Moto
Carattere

Già presentate al salone di Colonia, Suzuki ha portato ad EICMA 2014 le sue nuove GSX-S1000 e GSX-S1000F, con le quali la casa di Hamamatsu intende scalzare Kawasaki dal dominio di segmento.

Le due moto, accomunate dalla stessa meccanica ed elettronica, differiscono l'una rispetto all'altra solo nella parte anteriore che ne determina il segmento di appartenenza. La GSX-S1000 è una performante streetfighter adatta all'uso cittadino quotidiano, mentre la sorella carenata GSX-S1000F è una sport tourer che può vantare capacità sportive ma non disdegna l'utilizzo turistico a medio raggio.

I tecnici Suzuki hanno scelto di fare un passo indietro, equipaggiando le due GSX-S con il famigerato motore della maxisportiva GSX-R1000, versione 2005-2008, messo a punto per l'uso stradale.

Una unità 4 tempi DOHC con 4 cilindri in linea da 999 cc, raffreddata a liquido che grazie alla sua risposta fluida e immediata all’apertura del gas e ad un’accelerazione costante e graduale, si è guadagnata negli anni moltissimi consensi, consolidati dalle vittorie ottenute nei vari campionati del mondo.

I motivi che hanno spinto i tecnici Suzuki a scegliere questa soluzione vanno ricercati nella capacità del propulsore di sviluppare una coppia maggiore ai bassi e medi regimi, rendendolo più adatto ad una guida stradale e nel design del cambio, disposto orizzontalmente, in grado da favorire la progettazione di un telaio leggero, a tutto vantaggio della maneggevolezza e della stabilità.

ELETTRONICA E SICUREZZA

Le moto sono entrambe dotate di controllo della trazione disinseribile e regolabile su tre modalità, nonchè di ABS con modulo BOSH dal peso contenuto in soli 640 gr.

CICLISTICA SPORTIVA

Più leggero di quello dell'attuale GSX-R1000, il telaio delle GSX-S1000 e GSX-S1000F è statto progettato ex novo tramite la sofisitcata tecnologia di analisi FEM. Il telaio è realizzato in alluminio ed ha configurazione a doppio trave perimetrale, mentre il robusto forcellone realizzato nel medesimo materiale, deriva direttamente da quello dell’attuale GSX-R1000.

Il reparto sospensioni vede all'anteriore l'impiego di una forcella, completamente regolabile nell’idraulica e nel precarico della molla, con steli rovesciati KYB da 43 mm e corsa di 120 mm.

Al posteriore invece lavora un ammortizzatore completamente regolabile nell’idraulica e nel precarico della molla con una corsa di 63 mm.

I freni sono forniti dalla Brembo e vedono all'anteriore l'impiego di pinze monoblocco a 4 pistoncini da 32 mm - le stesse utilizzate sulla GSX-R1000 del 2014 - abbinate a due dischi da 310 mm.

COLORAZIONI

Tre le colorazioni disponibili per queste Suzuki GSX-S1000 e GSX-S1000F : Blue, Rosso/Nero e Grigio Mat

PREZZO E DISPONIBILITA'

Le moto saranno disponibili presso le concessionarie Suzuki già dai primi mesi del 2015. I prezzi non sono ancora stati comunicati.

FOTO NUOVA SUZUKI GSX-S1000F/ABS

mt_gallery: Foto Eicma 2014 Suzuki GSX-s1000 e GSX-S1000F 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube