Scooter
Carattere

A tre settimane dall'inaugurazione di EICMA 2016, Yamaha presenta un nuovo membro della gamma Sport Scooter "MAX". Si chiama X-MAX 300 ed è stato costruito sulla base dell'X-MAX 250 dal quale differisce per i contenuti e per l'estetica.

Il nuovo motore monocilindrico quattro tempi da 292 cc di cilindrata con distribuzione 4 valvole SOHC e raffreddamento a liquido, sfrutta la tecnologia costruttiva Blue Core che lo rende - dichiara Yamaha - più performante riducendone al tempo stesso consumi e emissioni. Il propulsore, che in questa versione di maggior cubatura è in grado di erogare una potenza massima di 20,6 kW (27,63CV) a 7.250 giri/min, rispetta la normativa Euro 4. Essendo inoltre dotato di mappatura 3D in tempo reale che controlla con precisione il volume di carburante e la fasatura delle valvole, l'X-MAX 300 dovrebbe poter fornire la migliore erogazione possibile in ogni ambiente e condizione di lavoro.foto yamaha x max 300 2017 001

La ciclistica è costituita da un nuovo telaio in acciaio equipaggiato con una forcella telescopica di derivazione motociclistica, dotata quindi delle due tipiche piastre di sterzo che siamo abituati a vedere sulle moto, e di una coppia di ammortizzatori posteriori. Yamaha X-MAX 300 è munito di ruote alte - da 15 pollici davanti e da 14 pollici dietro - che lo rendono più stabilite anche su fondi sconnessi. Le misure degli pneumatici sono tipicamente sportive: 120/70 l'anteriore e 140/70 il posteriore. La potenza frenante è fornita da una coppia di freni a disco: da 267 mm di diametro l'anteriore, da 240mm il posteriore. Il peso del veicolo (liquidi compresi) è di 179 kg.

X-MAX 300 ostenta un design più vicino a quello del fratello maggiore TMAX, caratterizzato quindi da linee moderne, spigolose e aggressive. La parte frontale è dominata da un inedito triplo gruppo ottico a LED, tecnologia quest'ultima impiegata anche per il faro posteriore. Come per il maxi scooter giapponese, la strumentazione è costituita da tachimetro e contagiri analogici, e da un display LCD multifunzione centrale di dimensioni maggiori rispetto alla versione precedente. Quest'ultimo fornisce numerose informazioni e può essere gestito dai comandi al manubrio. Il tunnel centrale ha la tipica forma a boomerang, elemento che accomuna tutti gli altri scooter della gamma MAX.foto cruscotto yamaha x max 300 2017

X-MAX 300 è dotato di due comodi portaoggetti anteriori di cui uno - quello di sinistra - è munito di presa da 12 V pensata per caricare o dare corrente ai dispositivi elettronici, e di un ampio vano sottosella divisibile, che permette di stoccare due caschi integrali ed un computer portatile.

Yamaha ha pensato anche alla sicurezza attiva di chi guida il nuovo X-Max 300, equipaggiando quest'ultimo con un efficace sistema di controllo della trazione (TCS) che evita lo slittamento della ruota posteriore quando si affrontano fondi bagnati o scivolosi e con poca aderenza. Presente di serie anche l'accensione senza chiave "Smart Key".foto sottosella yamaha x max 300 2017

Il nuovo Yamaha X-MAX 300 sarà disponibile a partire da aprile 2017, nelle colorazioni Matt Grey, Milky White e Quasar Bronze. Il prezzo non è ancora stato comunicato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA