Superbike
Carattere

Strepitoso ritorno alla vittoria per il "cannibale" Jonathan Rea, grande stratega di questa prima manche del quarto round stagionale in corso di svolgimento sul prestigioso circuito olandese di Assen. Secondo posto per Chaz Davies seguito dallo statunitense Hayden.

Gara ricca di colpi di scena, magistralmente amministrata dal campione del mondo 2015 che, dopo aver dominato per intero il secondo e terzo giro, ha ceduto il passo all'arrembante Chaz Davies, capace quest'ultimo di scalare rapidamente la classifica nonostante la partenza dalla sesta casella dello schieramento conquistata un'ora prima dello start in Superpole.

Al quarto giro l'attenzione del pubblico è stata richiamata dalla caduta di Guintoli che occupava provvisoriamente la quinta posizione in classifica. All'ottavo passaggio è stato invece il turno di Giugliano, invogliato dallo scarso rendimento della sua Panigale R ad effettuare un pit-stop per tentare la soluzione del cambio gomme. Davide è rientrato in pista in ultima posizione, ma la sua manovra non ha sortito alcun miglioramento e all'undicesimo giro ha deciso di ritirarsi definitivamente dalla corsa.foto wsbk assen 2016 gara 1 guintoli vdmark hayden

Il terzo colpo di scena è arrivato alla nona tornata, protagonista Tom Sykes che a seguito di un errore all'ultima staccata, mentre era in lotta per il podio, ha concluso la sua corsa nella ghiaia della via di fuga, rimediando così il primo zero stagionale.

Pubblico in visibilio nella seconda metà di gara per l'infuocata bagarre fra Davies, Rea, Van der Mark e Hayden con staccate, sorpassi e controsorpassi al limite di ogni legge fisica che lasciavano presagire un finale spettacolare come pochi altri, il tutto è stato però ridimensionato al diciannovesimo giro, quando al culmine di un acceso e spettacolare duello per la vittoria con Rea, l'idolo locale Van der Mark è improvvisamente scivolato mandando in fumo ogni possibilità di successo.

Con Van der Mark fuori dai giochi e Hayden che decide di evitare rischi inutili accontentandosi del terzo posto, gli ultimi due giri diventano un affare a due fra Rea e Davies. Decisivo l'inizio dell'ultima tornata, quando il gallese riesce ad evitare una perdita dell'avantreno che gli fa però perdere il contatto col nordirlandese. Il pilota britannico vola quindi verso la quarta vittoria stagionale davanti al ducatista e a Hayden che raccoglie oggi il suo primo podio nel mondiale delle derivate di serie.foto davies vs rea wsbk assen gara 1

Ottima gara per Leon Camier che, partito dalla dodicesima posizione, è riuscito a piazzare la F4RC in quarta posizione davanti alla BMW di Jordi Torres, primo classificato del Team Althea BMW Racing. Lorenzo Savadori raccoglie il un buon sesto posto davanti a Reiterberger e Lowes che precede Ramos.

De Angelis chiude invece in dodicesima posizione seguito dallo sfortunato Forès, costretto a partire alla pit lane dopo lo spegnimento della sua Panigale poco prima del giro di ricognizione.

Domani gara 2 alle ore 13:00 italiane.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Jonathan ReaKawasaki Racing Team 1°: "E 'stato bello vincere un'altra gara ad Assen. Abbiamo cambiato moto dopo il warm-up quindi il setup era nuovo. Ho messo la testa giù negli ultimi due giri e sono felice di aver vinto questi 25 punti. Penso che il potenziale di questa moto sia enorme. Questa gara ci ha dato un sacco di informazioni e questi 25 punti contano davvero tanto per me, per la mia forza e per il mio campionato. Voglio ringraziare tutti i tifosi olandesi perché mi danno una grande accoglienza ogni volta che veniamo qui e ringrazio il mio team per il duro lavoro svolto. Dopo Aragon mi sono sentito in fondo al mare, ora invece mi sento con la testa sopra l'acqua."

Chaz Davies - Aruba.it Racing - Ducati 2°: "Oggi la pista non era molto gommata a causa della pioggia e, pur essendo indubbiamente competitivi, abbiamo accusato un deterioramento della gomma anteriore anche senza forzare particolarmente durante la gara. Ho cercato di imporre il mio ritmo e tirarmi fuori dalla bagarre alle mie spalle, ma il vento ha complicato ulteriormente le cose. Era più facile inseguire che fare l’andatura, me ne sono accorto sul finale. Le ho provate tutte per vincere, ma all’inizio dell’ultimo giro ho rischiato di perdere l’avantreno ed ho perso un po’ di terreno. Proveremo a prenderci la rivincita domani."

Nicky Hayden - Honda World Superbike Team 3°: "Ringrazio la mia squadra, ho provato anche a fare di meglio. Sono contento per questa terza posizione, quando Michael è caduto  stacadendo anch'io perchè ho esagerato subito dopo quindi ho pensato che era il caso di accontentarsi di questo podio."

WSBK ASSEN 2016 - CLASSIFICA GARA 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 giugno - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.