Tecnologia
Carattere

BMW Motorrad annuncia l'arrivo di "Intelligent Emergency Call", un dispositivo intelligente in grado di chiamare automaticamente (o manualmente) i soccorsi in caso di incidente.

In caso di incidente grave, l'arrivo fulmineo dei soccorsi può fare la differenza tra la vita e la morte, soprattutto quando ad essere coinvolto è un motociclista. Nel 2011, anno di inizio della sperimentazione dei servizi eCall, si è constatato che i normali tempi di intervento possono essere velocizzati del 40-50%. La Commissione europea responsabile della sperimentazione ha inoltre stimato che l'utilizzo dei sistemi eCall potrebbe salvare fino a 2.500 vite ogni anno, generando un risparmio pari a 26 miliardi di euro.

Il sistema eCall è stato utilizzato per la prima volta sulle auto BMW nel 1999. Nel 2007, il gruppo tedesco ha esteso il sistema realizzando un'infrastruttura internazionale di call center. L'obiettivo di BMW è quello di avere l'eCall di serie su tutte le auto in gamma nel 2018, mentre sulle moto il sistema dovrebbe essere disponibile come optional a partire dal 2017.

IL FUNZIONAMENTO

In caso di emergenza o di incidente eCall, che si attiva automaticamente o manualmente, invia le coordinate del luogo ove è avvenuto l'incidente al Call Center BMW che avvia quindi la procedura di soccorso. Per poter funzionare il sistema necessita di una connessione alla rete di telefonia. Nell'opzione "chiamata di emergenza intelligente", la connessione viene stabilita attraverso l'unità di comunicazione mobile installata in modo permanente.

La chiamata di emergenza intelligente prende in considerazione tre possibili scenari :

Scenario 1: attivazione automatica in caso di collisione e o brutta caduta.

Il sistema invia automaticamente un messaggio al Call Center BMW. Si apre un collegamento audio che rimane attivo fino all'arrivo dei soccorsi, questi vengono inviati anche se non vi è alcuna risposta. L'attivazione della procedura di soccorso viene segnalata nell'apposito display presente sul quadro strumenti, il tutto viene accompagnato da un segnale acustico. In questo caso il pilota non può annullare la chiamata di emergenza.

Scenario 2: attivazione automatica in caso di collisione e o caduta di minore entità.

In questa circostanza il messaggio di emergenza parte 25 secondi dopo l'incidente ciò affinchè il pilota possa valutare se è il caso o meno di ricevere i soccorsi. Se nessun aiuto è necessario, egli ha la possibilità di annullare l'avvio della procedura con la semplice pressione di un tasto.

Scenario 3: attivazione manuale tramite apposito pulsante.

In questo caso è lo stesso conducente ad attivare l'eCall premendo il pulsante SOS collocato sul lato destro del manubrio, per esempio per chiamare aiuto per gli altri utenti della strada in difficoltà. Una volta premuto il pulsante SOS, parte il messaggio e viene stabilita una connessione vocale. Anche in questo caso, è data la possibilità al pilota/vittima dell'incidente di annullare la procedura di emergenza con la semplice pressione di un pulsante o spegnendo il motore. La chiamata di emergenza intelligente può essere attivata manualmente solo quando la moto è ferma con il motore acceso.pulsante sos bmw ecall

Il sistema eCall è in grado di riconoscere anche situazioni non di emergenza come può essere una caduta della moto da ferma oppure una caduta a bassa velocità senza altri utenti coinvolti. In tali casi la chiamata automatica non viene effettuata.

L'HARDWARE

Oltre al pulsante SOS dotato di coperchio protettivo, sono stati integrati un microfono e un altoparlante per consentire la comunicazione dell'utente con il Call Center BMW (è possibile impostare la lingua). Il compito più delicato ed importante è naturalmente demandato ai due sensori presenti (angolo di piega e accelerazione) che devono rilevare il verificarsi dell'evento e la sua entità.schema bmw ecall

© RIPRODUZIONE RISERVATA