Moto
Carattere

foto eicma 2014 yamaha yzf-r1 m.y. 2015Presentata in anteprima mondiale la nuova Yamaha YZF-R1 m.y. 2015, ultima evoluzione della superbike giapponese con targa e fanali che diciassette anni fa rivoluzionò drasticamente il segmento delle maxisportive.

I tecnici della casa dei tre diapason hanno rivisto l'intero progetto pur mantenendo alcuni concetti adottati sulle più recenti versioni della R1. I numerosi miglioramenti tecnici meccanci ed elettronici, sono il frutto delle esperienze in MotoGP.

MOTORE PIU' LEGGERO E PERFORMANTE

Il nuovo 4 cilindri frontemarcia “crossplane” a scoppi irregolari, con 4 valvole per cilindro è stato completamente riprogettato e, rispetto all'unità adottata nella versione precedente cambiano non solo alesaggio x corsa, rapporto di compressione, cilindri, pistoni, testa, bielle, iniezione elettronica e scarico : cambia anche il disegno dell’albero motore il cui momento d'inerzia è stato ridotto del 20% rispetto al modello precedente.

Quest'ultimo inoltre è dotato di un albero di bilanciamento ad accoppiamento primario i cui contrappesi sono posizionati vicino ai cilindri esterni, una soluzione che riduce il momento inerziale, e rende le accelerazioni più brucianti mentre la coppia è lineare e sempre elevata.

Il motore della nuova YZF-R1 è così in grado di sviluppare una potenza massima di 200 CV con airbox non in pressione.

foto eicma yamaha yzf-r1 m.y. 2015ELETTRONICA DIGITALE AVANZATA

Sulla nuova Yamaha YZF-R1 m.y. 2015 è stata adottata, per la prima volta su una moto omologata per l'uso stradale, una piattaforma inerziale (Inertial Measurement Unit) a 6 assi, che trasmette istantaneamente alla centralina una serie di dati sul comportamento della moto.

Essa comprende tre sensori giroscopi che misurano rollio, beccheggio e imbardata, e tre sensori di gravita che trasmettono dati sull'accelerazione nelle direzioni avanti/dietro, destra/sinistra e alto/basso. Attraverso l'analisi costante di queste informazioni, 125 volte al secondo, l'IMU è in grado di stabilire la posizione ed il comportamento della moto, incluso l'angolo di piega, la velocità di slittamento e lo spostamento verso alto. I dati sono trasmessi attraverso un sistema CAN (Controller Area Network) alla centralina ECU, che esegue calcoli in tempo reale e regola istantaneamente l'elettronica di YZF-R1, per ottenere il massimo delle prestazioni e del controllo.

La dotazione digitale comprende il Traction Control a controllo variabile in base all’angolo di piega, lo Slide Control, Lift Control, Quickshifter, Launch Control, ABS con Unified Brake System (sistema di frenata unificata). La YZF-R1 è così in grado di adattare controlli e prestazioni ad ogni stile di guida del pilota.

CICLISTICA SVELTA ED EFFICACE

Sul nuovo telaio a interasse corto (1.405 mm), il peso è ridotto ai minimi termini, grazie a soluzioni come il telaietto realizzato in lega di magnesio.

Lo stesso materiale è stato impiegato nella realizzazione dei cerchi, che hanno un design a stella con 10 razze e pesano 900 grammi in meno rispetto ai tradizionali cerchi in lega. Il tutto si traduce in un peso complessivo in soli 199 kg in assetto di marcia, ed in 179 kg a secco ed in una maggiore manovrabilità del mezzo.

Le sospensioni anteriore e posteriore sono state sviluppate da KYB in collaborazione con Yamaha. L'avantreno è servito da una forcella con steli da 43 mm ed escursione di 120 mm. Al retrotreno invece lavora un mono ammortizzatore completamente regolabile.

L'impianto frenante è di primissimo livello e vede l'impiego di un doppio disco anteriore da 320 mm con nuove pinze radiali monoblocco a 4 pistoncini e tubazioni in acciaio. Posteriormente invece lavora un disco da 220 mm con pinza flottante mono pistoncino.

DESIGN INEDITO 

Esteticamente, la nuova Yamaha YZF-R1 m.y. 2015, sfoggia un design inedito che si rifà indubbiamente alla Yamaha M1, in particolar modo nella parte frontale, caratterizzata dall'ampia tabella portanumero che sovrasta la presa d'aria centrale. I fari posizionati ai lati della presa d'aria, sembrano quasi invisibili tanto sono piccoli, mentre l'uso delle luci di posizione a LED aiuta a rendere il design della moto più racing.

Il nuovo serbatoio in alluminio da 17 litri pesa 1,6 kg in meno rispetto a quello in acciaio, ed ha profondi incavi per le ginocchia, in modo da permettere al pilota di stare più protetto ed avere un maggiore feeling con la moto.

Rispetto al modello precedente la nuova R1 2015 appare nell'insieme più snella e gradevole.

COLORI E DISPONIBILITA'

La nuova Yamaha YZF-R1 m.y. 2015 sarà disponibile da Marzo 2015 nelle due colorazioni Racing Blue e Racing Red. Il prezzo non è ancora stato rivelato.

FOTO YAMAHA YZF-R1 M.Y. 2015

mt_gallery: Foto Yamaha YZF-R1 m.y. 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA