Superbike
Carattere

Rea centra il tredicesimo successo stagionale in gara 1 a Magny-Cours, il primo su pista bagnata. Secondo posto per Sykes, stracciato nel finale dal compagno di squadra. Alle spalle del numero 66 un sorprendente Sylvain Guintoli, terzo nel round di casa.

Secondo le previsioni meteorlogiche, le gare di oggi si sarebbero dovute svolgere in condizioni di pista asciutta. Così non è stato purtroppo per la prima manche in programma dove, a causa di una pioggia insistente protrattasi per tutta la notte e fino a poche ore prima del via, i piloti sono stati costretti a partire con le gomme da pioggia e con la prospettiva di un possibile cambio gomme qualora la pista si fosse asciugata durante la gara.

Gara peraltro ridotta a 19 giri in luogo dei 21 previsti ed iniziata con una ventina di minuti di ritardo a causa di una perdita di olio dalla BMW di Reiterberger, avvenuta durante il warm up.

Pronti via, appena due giri di assestamento ed ecco che Sykes, autore di una partenza eccezionale dalla nona casella dello schieramento, prende il comando della corsa. Alle sue spalle, manco a dirlo, c'è Rea ma il N.66 ha un passo più alto e guadagna un buon margine : quasi tre secondi e mezzo al decimo giro.

Nella tornata successiva però l'insaziabile compagno di squadra decide di aumentare il passo, così al sedicesimo giro Rea è francobollato al codone della Kawasaki di Sykes. L'attacco decisivo un minuto più tardi, con una sorpasso in curva che induce in errore Sykes facendogli perdere terreno prezioso. Rea ha però un ritmo imbarazzante: con tre giri ancora da percorrere e la pista completamente sgombera davanti a se, il neo campione del mondo, vola dritto verso la vittoria chiudendo la sua gara con quasi cinque secondi di vantaggio sul compagno di squadra stizzito. Al parco chiuso qualche momento di tensione, affievolita da un pacato chiarimento tra i due.

A raccogliere il terzo posto è ivece Sylvain Guintoli, vincitore all'ottavo giro di una caotica contesa per la terza piazza con Davies, Haslam, Van der Mark e Camier. Per il francese, fresco di ingaggio con la Yamaha, quello di oggi è il miglior risultato di una stagione molto sofferta.foto guintoli wsbk magny cours 2015 terzo gara 1

Motivo di festeggiamento per il Team Pata Honda è anche il quarto posto di Michael Van der Mark. Il ventiduenne di Rotterdam, autore di un'ottima partenza dalla quindicesima casella dello schieramento, guadagna subito l'ottava posizione mentre nei giri successivi riesce ad imporsi prima su Camier e successivamente su Chaz Davies, accaparrandosi la quarta posizione e mantenendola fino al traguardo.

Il quinto posto va invece a Leon Camier, il quale sfoderando buone doti di guida sul bagnato riesce a mettere una pezza laddove pecca ancorra l'acerba MV Agusta, prendendosi la bella soddisfazione di chiudere la sua prima manche davanti a Chaz Davies.

Gara deludente per il gallese che con una buona partenza dalla quarta posizione in griglia, si piazza subito secondo alle spalle di Rea ma nei giri successivi è costretto a battagliare con svariati avversari, Sykes, Haslam e Guintoli inclusi. Nel corso della gara Chaz accusa un calo di grip e giro dopo giro scivola in settima posizione, fino all'ultimo tornata, fase in cui con l'ultimo grande sforzo riesce ad imporsi su un combattivo Matteo Baiocco, scalzandolo dalla sesta posizione.

Ottima la gara del trentunenne di Osimo che, partito dalla tredicesima posizione, riesce a progredire, guadagnando sei posizioni nell'arco di otto giri. Alle sue spalle figurano Lowes, unico portacolori Suzuki a giungere sul traguardo (De Puniet è costretto al ritiro al decimo giro) Mercado e Canepa ultimo pilota della top ten.

Chiude in undicesima posizione Gianluca Vizziello che, partito dalla quinta fila, piazza la ZX-10r del Team Grillini davanti all'Aprilia guidata da Jordi Torres. Il sorridente pilota spagnolo, non va più in là della dodicesima posizione, determinante per lui la mancanza di esperienza con le grandi potenze delle Superbike su fondo bagnato. A Luca Scassa va invece la tredicesima posizione finale, dopo aver lottato prima con Baiocco e poi con Lowes.

Gara da dimenticare per Leon Haslam, sedicesimo sul traguardo dopo le grandi difficoltà nella gestione delle rain che lo costringono, durante il dodicesimo giro, ad un inutile rientro ai box per montare le intermedie. Per il pilota britannico si tratta del risultato peggiore di tutta la stagione.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Jonathan Rea - Kawasaki Racing Team 1° : "E' la prima volta che vinco con la Kawasaki sul bagnato, a Portimao era un pò metà e metà, quindi sono molto, molto contento. Siamo riusciti bene a mettere a posto la moto anche se tutto era un'incognita. Ho visto che Sykes stava distruggendo la sua gomma, alla fine io ne avevo ancora e quindi è andata bene. Tutte le volte che cercavo di entrare lui mi chiudeva la porta - dice Rea riguardo al sorpasso che ha indotto in errore Sykes - la realtà è che io avevo più passo quindi ho vinto la corsa, altri 25 punti. Sono contento !"

Tom SykesKawasaki Racing Team : "Non avevo il setup giusto alla fine, all'inizio il pacchetto andava bene, rispetto a ieri comunque è andata bene. E' chiaro che entrambi stiamo correndo per vincere, a parte il sorpasso mi ha spinto un pò fuori dalla traiettoria, ma comunque stavo lottando per controllare la moto, lui sicuramente aveva un grip leggermente migliore del mio e quindi conta quello alla fine."

Silvayn Guintoli - PATA Honda World Superbike Team 3° : "Per me era una bella opportunità e son contento perchè sono riuscito a sfruttarla bene, non ho fatto errori. Dopo una stagione così difficile fa piacere."

WSBK MAGNY-COURS 2015 - CLASSIFICA GARA 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 luglio - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.