Superbike
Carattere

Gara strepitosa quella del poleman britannico che, noncurante del rischio di arrivare a fine gare con le gomme logore, ha usato la solita strategia del "saluto tutti e me ne vado" rivelatasi quest'oggi straordinariamente efficace. Incredibile il suo ritmo, sembrava stesse facendo un altro sport !

Nulla ha potuto il compagno di squadra Jonathan Rea che, svincolatosi bene dal consueto parapiglia del primo giro, ha guadagnato e poi mantenuto il secondo posto fino al traguardo seppur pagando un ritardo da Sykes di ben 5"6. Alle spalle del campione del mondo un costante Chaz Davies ci è rimasto per l'intera durata di questa gara 1, senza però riuscire a colmare il gap guadagnato dall'avversario. Determinanti per il suo risultato finale le difficoltà del gallese nel far girare la sua Panigale R da centro curva in poi.

Con il podio delineato sin dalle prime tornate, a vivacizzare la corsa ci hanno pensato i contendenti per la quarta piazza: Reiterberger, Torres, Lowes, Giugliano e Hayden. Il tedesco dell'Althea BMW Racing Team aveva da poco conquistato la quarta posizione in classifica quando a quattro giri dalla fine il motore della sua BMW S1000RR si è spento dissolvendo in un attimo i suoi sogni di gloria.

A raccogliere il testimone ci ha pensato il compagno di squadra Jordi Torres che da poco si era imposto su Davide Giugliano dopo aver superato nei giri precedenti i portacolori dell'Honda World Superbike Team, Van der Mark (7°) e Hayden (8°).foto davies ducati wsbk gara 1 sepang 2016

Alle spalle di Jordi troviamo un coriaceo Alex Lowes che è riuscito a raccogliere il quinto posto dopo aver rischiato il K.O. in un dritto al quinto giro che gli è costato cinque posizioni (dalla quarta alla nona). Considerando la bella rimonta che ha portato a termine nelle ultime tornate, liquidando prima le Honda e poi la Ducati di Giugliano, Alex avrebbe potuto centrare il quarto podio in carriera. Giugliano come Hayden ha invece pagato con un sesto posto finale la scelta errata delle gomme.

Nono posto per l'australiano Anthony West in sella alla Kawasaki #13 del team Pedercini Racing che precede il britannico Camier su MV Agusta F4 e i due alfieri del team Milwaukee BMW, Brookes e Abraham.

Chiude invece con il tredicesimo posto Luca Scassa in sella alla Ducati del tema VFT Racing, mentre Gianluca Vizziello su Kawasaki GoEleven raccoglie il diciottesimo posto. Va peggio a Lorenzo Savadori che, dopo una partenza non eccezionale, finisce la sua gara nella ghiaia della curva undici a sette giri dalla fine mentre era in decima posizione.

Sorte analoga per il compagno di quadra Alex De Angelis caduto due giri prima alla curva dodici mentre era tredicesimo.

Domani la seconda e ultima gara di questo sesto round del mondiale Superbike 2016, con il via alle ore 10:00 italiane.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Tom Sykes - Kawasaki Racing Team 1°: "Ovviamente sono molto contento e devo ringraziare la mia squadra per questo risultato. Sono molto soddisfatto perchè questo è l'inizio di una nuova fase perchè la moto la sento molto bene, come non l'ho mai sentita prima e quindi sono molto contento di questa prima posizione. E' stata una gara molto tattica !"

Jonathan Rea - Kawasaki Racing Team 2°: "Mi aspettavo il calo di Sykes. Lo vedevo andare via, però ero convinto che prima o poci ci saremmo avvicinati. Sono comunque soddisfatto perchè sono primo in classifica. Dovremo comunque lavorare stasera per cercare di essere più vicini a Tom nella gara di domani."

Chaz Davies - Aruba.it Racing - Ducati 3°: "Tom ha fatto una gara incredibile, lui è andato forte nei primi giri, io ho aspettato di vedere che ritmo avrebbe mantenuto a fine gara ma la distanza fra noi due è aumentata. Complimenti per Tom, è stato davvero impressionante ! La mia gara è stata difficile, ho avuto qualche problema a girare la moto e un pò di mancanza di grip dietro. Dobbiamo trovare qualcosa stasera per fare meglio domani."

WSBK SEPANG 2016 - CLASSIFICA GARA 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 giugno - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.