Superbike
Carattere

Ci si aspettava il dominio di Chaz Davies, velocissimo in tutti e tre i turni di libere, e invece è stato Jonatahan Rea ad aggiungere un'altra pole position al suo palmares che nel mondiale delle derivate di serie ne conta sette in tutto.

Un giro stratosferico con la gomma da qualifica quello con il quale il "cannibale" britannico ha polverizzato il record della pista conquistato pochi attimi prima da un altrettanto valoroso Nicky Hayden, di ritorno quest'ultimo dall'avventura in MotoGP ancora più agguerrito di prima, come dimostra il secondo miglior tempo appena registrato.

Alle sue spalle uno sconsolato Chaz Davies, che ambiva probabilmente a un piazzamento migliore, ma che rimane certamente il favorito per entrambe le manche, forte di una Ducati che sul velocissimo circuito di Losail riesce ad esprimere tutto il suo potenziale.

Alle spalle del pilota gallese, il francese Sylvain Guintoli piazza la R1 del team Pata Yamaha in quarta posizione, davanti alla Kawasaki di Tom Sykes. Grosse difficoltà per il trentunenne britannico che ha concluso al tredicesimo posto la FP1 e in nona posizione la FP2. Solo a partire dalla terzo turno di libere Tom ha iniziato a vedere una fievole luce in fondo al tunnel. Per uno che solo in quest'ultima stagione ha conquistato otto superpole su tredici, non deve essere semplice mandar giù un boccone così amaro, ma per lui la preoccupazione maggiore sono certamente le due gare per le quali non sembra essere tanto a posto.

La seconda fila sarà chiusa da Alex Lowes, mentre lo spagnolo Xavi Forès aprirà la terza davanti a Lorenzo Savadori, in netto miglioramento quest'ultimo dopo le difficolta evidenziate nelle libere. Alle spalle del cesenate troviamo Michael Van der Mark, titolare del nono tempo. L'olandese ha dovuto affrontare la SP1 - dove ha registrato il primo tempo - a causa della caduta che ieri lo ha costretto a rinunciare alla FP2.

Delude il decimo tempo di Jordi Torres che l'anno scorso qui ottenne in gara 1 la sua prima vittoria fra le derivate di serie. Allo spagnolo va comunque la consolazione di essere il pilota BMW più veloce. Al suo fianco scatterà un dolorante Davide Giugliano, ancora alla ricerca del miglior setup per la sua Ducati Panigale R, seguito dal britannico Leon Camier in sella alla MV Agusta. De Angelis, Scassa e Vizziello partiranno rispettivamente dalle caselle numero quindici, ventuno e ventidue.

Alle ore 19:00 il via a gara 1 (leggi il resoconto completo) di questo tredicesimo ed ultimo round del Mondiale Superbike 2016 che incoronerà Jonathan Rea campione del mondo per la seconda volta consecutiva.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Jonathan Rea - Kawasaki Racing Team 1°: "E' stato veramente un gran bel giro, sono partito subito fortissimo nei primi due settori, sapevo che stavo facendo bene, poi però nella seconda parte avevo usato forse un pò troppo le gomme, sentivo che scivolavano, quindi ero un pò preoccupato nelle ultime curve. Poi però ho visto che è venuto fuori questo gran tempo. Sono pronto per la gara."

Nicky Hayden - Honda World Superbike Team 2°: "Sono stati giorni un pò complicati gli ultimi, è stato bello ritornare in MotoGP per una volta, ma qui sono riuscito a fare davvero un bel giro. Un giro molto divertente, perfetto con la gomma da qualifica, con quella da gara un pò meno, ho avuto anche qualche problema nell'ultima sessione di libere quindi questo è un gran bel risultato."

Chaz DaviesAruba.it Racing - Ducati 3°: "Sono contento, la prima fila è sempre l'obiettivo più importante. Anche qui perchè il rettilineo è molto lungo e partire avanti è molto importante. Il mio non è stato un giro perfetto, ho sbagliato due curve, però è abbastanza buono per la gara, sono contento perchè ho un buon passo e per questo motivo sono fiducioso."

WSBK QATAR 2016 - GRIGLIA DI PARTENZA

WSBK QATAR 2016 - CLASSIFICA SUPERPOLE 1

WSBK QATAR 2016 - CLASSIFICA SUPERPOLE 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 giugno - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.