Superbike
Carattere

"Chi ben comincia è a metà dell’opera !", lo sa bene Sykes che fa volare a Phillip Island la nuova ZX-10R dritta verso la Superpole, la prima stagionale, la trentunesima in carriera. Un giro secco, alla sua maniera, con gomme da qualifica, e il best lap firmato da Guintoli nel 2014 è subito infranto, soppiantato ora da un eccellente 1'30.020.

Basta scendere di una posizione nella classifica dei tempi per trovare il primo degli uomini tricolore. E' il ducatista Davide Giugliano, bramoso di affermazione dopo la sfortunata stagione 2015, pertanto capace di piazzare, con un giro incredibile, una velocissima Panigale R a soli 78 millesimi da "Mr. Superpole" e davanti al campione del mondo in carica Jonathan Rea, terzo in 1'30.170.

E se questa prima qualifica stagionale è stata positiva per il trio italo/britannico, non si può affermare il contrario per il duo franco-inglese del team Pata Yamaha, con Guintoli quarto in 1'30.281 e Lowes quinto staccato di soli 0.111 sec. Quest'ultimo costretto a partire prima nella Superpole 1, dove si è guadagnato il passaggio in Superpole 2 con uno strepitoso primo tempo (1'30.976), alla guida di una R1 ufficiale ora equipaggiata con lo stesso serbatoio ristretto già adottato dal compagno di squadra.davide giugliano ducati panigale r wsbk superpole phillip island 2016

La seconda fila si chiude con il giovane Van der Mark, capace di piazzare in sesta posizione una vetusta e nervosa CBR1000RR SP, prendendosi la bella soddisfazione di aver ottenuto un best lap personale (1'30.468) più basso di quello registrato dal compagno di squadra, nonchè ex campione nella top class,  Nicky Hayden, settimo in 1'30.479.

Grande sorpresa di questo primo assaggio del mondiale 2016 è l’ottavo tempo del debuttante Lorenzo Savadori, in sella ad una moto, la RSV4 del Team Ioda Racing, ancora tutta da scoprire.

Chiude la terza fila Chaz Davies, autore del nono tempo davanti al connazionale Leon Camier su MV Agusta F4, mentre in undicesima e dodicesima posizione troviamo i due alfieri del team Althea BMW Racing, Reiterberger e Torres, con lo spagnolo capace di passare il turno in Superpole 1 con un buon secondo tempo (1'31.758) ma in fase di apprendimento su una moto, la BMW S1000RR, a lui ancora sconosciuta e alle prese con una fastidiosa ferita al gomito sinistro, rimediata qualche giorno addietro durante il secondo ed ultimo giorno di test pre-stagionale.

Problema analogo per il connazionale Forés costretto a girare con un "buco" sul ginocchio destro che non gli permette di oltrepassare l'ottava posizione della classifica dei tempi, e per Alex De Angelis, vittima di un'altra caduta stamattina in prova senza conseguenze fisiche, ma che non è certamente servita a risollevare il suo morale dopo la caduta durante il test di lunedi scorso che gli ha procurato una caviglia gonfia e il polso sinistro dolorante.

WSBK PHILLIP ISLAND 2016 - GRIGLIA DI PARTENZA

WSBK PHILLIP ISLAND 2016 - CLASSIFICA SUPERPOLE 1

WSBK PHILLIP ISLAND 2016 - CLASSIFICA SUPERPOLE 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 luglio - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.