece apportato piccole ma importanti modifiche alle forme della carena, a cominciare dal cupolino caratterizzato ora da un look più sofisticato, così come i nuovi fianchetti, il serbatoio ed i convogliatori.

Tracer 900 guadagna anche un nuovo forcellone, e una nuova taratura del monoammortizzatore. Rivista anche la conformazione delle selle pilota e passeggero, con la prima che offre la possibilità di essere regolata su due posizioni in altezza, high e low. Sono stati inoltre aggiunti un para serbatoio morbido, per aumentare il comfort del guidatore nei viaggi più lunghi, un nuovo manubrio, più stretto del precedente, e nuovi paramani più snelli e leggeri.foto yamaha tracer 900 2018

TRACER 900 GT

Mantiene tutte le migliorie apportate alla versione standard anche la nuovissima Tracer 900 GT, che si distingue però per la presenza di una coppia di borse laterali rigide da 22 litri a sgancio rapido e in colori coordinati. Diversa anche la strumentazione costituita da un display con tecnologia TFT (Thin Film Transistor) multifunzione, che fornisce al pilota numerose informazioni, come la marcia inserita, la temperatura dell'ambiente, la modalità di guida, il livello del carburante, il consumo e il livello del TCS inserito.foto strumentazione yamaha tracer 900 gt 2018

Tracer 900 GT è equipaggiata con una nuova forcella upside-down completamente regolabile, così come regolabile è il monoammortizzatore posteriore sul quale si può intervenire nel precarico molla attraverso un comodo comando remoto. La moto è inoltre dotata di cambio elettronico Quick Shift System, di Cruise Control (lo stesso dalla MT-10) e di manopole riscaldate.foto yamaha tracer 900 gt 2018 001

Tracer 900 e Tracer 900 GT sono spinte dallo stesso motore, ovvero il tre cilindri, 12 valvole, da 847 cc che equipaggia anche la MT-09. Un propulsore in grado di erogare una potenza massima di 115 CV a 10.000 giri/min ed una coppia di 87,5 Nm a 8.500 giri/min. Il serbatoio per entrambe le versioni ha una capienza di 18 lt. Oltre al controllo di trazione a tre modalità, sono presenti, su entrambe le moto, l'ABS e il sistema D-MODE che permette al pilota di scegliere fra tre diverse mappature motore.foto motore yamaha tracer 900 gt 2018

Tracer 900 e Tracer 900 GT saranno disponibili presso le Concessionarie Yamaha Ufficiali rispettivamente da Marzo e Giugno 2018. Due le varianti cromatiche per la prima (Nimbus Grey e Tech Black), tre per la seconda (Midnight Grey, Nimbus Grey e Phantom Blue). I prezzi non sono ancora stati comunicati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA