Superbike
Carattere

"Il cannibale" Jonathan Rea centra l'ottava vittoria stagionale sul difficile circuito di Laguna Seca, piegando ancora una volta il compagno di squadra Tom Sykes, secondo classificato. Terza piazza per lo statunitense Nicky Hayden. A terra i ducatisti Davide Giugliano e Chaz Davies.

Con una eccellente partenza dalla pole position conquistata appena due ore prima, Tom Sykes si è subito accaparato la testa della corsa benchè tallonato dal compagno di squadra Jonathan Rea, che al quarto giro lo ha superato con la solita freddezza. Il campione del mondo 2015 ha quindi condotto la gara fino alla diciassettesima tornata, per poi incappare in un errore - nel primo tratto del cavatappi - che ha favorito nuovamente il sorpasso di Sykes.

Poco male per il leader del mondiale a cui sono bastati solo tre giri per riacquisire definitivamente la posizione persa con un bellissimo sorpasso ai danni del connazionale. Con la pista libera davanti al muso della Kawasaki N.65, Rea è quindi volato verso la trentasettesima vittoria in carriera, aggiungendo così un ulteriore ed importante tassello per la conquista del secondo titolo consecutivo nel mondiale delle derivate di serie.

Nella giornata dell'ennessima conferma per il Kawasaki Racing Team, le due Ducati ufficiali raccolgono invece un deludente doppio zero, con Chaz Davies finito a terra durante il quarto giro, qualche istante dopo aver preso il comando della gara, e Davide Giugliano figlio della stessa sorte appena otto giri più tardi, mentre viaggiava in terza posizione.

Il K.O. delle rosse di Borgo Panigale si è rivelato proficuo per lo statunitense Nicky Hayden, che in quel momento occupava la quarta posizione in sella alla sua Honda, e che nei restanti tredici giri si è dovuto difendere a denti stretti da un agguerrito trio di inseguitori: Van der Mark, Lowes e Savadori, passati in sequenza sotto la bandiera a scacchi.foto hayden honda wsbk laguna seca 2016

Hayden festeggia quindi il secondo podio stagionale davanti al pubblico di casa ed alla sua famiglia, mentre il valoroso Lorenzo Savadori, per il quale si era prospettato il primo podio in carriera, si è dovuto alla fine accontentare della sesta piazza pur avendo lottato come un leone per cercare di concretizzare l'ambìto risultato.

La top ten di questa prima manche si completa con Forès, Torres e De Angelis che nonostante i problemi fisici è riuscito a piazzare l'Aprilia N. 15 al nono posto, davanti alla Yamaha R1 ufficiale guidata da Niccolò Canepa.

Oltre a Davies e Giugliano sono caduti l'italiano De Rosa - Althea BMW Racing, durante il tredicesimo giro mentre occupava la quattoridicesima posizione, e il qatariota del Team Pedercini Racing, Al Sulaiti, che ha lasciato definitivamente la compagnia durante la sedicesima tornata. Nello stesso giro Gianluca Vizziello - Grillini Racing Team si è dovuto ritirare dalla corsa per problemi tecnici alla sua Kawasaki.

Domani la seconda e ultima gara di questo nono round del Mondiale Superbike 2016, con il via alle ore 23:30 italiane.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Jonathan Rea - Kawasaki Racing Team 1°: "Ho fatto tanti errori in questa gara, ma poi sono riuscito a gestire il tutto come meglio potevo perchè nel finale avevo un pò più di grip rispetto agli altri. L'anno scorso era difficile passare Tom, quest'anno invece ci sono riuscito più facilmente. Devo ringraziare la squadra per questo perchè mi ha messo a disposizione un'ottima moto e penso di poter replicare anche domani in gara 2."

Tom Sykes - Kawasaki Racing Team 2°: "All'inizio della gara siamo partiti con un ritmo davvero forte, poi ho cominciato ad avere dei problemi al posteriore sul massimo angolo di piega, un paio di volte ho rischiato di perdere la moto e anche il vento mi ha disturbato. Nel finale di gara era invece l'inserimento di curva che proprio non mi riusciva nel modo migliore, quindi ho perso del tempo proprio per quello. Adesso cercheremo di fare delle modifiche per domani."

Nicky Hayden - Honda World Superbike Team 3°: "Naturalmente è una grandissima soddisfazione, la gara non è andata come avrei voluto, soprattutto per il ritmo, però essere qui davanti al mio pubblico e alla mia famiglia che è qui a sostenermi, è veramente una grande emozione !"

WSBK LAGUNA SECA 2016 - CLASSIFICA GARA 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 luglio - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.