Superbike
Carattere

A Magny-Cours Leon Haslam ha conquistato la sua terza superpole in carriera. Alle spalle del portacolori Aprilia il neo-campione del mondo Jonathan Rea ed un valoroso Niccolò Canepa. Quarto tempo per Davies mentre Scassa ha sorpreso tutti con un ottimo sesto tempo. Sykes, reduce da una scivolata, ha chiuso nono.

Quando il meteo ci mette lo zampino, in pista si vedono cose dell'altro mondo. La dodicesima Superpole stagionale è stata scombussolata da una pioggia battente e, come accaduto più volte in situazioni analoghe, ciò ha fortemente rimescolato le carte in tavola. Non sono mancate naturalmente le cadute (cinque), tutte senza conseguenze fisiche; la più preoccupante è stata quella di Alexander Lowes (11°) a pochi giri dalla fine che, rimasto immobile a terra per qualche secondo, ha indotto i commissari di percorso a fermare temporaneamente la sessione sotto l'esposizione delle bandiere rosse.

Il grande protagonista di questa qualifica è stato Leon Haslam; 1'56.404 il best lap con il quale il trentaduenne britannico si è aggiudicato la pole position per le due manches del round francese, nonostante una singolare scivolata (rimediata durante l'ultimo giro utile) che ha fatto temere a pilota e squadra l'imminente sottrazione dell'ottimo risultato appena conquistato da parte di un minaccioso Jonathan Rea.

Proprio in quel momento il neo-campione del mondo stava completando quello che sembrava essere il giro vincente, decisivo l'ultimo settore della pista dove Rea ha perso qualche attimo prezioso che lo ha costretto a tagliare il traguardo con 4 millesimi di ritardo dal connazionale.foto jonathan rea wsbk magny cours 2015 2nd superpole

Con l'ottimo terzo tempo di oggi, Niccolò Canepa ha dimostrato di cavarsela egregiamente anche sul bagnato. Il week end francese sembra promettere bene per il neoacquisto del team Althea Racing che si è detto soddisfatto anche del passo gara in condizioni di pista asciutta.

Mentre stava facendo il suo miglior crono a pochi minuti dalla fine, Chaz Davies è incappato in una scivolata. Rientrato subito ai box i meccanici del suo team hanno fatto tutto il possibile per ripristinare la moto a tempo di record. Il pilota gallese è quindi rientrato in pista a poco più di due minuti dalla fine, sfortunatamente però, il tempo non è stato sufficiente per percorrere un ulteriore giro veloce e Davies ha terminato la sessione con il quarto miglior tempo (1’57.049).

Grande soddisfazione per Luca Scassa che, nonostante fastidiosi dolori alla schiena ed un menisco ancora da operare, ha concluso con il primo tempo assoluto la SP1, risultato che gli ha permesso di accedere alla sessione successiva. Nella SP2, il sostituto di Davide Giugliano, ha quindi completato l'opera gestendo bene la situazione, evitando un contatto con Haslam a fine turno e piazzando la Panigale R N.99 in sesta posizione, alle spalle di Sylvain Guintoli (5°).

Lodevole la doppia performance di Leon Camier, secondo nella SP1 e settimo nella SP2 seguito da un costante Ayrton Badovini (8°). Giornata da dimenticare per Tom Sykes che, caduto a metà sessione, domani dovrà fare una partenza impeccabile dalla nona casella dello schieramento per poter ambire alle posizioni che contano.

Analoga situazione per lo spagnolo Jordi Torres il quale dovrà addirittura scattare dalla dodicesima posizione dello schieramento di partenza, seguito dal marchigiano Matteo Baiocco che è rimasto fuori dalla superpole 2 per un soffio.

Da segnalare la caduta di Randy De Puniet, a metà SP1. Domani partirà dalla diciannovesima posizione.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Leon HaslamAprilia Racing Team - Red Devils 1° : "La caduta è stata semplicemente un mio errore, quando mi sono rimesso in piedi ero arrabbiato con me stesso perchè ho provato a chiudere il giro buono ma non ce l'ho fatta. Il passo gara della moto è buono anche in condizioni di pista asciutta e sono molto contento per questo risultato."

Jonathan Rea - Kawasaki Racing Team 2° : "Quando ho visto la bandiera rossa ero convinto che la sessione fosse finita, ho salutato il pubblico per rientrare. Non ero fiducioso nelle curve a destra e quelle a sinistra le affrontavo come farebbe una ragazza, Comunque sono soddisfatto, la moto è messa bene."

Niccolò Canepa - Althea Racing 3° : "Sono contento, sono due prime file di seguito, una sull'asciutto,  una sul bagnato...alla grande ! Ho preso un pò più di confidenza con la moto, via via che passano le gare mi trovo sempre più a mio agio, chiaramente avendo cambiato tre moto in una sola stagione non è facile, però adesso stiamo raccogliendo i frutti. Il passo sull'asciutto è molto buono, stamattina sono andato molto forte, ho fatto una scivolata purtroppo che non mi ha permesso di proseguire."

WSBK MAGNY-COURS 2015 - GRIGLIA DI PARTENZA

WSBK MAGNY-COURS 2015 - CLASSIFICA SUPERPOLE 1

WSBK MAGNY-COURS 2015 - CLASSIFICA SUPERPOLE 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 giugno - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.