Superbike
Carattere

Sykes Test 2014 Phillip IslandL'attesa è quasi finita, domenica si riaccendono i motori della Superbike. Ci aspettano otto mesi di duelli, sorpassi e colpi di scena a non finire, 14 round in calendario con il primo, che avrà luogo sul circuito australiano di Phillip Island (Australia).

La 27esima edizione del Mondiale Superbike porta una ventata di aria fresca al campionato delle derivate di serie. Tante le novità : nuovi team, nuove moto, nuovi piloti e nuovo regolamento, insomma una vera e propria rivoluzione che ha alimentato lunghi dibattiti tra appassionati e addetti ai lavori.

LE NOVITA' PER IL 2014

La "carne al fuoco" è stata messa già dalla fine della scorsa stagione, modificato il regolamento con l’implementazione delle seguenti regole:

1) I Team potranno usufruire di un numero massimo di 8 motori per stagione per ogni pilota ;

2) Stabilito un limite massimo di spesa per l'intero impianto frenante e per tutto il kit sospensioni pari alla metà di quello dell'anno scorso ;

3) Per tutto il campionato si potranno utilizzare solo due set di rapporti del cambio per pilota ;

4) Le case produttrici forniscono ad un prezzo fisso più basso l’intero pacchetto moto/ricambi/assistenza ;

5) Introduzione della classe EVO. Si tratta di una sottocategoria regolamentata dallo stesso regolamento della classe Superbike, ad esclusione della parte motoristica ed elettronica, dove invece si applica il regolamento FIM Superstock. Questa categoria sarà il futuro della SBK, ed andrà a sostituire le attuali Superbike che corrono in queste stagioni entro il 2015.

6) Nuovi orari per la trasmissione in TV delle gare. Gara 1 si svolgerà alle ore 10:30 mentre il via a gara 2 avverrà alle ore 13:10, il tutto per concludere la giornata alle ore 14:30 massimo ed evitare l'accavallamento con la F1.

7) Niente Superpole, verrà invece utilizzato il formato MotoGP, con un gruppo di piloti (i più veloci) che entreranno direttamente a far parte della QP2 del Sabato, mentre i più lenti andranno a lottare per le prime due posizioni della QP1.

I PILOTI FAVORITI

L'uomo da battere è l'inglese Tom Sykes - Kawasaki Racing Team, detentore del titolo mondiale 2013 conquistato con 9 vittorie, 5 secondi posti e 4 terzi posti per un totale di 18 podi, insomma un osso molto duro che proprio mentre stiamo scrivendo, ha chiuso l'ultima giornata di test ufficiali prestagionali, dimostrando di essere in forma smagliante, avvicinando il record del circuito di Phillip Island detenuto dallo spagnolo Carlos Checa.

Marco Melandri torna in sella ad una Aprilia, marchio con cui vinse nel 2002 il titolo in 250. La moto è la plurivittoriosa RSV4 Factory di Max Biaggi, alte le aspettative sul ravennate che inizia la sua 16esima stagione mondiale con ottimismo, convinzione ma anche con un bel pò di pressione addosso. Proficui gli ultimi test a Phillip Island che hanno permesso a Marco di aumentare il feelig con squadra e moto.

Con il secondo posto assoluto nel mondiale 2013 Eugene Laverty entra di diritto nella elite dei favoriti. Il nordirlandese ha stoffa da vendere e voglia di portare a casa il titolo mondiale sfuggitogli l'anno scorso, unica incognita la sua Suzuki, ma i tecnici hanno lavorato sodo durante l'inverno ed i risultati degli ultimi test sono buoni.

Jonathan Rea - Pata Honda Superbike World continua il suo impegno in sella ad una delle due Honda CBR 1000RR in griglia. Dopo la brutta stagione 2013, il pilota britannico ha maturato una grande sete di vittoria. Il team ha lavorato sodo sul versante elettronico per gestire gli oltre 230 CV di potenza massima.

TEAM E MOTO

Quindici le Superbike e dodici le Evo schierate in griglia quest’anno, mentre, come abbiamo già accennato, nel 2015 tutte le moto in pista avranno specifiche EVO.

Kawasaki : i successi degli ultimi anni parlano chiaro, la Kawasaki ZX-10R è la moto più performante, l'elettronica è il suo punto di forza. Due le SBK, sette le EVO in pista.

Aprilia : con tre titoli mondiali Costruttori conquistati nelle ultime quattro stagioni la RSV4 è la moto migliore del lotto. Per la nuova stagione, le moto in pista sono solo tre, tutte nella categoria SBK.

Honda : il Pata Honda Superbike World Team è pronto a riscattare la stagione 2013 con Jonathan Rea e Leon Haslam. Durante l'inverno i tecnici hanno lavorato molto all'elettronica per gestire meglio i 230 CV di potenza massima.

Suzuki : le GSX-R1000 in pista sono quelle del Team Voltcom Crescent Suzuki pilotate da Alexander Lowes ed Eugene Laverty. Mezzi e piloti sono OK quindi le aspettative sono alte.

BMW Motorrad : tre le S1000RR presenti in griglia, le SBK ed EVO del BMW Team Toth e la EVO del team BMW Motorrad Italia pilotata da Sylvain Barrier.

Ducati : tre le Ducati 1199 Panigale R presenti in griglia, due SBK e una EVO. Ducati torna a partecipare con un team ufficiale al Campionato Mondiale Superbike con i due piloti Chaz Davies e Davide Giugliano. Rivisto il bilanciamento dei pesi della 1199 Panigale su cui c'è grande attesa visti gli ottimi risultati in SSTK.

Bimota : l'azienda riminese rientra nel mondiale Superbike dopo 13 anni di assenza e lo fa affidando la sua BB3 spinta da un generoso propulsore di derivazione BMW S1000RR, al Team Alstare sotto la direzione del manager Francis Battà. La moto rientra nella categoria EVO e sarà guidata dai piloti Badovini e Iddon.

MV Agusta : l'altro ritorno alle corse è quello messo in atto da MV Agusta. A Schiranna hanno deciso di affidare le F4 RR al team russo Yakhnich Motorsport , mentre a portarla in gara sarà Claudio Corti, retrocesso in SBK dopo le avventure in Moto2 e MotoGP.

GALLERIA FOTOGRAFICA - TUTTE LE SUPERBIKE 2014

mt_gallery: Tutte le Superbike 2014 DIRETTA TV - MONDIALE SUPERBIKE 2014

La trasmissione in TV del Mondiale Superbike sarà curata anche quest'anno dalle reti Mediaset sui due canali Italia 1 e Italia 2, con il commento di Guido Meda il quale sarà affiancato dall'ex-pilota nonchè 6 volte iridato Max Biaggi, chiamato a ricoprire il ruolo di commentatore tecnico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 giugno - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.