Moto
Carattere

Il momento dei saluti è arrivato...Ducati dice addio al bicilindrico con l'introduzione di un'ultima versione della 1299 Panigale R, contraddistinta per l'occasione dalla inequivocabile dicitura "Final Edition". 

Un modo per rendere omaggio ad un motore che ha reso celebre la casa bolognese nel motociclismo agonistico, contribuendo a scrivere importanti pagine di storia nel Mondiale Superbike, campionato dove le bicilindriche in rosso hanno costruito "un palmares fatto di 333 vittorie, 17 Titoli Costruttori e 14 Titoli Piloti" come ha ricordato l'Amministratore Delegato Ducati Motor Holding, Claudio Domenicali, durante la presentazione della nuova superbike italiana.foto ducati 1299 panigale r final edition 001

"Sono davvero orgoglioso di presentare questa nuova versione della nostra Panigale !" - Ha esordito l'A.D. bolognese durante la conferenza stampa tenuta a Pebble Beach/Laguna Seca, California, teatro questo week end dell'ottavo round del WorldSBK Championship 2017 - "Forse nessun'altra Casa motociclistica ha legato il proprio nome in modo così diretto con un motore, come ha fatto Ducati con il bicilindrico sportivo. Oggi siamo qui a celebrarne la storia, trovandoci alla vigilia dell’apertura di un nuovo capitolo nel quale il nostro sistema desmodromico verrà utilizzato su una nuova generazione di motori V4 derivati dal knowhow sviluppato in MotoGP, un terreno nel quale il nostro motore ha dimostrato prestazioni fuori dal comune. Ma questo è il futuro, oggi vogliamo rendere omaggio al bicilindrico che, con le sue doti di coppia e le sue dimensioni compatte, ha permesso a Ducati di vincere in SBK in tutti gli anni in cui ha partecipato. È il motore che ha scritto la storia del Mondiale Superbike. Dalla prima vittoria di Marco Lucchinelli, il 3 aprile 1988 con la 851 a Donington Park, nella gara inaugurale del mondiale delle derivate dalla serie, fino alle gare vinte da Chaz Davies e Marco Melandri in sella alla Panigale R quest'anno."

In attesa dunque dei saloni autunnali, dove la nuova V4 bolognese potrebbe essere presentata nella sua versione definitiva, non ci resta che scopire le meraviglie di questo nuovo bolide tricolore che, per dotazione tecnica, si colloca fra la Panigale R e l'ammiraglia 1299 Superleggera presentata all'EICMA 2016.

MOTORE ULTRA-PERFORMANTE

La nuova 1299 Panigale R Final Edition è una moto speciale che si differenzia dalle altre versioni non solo per l'evocativa livrea tricolore, ma sopratutto per i contenuti esclusivi, come il motore ad esempio, proposto nella sua massima espressione. Il Superquadro della “Final Edition” deriva da quello della 1299 Superleggera accreditato di una potenza massima di 209 CV a 11.000 giri/minuto e di una coppia di ben 14,5 kgm a 9.000 giri/minuto.

Sfrutta un albero motore alleggerito con perno di biella maggiorato dotato di pastiglie di equilibratura in tungsteno e le bielle, come le valvole di aspirazione e scarico, sono in titanio. I due pistoni, da 116 mm di diametro, hanno due soli segmenti come sui motori Superbike e scorrono su canne cilindri in acciaio.foto ducati superquadro 1299

Le valvole di aspirazione sono da 48 mm di diametro contro i 46,8 mm della 1299 Panigale mentre quelle di scarico hanno un valore pari a 39,5 mm di diametro contro i 38,2 mm della 1299 Panigale. I condotti di aspirazione e scarico sono stati evoluti di conseguenza, migliorando la fluidodinamica grazie anche al contributo di nuovi alberi a camme che non solo presentano un’evoluzione dei profili, ma permettono anche una maggiore alzata valvole.

Il sistema di aspirazione sfrutta un filtro dell’aria ad elevata permeabilità mentre il corpo farfallato è dotato di farfalle aerodinamiche, ovvero caratterizzate da un profilo studiato per offrire un miglior afflusso d’aria. I cornetti di aspirazione hanno altezze ottimizzate sulle due bancate a differenza della 1299 Panigale che presenta cornetti della medesima lunghezza.

A dar voce al potentissimo motore Superquadro, troviamo un sofisticato e leggero impianto di scarico completo Akrapovič, realizzato interamente in titanio, con doppio silenziatore alto (omologato Euro 4) e lo stesso layout della Panigale R che corre nel Campionato Mondiale Superbike.foto scarico ducati 1299 panigale r final edition

CICLISTICA RAFFINATA

Sviluppata da Ducati Corse, la struttura monoscocca del telaio, estremamente compatta, integra l’airbox contribuendo in maniera fondamentale a contenere il peso della moto, che per la 1299 Panigale R Final Edition è di soli 179 kg (senza benzina). Il cannotto di sterzo ha un angolo di 24°.

La ciclistica di questa nuova supersportiva Ducati, è la stessa di quella della Panigale R: vede pertanto l'impiego di sospensioni meccaniche Öhlins sia all'avantreno dove lavora una raffinatissima forcella NIX 30 con steli rovesciati da 43 mm trattati al TiN, che al retrotreno equipaggiato con un monoammortizzatore TTX36.foto monoammortizzatore ohlins ttx36 panigale final edition

L'impianto frenante è caratterizzato da leggerissime e ultraperformanti pinze monoblocco Brembo M50, lavorate da un singolo blocco in lega. Dotate di quattro pistoncini da 30 mm di diametro, la coppia di pinze anteriori lavorano su dischi da 330 mm di diametro, mentre il retrotreno è servito da una pinza a 2 pistoncini e un unico disco da 245 mm di diametro.

ELETTRONICA AL TOP

L’elettronica della 1299 Panigale R Final Edition, sfrutta una sofisticatissima piattaforma inerziale IMU Bosch. La moto è dotata di ABS Cornering, di sistema anti-impennata Ducati Wheelie Control EVO (DWC EVO), di controllo di trazione Ducati Traction Control EVO (DTC EVO) e sistema di gestione del freno motore Engine Brake Control (EBC). Questi sistemi hanno set up pre-impostati legati al Riding Mode selezionato (Race, Sport e Wet), ma possono essere modificati e personalizzati a piacimento. La moto è inoltre dotata del sistema Ducati Data Analysis+ GPS (DDA+ GPS) e consente anche la registrazione dell’angolo di piega. Il tutto può essere gestito dal pilota attraverso i blocchetti di comando al manubrio di derivazione racing, e monitorato sulla completissima strumentazione di bordo con display TFT a colori.foto strumentazione ducati 1299 panigale r final edition

DISPONIBILITA' E PREZZO

La 1299 Panigale R Final Edition sarà realizzata in serie numerata - non limitata - e arriverà nelle concessionarie nel mese di luglio. Il prezzo annunciato è di 39.900 euro franco concessionario.

FINAL EDITION A LAGUNA SECA

La 1299 Panigale R Final Edition potrà essere ammirata dal vivo durante tutto il weekend di gare a Laguna Seca. Già da sabato mattina, subito dopo la Superpole, verrà infatti esposta sia presso la Ducati Island, (storico spazio che la Casa di Borgo Panigale dedica ai propri appassionati durante le gare americane) sia all’interno del Paddock Show.

Inoltre, per completare lo storico momento, il Team Aruba.it Racing – Ducati ha deciso di celebrare la nuova 1299 Panigale R Final Edition, vestendo le due moto ufficiali con una speciale livrea ad essa ispirata, livrea che sarà utilizzata da Chaz Davies e Marco Melandri sabato in Gara 1 e domenica in Gara 2.foto ducati panigale final edition davies laguna seca

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube