Superbike
Carattere

Undicesimo trionfo per Chaz Davies, il sesto consecutivo in questa stagione 2016 che si è conclusa quest'oggi a Losail. Rea terzo, regala la piazza d'onore a Sykes che diventa così vice-campione del mondo.

L'ultima gara del mondiale superbike 2016 è stata ricca di colpi di scena, combattuta ed estremamente avvincente. Al via Rea scattava davanti a tutti, ma dopo poche curve Davies prendeva il comando della gara e tentava subito di allungare sull'avversario nordirlandese. Alla prima staccata del secondo giro il neo-campione del mondo andava lungo e rientrava in pista in tredicesima posizione, lasciando la seconda posizione nelle mani del compagno di squadra Sykes che intanto aveva superato il francese Guintoli, terzo classificato in gara 1 (leggi il resoconto completo).

Nelle succesive cinque tornate Chaz Davies portava il suo vantaggio su Sykes a quasi tre secondi e Jonathan Rea risaliva in decima posizione. Ma durante il settimo giro la Kawasaki del team Pedercini guidata dall'idolo locale Al Sulaiti, usciva di pista avvolta dal fumo e dalle fiamme, lasciando una scia d'olio sulla pista che obbligava la direzione gara ad interrompere la corsa per ripristinare le normali condizioni di sicurezza.

Gara 2 riprendeva dopo circa venti minuti, con dieci giri da percorrere e con lo schieramento di partenza definito dalla classifica aggiornata al momento dell'interruzione. La seconda partenza vedeva Davies scattare come un missile dalla prima casella seguito da Sykes, e Rea passare in un battito di ciglia dalla decima alla quinta posizione.

Nelle tornate successive il gallese tentava di ricostruire il GAP accumulato nella prima parte di gara, mentre il coriaceo Rea tentava di raggiugerlo con una incisiva rimonta che lo vedeva titolare della terza posizione già al terzo giro, e della seconda al quinto. All'ottava tornata il nordirlandese era a poco più di tre decimi dall'avversario, ma quest'ultimo continuava a martellare con un ritmo e una costanza ineguagliabile.

Rea decideva quindi di rallentare e di aiutare il compagno di squadra Sykes cedendogli la seconda piazza, e permettendogli così di aggiudicarsi anche il titolo di vicecampione del mondo. Un bel gesto nei confronti di Tom e della Kawasaki, ma di certo sgradito a Chaz Davies che nonostante il grande impegno si è visto sottratto per soli due punti un risultato che lo stesso si era guadagnato con grande impegno, prova ne sono le undici vittorie e le cinque doppiette stagionali conquistate nei tredici round di campionato.foto rea abbraccio sykes wsbk losail 2016

A ridosso del trio di testa Guintoli raccoglieva la quarta piazza davanti al britannico Haslam, wild card su Kawasaki Pedercini, e allo spagnolo Jordi Torres che a fine gara vinceva la lotta per la sesta piazza contro Hayden (7°) - quest'ultimo in sella ad una CBR1000RR SP con piccoli problemi di motore -, Forès (8°) e contro il neo campione del mondo della Superstock 1000, Raffaele De Rosa (9°).

Gara tutta in salita per Alex Lowes e Lorenzo Savadori protagonisti di un contatto e conseguente fuoripista alla prima staccata della prima parte di gara. Per loro il decimo e dodicesimo posto finale, mentre a raccogliere l'undicesima piazza era l'olandese Van der Mark, autore di una gara nell'ombra, l'ultima in sella alla Honda.

Gara difficile anche per Leon Camier che chiude il suo mondiale 2016 con il tredicesimo posto odierno, ma è andata peggio ai due italiani Luca Scassa e Gianluca Vizziello rispettivamente titolari del sedicesimo e diciassettesimo posto.

Oltre al qatariota Al Sulaiti, non hanno visto la bandiera a scacchi l'australiano Joshua Brookes, il pilota ceco Karel Abraham e il sammarinese Alex De Angelis, quest'ultimo costretto al ritiro per problemi al motore della sua Aprilia.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Chaz Davies - Aruba.it Racing - Ducati 1°: "Fare doppietta qui, una pista sulla quale abbiamo faticato nel 2015, testimonia quanto siamo riusciti a migliorare il pacchetto. Prima delle bandiere rosse stavo semplicemente cercando di gestire il margine, ma dopo la ripartenza la gara è stata breve ed intensa. Facevo fatica a vedere la mia tabella e non guardavo i maxi-schermi, quindi non sapevo veramente quanto vantaggio avessi. Quando ho visto che Rea stava rimontando, ho spinto un po’ di più e fatto tutto il possibile per portare a casa un’altra vittoria. È un risultato dolceamaro, perché non è stato sufficiente a farci chiudere la stagione al secondo posto, ma un po’ me lo aspettavo. Siamo stati i più veloci in pista dopo la pausa estiva; dobbiamo continuare a crescere, iniziare il prossimo campionato in questo stato di forma ed essere il più costanti possibile per portare a casa il trofeo più prestigioso. Grazie a tutti per il sostegno!"

Tom Sykes - Kawasaki Racing Team 2°: "Sono veramente senza parole perchè dopo tutti questi anni Jonny ha fatto veramente una cosa bellissima. Avere questo gesto da parte di un compagno...non so davvero cosa dire. Lo apprezzo veramente tantissimo, per me significa molto. E' un regalo, mi è stata regalata questa seconda posizione per il campionato, è bello per me, per la Kawasaki. Sicuramente ci mostra anche tutto il lavoro che è stato fatto da parte di tutti e da parte sua. E' un gesto che oggi mi lascia veramente senza parole. Sono davvero tanto emozionato. Sono debitore a Jonathan. Ho perso un pò di velocità, lo abbiamo visto anche venerdì che abbiamo avuto qualche problemino. Oggi eravamo forti, ma non come i due davanti, però lavoreremo bene la prossima stagione."

Jonathan Rea - Kawasaki Racing Team 3°: "Non c'era nessun campionato a cui pensare e mi sono semplicemente divertito in questa gara. Sono stato contento della bandiera rossa perchè avevamo rotto un sensore. Quando abbiamo ricominciato io ero pronto a godermela. Poi quando ho visto che per me era impossibile vincere ho deciso di aiutare Tom e tutto il team, perchè sapevo che per loro significava tantissimo. L'ho fatto senza pensare, dal profondo del mio cuore, quindi sono contento per me, sono contento per Tom e sono contento per la Kawasaki."

WSBK QATAR 2016 - CLASSIFICA GARA 2 - 1

WSBK QATAR 2016 - CLASSIFICA GARA 2 - 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 giugno - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.