banner regali natale per motociclisti 2017

Superbike
Carattere

Vittoria in gara 1, vittoria in gara 2, cosa chiedere di più ? Il week end di Misano è stato perfetto per Jonathan Rea che con l'ennesima gara capolavoro ha centrato quest'oggi il settimo trionfo e la terza doppietta stagionale.

Strategia del tutto contraria a quella di ieri per il nordirlandese che ha lasciato al compagno di squadra l'onore di dirigere la corsa per tre quarti di essa, riservandosi l'attacco al momento propizio, ovvero a cinque giri dalla fine. Una tattica rischiosa - il circuito di Misano non concede facili sorpassi - ma vincente, grazie ad un sorpasso eccezionale che Rea ha sferrato alla Variante del Parco.

Con la pista sgombera davanti e con gli ultimi cinque giri da percorrere, il ventinovenne di Larne si è involato verso il traguardo dove è transitato con un margine di quasi tre secondi su l'arrendevole Sykes e di oltre sei secondi sul terzo classificato Davide Giugliano.

Con l'ottimo risultato odierno, il romano riscatta in parte il quattrodicesimo posto ottenuto ieri in gara 1, ma i sorrisi all'interno del box Ducati sono ancora una volta a metà: il secondo portacolori del Team Aruba.it Racing, Chaz Davies, ha dovuto infatti abbandonare la gara a seguito di una caduta (durante il terzo giro) del tutto identica a quella di ieri e che ha coinvolto stavolta anche Van der Mark. Per il gallese, lo zero odierno, rappresenta un duro colpo che potrebbe aver messo fine alla sua corsa al titolo visto il distacco - 99 pt. - con il leader della classifica Rea.foto rea giugliano wsbk misano gara 2 2016

Era iniziata con qualche problemino di elettronica la giornata di Xavi Forès (per fortuna risolto in tempo per il via), che è riuscito a riscattare lo zero di ieri con un ottimo quarto posto odierno. Alle spalle dello spagnolo del Team Barni Racing, le attenzioni si sono invece concentrate sul quartetto Savadori, Hayden, Torres e Lowes, in lotta per la quinta piazza e giunti sul traguardo nell'ordine.

A chiudere invece la top ten torviamo Niccolò Canepa, che in sella alla R1 dell'infortunato Guintoli non è riuscito a riconfermare l'ottimo settimo posto di ieri, e Michael Van der Mark, che dopo la caduta in simultanea con Davies è rientrato in pista ma era ultimo e la sua rimonta si è fermata alla decima piazza.

Alle spalle dell'olandese troviamo West, Ramos e De Angelis che ha chiuso la sua seconda manche in tredicesima posizione, un risultato determinato dal degrado precoce della gomma posteriore.

La classifica tricolore si chiude conil trentenne riminese Fabio Menghi, che in questa sua seconda gara nel mondiale SBK raccoglie un 17esimo posto.

Oltre a Davies non hanno visto il traguardo Reiterberger (protagonista di un brutto high side), Camier e Vizziello, entrambi appiedati da problemi tecnici alle rispettive moto.

Il prossimo appuntamento con il mondiale Superbike 2016 è fissato per il week end del 10 luglio con il nono round stagionale in programma sul circuito americano di Laguna Seca.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Jonathan Rea - Kawasaki Racing Team 1°: "Sono felicissimo, innanzitutto perchè ieri è stato veramente difficile stare davanti e cercare di gestire questo circuito, ero un pò il riferimento ieri, e oggi ho scelto di lasciare gestire un pò a Tom la gara e io mi sono potuto un rilassare e consumare meno le gomme, quindi ho avuto più forza per fare poi l'attacco e cercare di vincere, cosa che poi ho fatto."

Tom Sykes - Kawasaki Racing Team 2°: "E' davvero un peccato, certo Johnny ha fatto un ottimo lavoro come sempre, però noi abbiamo avuto una performance un pò minore rispetto a quello che ci aspettavamo dalla moto. Proprio non ce l'ho fatta ad uscire bene dalla curva e a gestirla bene, non come avrei voluto se non altro, quindi questo è stato un pò un peccato. Per tutta la gara anche quando ero davanti in realtà non ero proprio completamente a mio agio. Staremo a vedere, ecco sicuramente qualcosa su cui dovremo lavorare a partire da domani nei test. Comunque Johnny mi ha superato e a parte questo abbiamo avuto un ottimo week end."

Davide Giugliano - Aruba.it Racing - Ducati 3°: "Sono soddisfatto a metà, pensavo che le Kawasasaki avrebbero rallentato un pò, invece non è stato così. Io invece si e parecchio, gli ultimi 5 giri ho perso un secondo. Ho cercato di mantenere il passo del 35.9, 35.8, 36.0 ma era veramente faticoso, non so che gomme hanno montato loro. C'erano due possibilità, io ho preferito quella di ieri che perlomeno la conoscevo, però un gran bel risultato il terzo posto. Volevo vincerla questa gara, soprattutto per "Piro", se la meritava, però ho combattuto penso come lui sia ieri che oggi, quindi questa gara è per il "Piro" ma soprattutto per le figlie che stanno qui e la dedico a loro."

WSBK MISANO 2016 - CLASSIFICA GARA 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 luglio - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.