Moto
Carattere

Matchless, storico marchio di motociclette inglesi, torna a far parlare di se con il primo "frutto", dopo la recente resurrezione, di cui vi mostriamo le foto che abbiamo scattato ad EICMA 2014.

Fondata nel 1899 da H.H. Collier e figli, l'azienda londinese rimasta in attività fino al 1966, è risorta dopo 113 anni dalla fondazione, grazie all'impegno ed alla passione della famiglia di imprenditori italiani Malenotti, la quale, dopo aver acquisito il marchio nel 2012 ed averlo rilanciato inizialmente solo nel settore dell'abbigliamento di lusso, proprio in occasione della Kermesse meneghina ha presentato in anteprima il progetto di ritorno anche nel settore motociclistico.

Foto Eicma 2014 Matchless Model X Reloaded

Si chiama Matchless Model X Reloaded, ed è la reinterpretazione di un modello che ebbe parecchio successo negli anni 30, la Model X. Una moto raffinata ed innovativa sotto tanti aspetti, grazie ai dodici brevetti che la rendono unica nel suo genere. Il motore, prodotto dall'americana S&S, è un poderoso bicilindrico a V di 56,25° da 1916 cc, alimentato ad iniezione che è stato messo a punto per offrire una vigorosa coppia già dai bassi regimi per una piacevole esperienza di guida sotto ogni aspetto.

Il telaio ha una particolare ed inedita struttura di tipo lamellare e secondo il costruttore è in grado di offrire robustezza ed elasticità al tempo stesso. 

Foto Eicma 2014 Matchless Model XNostrano l'impianto frenante, prodotto dalla lombarda Discacciati, il quale vede l'impiego di una pinza a dodici pistoncini autoventilata per l'anteriore ed una pinza a sei pistoncini per il posteriore.

La sospensione anteriore di tipo Castle, ispirata ai modelli degli anni 30 ma modernissima, è completamente regolabile. Gli ammortizzatori posteriori sono 2 e lavorano in trazione in modo tale da evitare gli sforzi torsionali sul telaio.

Model X Reloaded vanta inoltre uno straordinario sistema di regolazione della posizione di guida attraverso il quale è possibile alzare il manubrio di 25 cm ed abbassare la sella di 6 cm, con la possibilità di regolare anche le pedane ed i comandi. La moto inoltre è dotata di una doppia coppia di pedane che il pilota può scegliere di utilizzare al momento, a seconda delle esigenze di guida.

I fari anteriori sono regolabili in altezza separatamente per favorire la visuale nelle condizioni più disagevoli.

La moto è stata presentata ed esposta ad EICMA 2014 per raccogliere le prime opinioni di stampa e pubblico. Sarà prodotta in un centinaio di esemplari tutti costruiti rigorosamente a mano e potrà essere acquistata ad un prezzo superiore ai 50.000 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA