Moto
Carattere

Sulla spinta del successo ottenuto in quasi quattro anni di produzione, BMW Motorrad ha pensato bene di allargare la famiglia R nineT con due nuove varianti battezzate "Racer" e "Pure", scegliendo l'Intermot di Colonia (qui tutte le info per visitare il salone) come palcoscenico per il lancio mondiale.

Si tratta di due moto che interpretano in modo differente il mondo heritage di BMW Motorrad: la Pure è la tipica nuda ridotta all'essenziale, la Racer è invece una classica motocicletta sportiva dotata di semicarena. Entrambe rappresentano due concetti molto apprezzati alla fine negli anni Sessanta/Settanta e che ancora oggi suscitano parecchio interesse.foto bmw r ninet pure 2017

Entrambe le moto montano il poderoso motore Boxer BMW con raffreddamento aria/olio dalla cilindrata di 1.170 cc, capace di erogare 81 kW (110 CV) di potenza massima, che ha guadagnato l'omologazione Euro 4. Il cambio è a sei rapporti, mentre lo scarico, identico per entrambe le versioni ad eccezione del colore del fondello - nero sulla Pure e grigio sulla Racer -, è in acciaio inox con terminale montato a sinistra.

A livello di ciclistica le R nineT Racer e R nineT Pure ereditano il telaio modulare a doppia trave della R nineT Scrambler, composto dai tre elementi telaio anteriore, telaio posteriore e telaietto del passeggero smontabile. Quest'ultimo crea degli spazi utili per modificare secondo il proprio gusto i due modelli Boxer, per esempio attingendo al corposo catalogo Accessori BMW Motorrad.foto bmw r ninet racer 2017

La sospensione della ruota anteriore vede l'inpiego di una classica forcella telescopica, mentre quella posteriore è un BMW Paralever che funziona in combinazione con un ammortizzatore centrale. Le ruote fucinate in lega a cinque razze dalle misure 3,5 x 17" (anteriore) e 5,5 x 17" (posteriore), montano rispettivamente pneumatici dalle misure canoniche: 120/70 ZR 17 e 180/55 ZR 17.

Il comparto freni è caratterizzato da una coppia di dischi da 320 millimetri all'anteriore, morsi da pinze flottanti ad attacco assiale. Di serie c'è l'ABS, mentre fra gli optional disponibili c'è l'ASC (Automatic Stability Control), ovvero un dispositivo che evita lo slittamento della ruota posteriore su fondo scivoloso. Per entrambe le moto sono disponibili come optional i cerchi a raggi.

I prezzi di listino delle nuove BMW R nineT Racer e Pure m.y. 2017, sono rispettivamente di € 14.300 e € 13.300 chiavi in mano, con primo tagliando di manutenzione incluso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube