Superbike
Carattere

Tom Sykes festeggia la vittoria della sua quarta superpole stagionale, la ventottesima in carriera davanti a Jordi Torres (2°) e Sylvain Guintoli (3°). Quarto tempo per il "Corsaro" Max Biaggi mentre il leader del mondiale Jonathan Rea non riesce ad andare più il là del settimo tempo.

Il duro lavoro di messa a punto che Tom Sykes e i tecnici Kawasaki hanno svolto ieri ed oggi durante tre dei quattro turni di libere previsti si sono rivelati proficui, nonostante il poco tempo a disposizione rimasto dopo l'annullamento della FP2 causato da un forte temporale. Il ventinovenne inglese è riuscito ugualmente a riprendere in mano la situazione, piazzando la ZX-10R ufficiale N. 65 in pole position.

Ad occupare la seconda casella dello schieramento, in entrambe le gare di domani, ci sarà a sorpresa niente popò di meno che il simpaticissimo Jordi Torres. L'ottimo risultato ottenuto dal giovane pilota spagnolo mette in evidenza i progressi fatti nella capacità di interpretare e sfruttare efficacemente le caratteristiche delle gomme da qualifica. Ottimo il tempo registrato, 2'03.510 solo 0.270 più lento di Sykes, ma la gara sarà tutt'altra cosa e la RSV4 RF sulla lunga distanza non è efficace come le Kawasaki e Ducati.

La seconda sorpresa della giornata è il terzo tempo in classifica firmato dal campione del mondo in carica (ancora per poco) Sylvain Guintoli. Un risultato inaspettato, certamente dovuto all'impegno che il team Pata Honda Ten Kate ha messo sin da inizio stagione per migliorare le caratteristiche della obsoleta CBR1000 RR, ed anche al buon feeling che Sylvain vanta con il tracciato malese.

Una pista altrettanto gradita a Max Biaggi, come peraltro dimostrato dalle cinque vittorie che il campione romano ha conquistato durante i suoi quattordici anni di carriera nel motomondiale. Il "corsaro" ha ribadito la sua grande forma fisica e voglia di far bene dominando la FP1 di venerdì ed "agguantando" oggi il quarto tempo assoluto in extremis, a turno praticamente finito.

Con il quattordicesimo tempo ottenuto nella FP3 Alex Lowes, alfiere del team Voltcom Crescent Suzuki, è stato costretto ad affrontare la SP1 conclusa con un soddisfacente secondo tempo. Ma ancor più soddisfacente è stato il tempo registrato nella SP2 (2'04.018) che ha assicurato a Lowes la partenza dalla quinta casella in griglia davanti al connazionale Chaz Davies, unico portacolori dell'Aruba.it Racing - Ducati Superbike in questo decimo round stagionale.

Il gallese non ha ancora trovato il feeling desiderato ma i suoi tecnici continueranno a lavorare sull’assetto della sua Panigale R, per dare al pilota la possibilità di competere al meglio in entrambe le gare. Nel warm up di domani riusciremo probabilmente a vedere se ci sono stati dei progressi.

Sessione compromessa da un problema tecnico non ancora individuato (forse elettronico) per Jonathan Rea. Il leader della classifica generale, che potrebbe laurearsi campione del mondo 2015 proprio durante questo week end malese, partirà dalla settima posizione e sarà quindi costretto a sfruttare al massimo la sua ZX-10R nella fase di partenza per raggiungere la testa alla corsa.foto podio superpole wsbk sepang 2015 sykes torres guintoli

Come ampiamente dimostrato in situazioni analoghe, Rea non è il tipo che si lascia scoraggiare da situazioni difficili, ma trovandosi ad un soffio dal titolo mondiale, il britannico cercherà di non assumersi rischi inutili. Non ci resta che attendere fino a domani per vedere quale sarà la sua tattica di gara.

Situazione peggiore per Leon Haslam, solo ottavo e per di più con un passo gara poco incisivo. Per lui si prospettano due gare molto difficili. Con il nono e decimo posto in griglia i due piloti del team Althea Racing, Niccolò Canepa e Matteo Baiocco sono riusciti ad appagare il duro lavoro di messa a punto svolto insieme ai tecnici a partire dal venerdì di prove.

Il genovese autore del decimo tempo nella FP3 che gli ha permesso di accedere direttamente alla SP2, ha chiuso il suo giro migliore in 2'04.654. Impegnato per la prima volta sul circuito malese, Baiocco ha invece dovuto affrontare prima la SP1 dove è riuscito ad imporsi su tutti con il miglior tempo in classifica 2'04.380 e successivamente la SP2 dove ha stampato un buon 2'05.000.

Alle spalle del pilota marchigiano partiranno invece De Puniet (11°), Van der Mark (12°) e Camier (13°) mentre Mercado, costretto a chiudere anzitempo la sua SP1 per una caduta, partirà dalla quattordicesima posizione.

Grande assente Ayrton Badovini. Caduto durante la FP4 a causa di un contatto con Baiocco, il piemontese in forze al BMW Motorrad Italia SBK Team, ha battuto la testa e riportato una concussione cerebrale. Trasportato all'ospedale di Kuala Lumpur per effettuare una TAC a scopo precauzionale, è stato dichiarato "unfit", pertanto non prenderà parte alle due gare in programma.

Domani si prospettano due gare molto dure a causa delle condizioni meteo particolarmente proibitive, con temperature intorno ai 30° e umidità variabile fra il 75% ed 99%.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Tom Sykes - Kawasaki Racing Team 1° : "Ho avuto un ottimo inizio di weekend, con mia moglie che aveva appena dato alla luce una bambina. In pista eravamo un pò indietro all'inizio, il nostro programma di lavoro era molto ampio ma abbiamo dovuto in parte rinunciare a causa della sessione persa ieri per la pioggia. Ma è stato così per tutti quindi alla fine sono relativamente contento. Abbiamo fatto quello che volevamo nella Superpole e nella FP4. Il setup della moto è buono e sono molto contento per questo. In FP3 abbiamo usato una gomma più dura per tutta la sessione giusto per valutare alcune cose, il settimo posto è una conseguenza ma non il risultato veritiero.  Domani l'incognita sarà il tempo, ma sono fiducioso."

Jordi Torres - Aprilia Racing Team - Red Devils 2° : "Con la gomma da gara abbiamo fatto bene perchè i primi giri si può sfruttare bene. Io so gestirmi meglio con la gomma da gara, invece con quella da qualifica mi manca un pò di cattiveria. Abbiamo fatto uno passo in avanti però ancora ci manca qualcosa per lottare con Sykes e Rea."

Sylvain Guintoli - PATA Honda World Superbike Team 3° : "Quest'anno il regolamento non si è rivelato buono per noi. Abbiamo lavorato tanto con la Honda e sono contento per questo risultato perchè è buono per la squadra. E' stato un anno difficile, speriamo di poter fare un bel finale di stagione e che il lavoro svolto finora sia efficace."

WSBK SEPANG 2015 - GRIGLIA DI PARTENZA

WSBK SEPANG 2015 - CLASSIFICA SUPERPOLE 1

WSBK SEPANG 2015 - CLASSIFICA SUPERPOLE 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 giugno - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.