EICMA
Carattere

La regina dello stand Kawasaki qui a EICMA 2016 si chiama Z900, nuova naked giapponese che raccoglie il testimone lasciato dalla Z800 e si propone sul mercato con look e contenuti inediti.

Cominciamo con il motore che si basa non su quello della Z800, ma su quello della sorella maggiore Z1000. Configurazione quattro cilindri in linea quindi, con raffreddamento a liquido, distribuzione bialbero (DOHC) a 4 valvole per cilindro, e cilindrata ridotta a 948cc. Kawasaki dichiara per questa unità una potenza massima di 92,2 kW che equivalgono a 125 CV, 12 in più della Z800.

I pistoni di questa unità sono stati prodotti utilizzando un processo di fusione unico (simile alla forgiatura) che prevede la rimozione del materiale superfluo e la creazione di cavità per raggiungere lo spessore ideale (lo stesso processo utilizzato per produrre i pistoni della Ninja H2/H2R), con un peso leggero analogo a quello dei pistoni forgiati.foto kawasaki z900 2017 eicma 2016 003

Come la Z1000 anche la nuova Z900 è stata progettata per offrire al pilota un'esperienza di guida più entusiasmante e adrenalinica. La nuova supernaked giapponese è infatti il secondo modello prodotto dalla casa di Akashi ad avvantaggiarsi della "ricerca sonora", che rendere il sound in aspirazione più coinvolgente ed emozionante.

Per ottenere il risultato voluto, i tecnici giapponesi hanno effettuato appositi test acustici sulla base dei quali sono poi intervenuti sul sistema di aspirazione (airbox e cornetti). Fra le caratteristiche peculiari di questo propulsore, la presenza di un contralbero di equilibratura secondario che elimina le vibrazioni a tutto vantaggio del comfort di marcia. Presente inoltre la frizione servoassistita antislittamento e antisaltellamento, sviluppata in collaborazione con il reparto corse, e un nuovo impianto di scarico 4 in 1 catalizzato, dotato di terminale di scarico compatto, che ha contribuito al conseguimento dell'omologazione Euro 4.

La moto è stata equipaggiata con rapporti corti dalla 1a alla 5a marcia, per favorire una migliore accelerazione nella gamma di giri utilizzata nella guida quotidiana. La 6a è invece una marcia overdrive.

Nuovissimo il telaio a traliccio di tubi in acciaio, che pesa solo 13,5 kg e sfrutta il motore come elemento portante. Leggerissimo anche il nuovo forcellone in alluminio estruso, solo 3,9 kg, secondo quanto dichiarato da Kawasaki.foto kawasaki z900 2017 eicma 2016 004

La moto è dotata di sospensioni regolabili. All'anteriore lavora una forcella a steli rovesciati da 41mm di diametro con smorzamento in estensione e in compressione a regolazione continua, e precarico della molla regolabile nello stelo sinistro. Il retrotreno è invece servito da un monoammortizzatore back-link orizzontale, dotato di regolazione continua dello smorzamento in estensione e di precarico regolabile.

L'impianto frenante è costituito da una coppia di dischi anteriori a margherita da 300mm ciascuno di diametro, con pinze a 4 pistoncini doppi contrapposti e pastiglie dei freni in resina. Dietro invece sono presenti un disco singolo da 250mm di diametro, anch'esso a margherita, e una pinza a pistoncino singolo.

I cerchi da 17" in lega leggera, hanno lo stesso disegno di quelli installati sulla sorella minore Z650 (leggi l'articolo dedicato), ovvero cinque razze a stella che contribuiscono a snellire il design della moto. Z900 è equipaggiata con pneumatici 120/70ZR17M/C (58W) ant. e 180/55ZR17M/C (73W) post.foto kawasaki z900 2017 nuda

Ergonomicamente la nuova Z900 differisce dalle Z800 e 1000 per la posizione di guida, leggermente più verticale. L'estetica è molto aggressiva - tipicamente "Sugomi" - affilata, e caratterizzata dalle tipiche linee tese che contraddistinguono un pò le Supernaked della serie Z.

Anche in questo caso i progettisti Kawasaki hanno cercato di rendere la moto accessibile a piloti di svariate stature, abbassando il piano di seduta che si trova a 795mm di altezza dal suolo, e cercando di ridurre il peso complessivo del mezzo che si attesta sui 210 kg in ordine di marcia.

La strumentazione multifunzione, estremamente compatta, è di tipo analogico/digitale e offre al pilota numerose funzioni come: tachimetro digitale, indicatore della marcia inserita, contachilometri totalizzatore, doppio contachilometri parziale, indicatore dell'autonomia rimanente, indicatore dei consumi istantaneo e medio, indicatore della temperatura esterna, temperatura del refrigerante, orologio e indicatore di guida economica.foto strumentazione kawasaki z900 2017 eicma 2016

La moto sarà disponibile in tre colorazioni: Pearl Mystic Gray (grigio)/Metallic Flat Spark Black (nero), Candy Lime Green (verde)/Metallic Spark Black (nero) e Metallic Flat Spark Black (nero)/Metallic Spark Black (nero). Rimangono per adesso sconosciute la data di arrivo nelle concessionarie e il prezzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA