Moto
Carattere

Quando nel 2013 Ducati presentò la 1199 Superleggera restammo letteralmente sorpresi nel leggere la sua scheda tecnica. I dati relativi al rapporto peso/potenza - 200CV per soli 155 kg - non lasciavano scampo alla concorrenza e collocavano l'esclusiva superbike italiana in vetta alla classifica delle bicilindriche di serie più performanti di sempre.

Un primato che rischia ora di cadere per mano della stessa Ducati in quanto, secondo autorevoli fonti, la casa di Borgo Panigale ha in serbo per il 2017 un'altra "sorpresona" che stimolerà la salivazione di tutti gli appassionati di moto sportive.

Ducati 1408, questo il nome del progetto top secret che sarà probabilmente presentato alla vigilia di EICMA 2016 (leggi le info utili per visitare il salone), quando in occasione della tradizionale World Première (segui la diretta streaming dell'evento Ducati) che precede la kermesse meneghina, saranno svelate le restanti novità della gamma moto 2017.

Poche le indiscrezioni tecniche trapelate finora, certamente però la "1408" - il numero non si riferisce alla cilindrata - sfrutterà la base dell'attuale 1299 Panigale e sarà dotata di telaio, forcellone e cerchi in fibra di carbonio. Il tutto dovrebbe produrre una ulteriore riduzione di peso rispetto ai 155 kg della Superleggera e un miglioramento delle performance generali del mezzo: pensiamo in primis a superiori doti di accelerazione, frenata e a una maggiore agilità nei cambi di direzione.foto ducati 1199 superleggera nuda 2014

Naturalmente anche il bicilindrico superquadro da 1285cc potrebbe aver subito delle modifiche per aumentare i valori di potenza e coppia e per migliorarne l'erogazione. Non dimentichiamo che per ottenere i 200CV della Superleggera, i tecnici Ducati avevano sostituito sul precedente motore da 1198cc le valvole di  scarico con delle unità realizzate in nobile titanio, mentre i pistoni originali avevano invece lasciato il posto a due unità a basso attrito (solo due segmenti). La camera di combustione era stata inoltre ridefinita secondo gli sviluppi SBK, mentre l'albero motore aveva subito un cospicuo alleggerimento.

E' inoltre plausibile il debutto, sulla 1408, di un impianto di scarico Akrapovic simile a quello introdotto quest'anno sulle Panigale R ufficiali schierate nel mondiale superbike. Per quanto riguarda la ciclistica invece, la moto sarà certamente equipaggiata con sospensioni Ohlins (non elettroniche) e freni Brembo d'alta gamma.

La 1408, che sarà certamente prodotta in serie limitata (numerata), avrà un prezzo esclusivo com'era quello della Superleggera, proposta all'epoca a 66.000 euro.

Ducati ha già allestito un micro sito web dedicato a questa nuova super Panigale, ma l'accesso è riservato solo ad alcuni selezionatissimi e facoltosi clienti che nei prossimi giorni potranno conoscere e vedere la moto in anteprima. Quanto a noi, per avere maggiori dettagli sul progetto 1408 non ci resta che attendere fino al 7 novembre prossimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube