Superbike
Carattere

Condizioni climatiche completamente divese rispetto a gara uno (cielo coperto e temperature sensibilmente più basse), non hanno impedito a Chaz Davies di completare il suo week end capolavoro.

Con una gara strategicamente identica a quella di ieri, il pilota gallese si è aggiudicato la quarta vittoria e la seconda doppietta stagionale sul severo circuito del Santerno.

Anche stavolta non c'è stata proprio storia, al via Chaz è scattato a fionda dalla pole, quindi ha salutato tutta la "compagnia" e si è involato in una gara solitaria guadagnando giro dopo giro un imbarazzante margine sul primo degli inseguitori, Jonathan Rea: un secondo alla fine del secondo giro, tre secondi e otto decimi alla fine dell'ottavo. Come un rullo compressore, il 29enne di Knighton ha siglato il giro più veloce al sesto passaggio, 1'47.240 !

Alla dodicesima tornata la moto di Rea si è inspiegabilmente spenta per poi riaccendersi un'istante dopo come se nulla fosse, uno scherzetto che è costato al campione del mondo 2015 altri due secondi di ritardo e la perdita del gap accumulato sul compagno di squadra Sykes. Nei restanti sette giri Rea è riuscito comunque a difendere la seconda posizione e a tagliare quindi il traguardo davanti al compagno di squadra, terzo classificato.

Si chiude con un ricco bottino il week end di Chaz Davies: dominio assoluto dei tre turni di libere, della superpole e delle due manches di questo quinto round 2016. E' lui il Re di Imola !

Gara soddisfacente anche per Davide Giugliano che porta a casa un buon quarto posto davanti allo strepitoso Leon Camier, capace di piazzare la MV Agusta F4 in quinta posizione dopo aver vinto, al tredicesimo giro, la bagarre con l'unico portacolori Yamaha in gara, Alex Lowes (6°).foto giugliano ducati wsbk imola gara 2 2016

Torres ha rimediato in parte ai danni di una cattiva partenza con il settimo posto finale davanti ai due ufficiali Honda, Hayden (alla sua seconda gara sul tracciato imolese) e Van der Mark (9°). Sulla carta era l'olandese il favorito, ma questi non ha mai trovato il feeling sperato con la sua CBR1000RR SP.

Forès chiude la top ten davanti a Lorenzo Savadori. Con una partenza perfetta, il cesenate ha guadagnato subito la quarta posizione mantenendola per i primi cinque giri. Esattamente come accaduto ieri in gara uno, però, l'usura della gomma posteriore si è fatta sentire anzitempo facendogli progressivamente perdere posizioni preziose.

Altra gara difficile per il tedesco del team Althea BMW Racing, Markus Reiterberger, passato sotto la bandiera a scacchi in tredicesima posizione davanti a Joshua Brookes (14°) e Alex De Angelis (15°).

Da segnalare il ritiro di Matteo Baiocco - VFT Racing e Gianluca Vizziello - Team GoEleven, il primo per problemi tecnici all'undicesimo giro, il secondo per una scivolata in simultanea con l'australiano Josh Hook - Grillini Racing Team, durante la seconda tornata mentre era in diciottesima posizione.

Il prossimo appuntamento con il mondiale Superbike 2016 è fissato per il week end del 15 maggio con il sesto round in programma sul circuito malese di Sepang.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Chaz Davies - Aruba.it Racing - Ducati 1°: "Questo week end è stato incredibile ! Difficile parlare, un week end speciale, la moto è incredibile, anche la mia squadra ha fatto un gran lavoro. Voglio ringraziare tutta la gente di Ducati e la mia squadra perchè adesso siamo forti su ogni pista, non solo ad Aragon o Laguna Seca e questo è il frutto del lavoro svolto dai tecnici a Bologna. Ringrazio anche Aruba e tutti i tifosi.

Jonathan Rea - Kawasaki Racing Team 2°: "Quando ero in  quinta sul rettilineo ad un certo punto c'è stato uno switch off e ho pensato che si fosse rotta qualcosa e che la mia gara fosse finita. Invece dopo, quando sono passato dalla quinta alla quarta, tutte le luci si sono riaccese perchè si era spenta qualche cosa e quindi è stata una fortuna poter finire la gara oggi, perchè sinceramente pensavo che si fosse rotta qualcosa e invece siamo arrivati secondi. Va benissimo !"

Tom Sykes - Kawasaki Racing Team 3°: "Sono contento di questa terza posizione. Purtroppo quando Jonathan era davanti non sono riuscito a usare la moto come volevo e a superarlo. Ad un certo punto poi ho perso. Dobbiamo capire esattamente cosa è successo in quel momento, comunque abbiamo avuto un ottimo passo. La Ducati è stata incredibile questa settimana, però comunque negli ultimi giri, sono stato in grado di migliorare il lap timer e ad arrivare ad un livello abbastanza rispettabile, quindi questo è sicuramente positivo, ma c'è qualcosa di negativo anche in questa gara e delle cose che possiamo migliorare e dovremo capire. Ci penseremo a partire da questo pomeriggio, poi pensiamo alla Malesia."

WSBK IMOLA 2016 - CLASSIFICA GARA 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

 

 

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 magio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 giugno - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - TBA

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.