Superbike
Carattere

Continua l'egemonia Kawasaki nel mondiale Superbike. La casa di Akashi è riuscita a piantare la prima bandiera giapponese sul suolo romagnolo del Misano World Circuit, un ennesimo successo stagionale arrivato per effetto di un'impeccabile performance di Tom Sykes.

Partito in pole position Tom ha guadagnato subito un discreto margine, utile a tenere a bada uno zelante Davide Giugliano, nonchè a preservare le gomme della ZX-10R per la seconda metà di gara. Proprio in questa fase cruciale il britannico ha iniziato ad incalzare un ritmo furibondo che gli ha permesso di aumentare il GAP mettendo definitivamente al sicuro la terza vittoria stagionale, centrata al culmine dei 21 giri previsti davanti al compagno di squadra Jonathan Rea.

Il leader del mondiale è riuscito a recuperare sul finale una gara influenzata da una errata scelta delle gomme. Partito dalla quarta casella dello schieramento, Rea, nel corso del sesto passaggio si è portato in terza posizione alle spalle di Giugliano. A pochi giri dalla fine il pilota Kawasaki si è poi dovuto difendere dagli attacchi di un agguerrito Chaz Davies, sopravanzato definitivamente durante la diciassettesima tornata.

Davies deve quindi accontentarsi di un terzo posto che vale però quasi come una vittoria. Il gallese è stato infatti protagonista di una bellissima rimonta con la quale si è portato, in appena sette giri, dall'undicesima alla quarta posizione. Il terzo posto di Chaz assume inoltre un valore ancora più importante in quanto porta ad 800 il numero totale di podi ottenuti dalla Ducati nel campionato riservato alle moto derivate dalla produzione di serie.foto wsbk misano 2015 sykes gara 1

Ma altrettanto encomiabile è il risultato di Davide Giugliano, il quale partito dal terzo posto in griglia, è riuscito a portarsi subito in seconda posizione all'inseguimento di Sykes. Nonostante il persistere dei dolori derivanti dalle contusioni rimediate nella caduta di venerdì, al terzo giro Davide ha fatto addirittura registrare il nuovo record di pista (1.34'855). Purtroppo  durante il ventesimo passaggio, un calo di performance delle gomme ha rallentato il romano che, raggiunto da Rea e da Davies, si è dovuto accontentare della quarta posizione finale.

Scorrendo la classifica al quinto posto troviamo Leon Haslam. Partito dalla seconda casella dello schieramento, il portacolori Aprilia si è mantenuto in terza posizione fino al sesto passaggio, momento in cui le gomme della RSV4 Red Devils hanno subìto un calo prestazionale che ha fatto scivolare il britannico in quinta posizione davanti al plurititolato Max Biaggi.

Eccellente gara per "il Corsaro" che autore di una eccellente partenza si è lanciato subito nel gruppo di testa ma, un contatto con Guintolì nelle primissime fasi di gara, ha fatto scivolare il romano in settima posizione diventata automaticamente sesta con la caduta di Torres al secondo giro. A 44 primavere e dopo oltre due anni e mezzo di assenza dalle corse, Max è riuscito a concludere la sua gara con un ottimo sesto posto, tentando sul finale di scalzare Haslam dalla corsa alla quinta piazza.foto max biaggi wsbk misano 2015

Ayrton Badovini chiude al settimo posto davanti a Michele Pirro, autore di una strepitosa rimonta dalla quattordicesima posizione mentre i due alfieri Honda, Sylvain Guintoli (9°) e Michael Van der Mark (10°) completano la top ten.

Leandro "Tati" Mercado conclude la sua gara in undicesima posizione seguito da Alexander Lowes, unico pilota Suzuki a tagliare il traguardo (De Puniet si è ritirato al 15° giro). Leon Camier piazza la MV Agusta F4 Reparto Corse in tredicesima posizione davanti alla Kawasaki Go Eleven guidata da Ramos.

Con il quindicesimo posto Matteo Baiocco è l'unico portacolori del Team Althea a racimolare qualche punto (1) mentre Niccolò Canepa si è ritirato durante il quattordicesimo giro.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Tom Sykes - Kawasaki Racing Team 1° : "E' stata una gara divertente, nella fase iniziale con molta pressione dovevamo solo gestire al meglio quello che avevamo e non volevo spingere troppo e distruggere la gomma. Il team ha fatto un ottimo lavoro in questo week end e sono contento, penso che sia giusto dire che abbiamo preso il massimo dalle gomme, abbiamo avuto un'ottima performance e speriamo anche in una buona gara 2."

Jonathan Rea - Kawasaki Racing Team 2° : "Penso che abbiamo fatto la decisione sbagliata, però siamo riusciti a cavarcela discretamente perchè la temperatura non era troppo alta, con le gomme morbide davvero si rischiava di distruggerle nella parte centrale, quindi adesso con le temperature che aumentano penso che in gara 2 potremmo usare le soffici. Comunque abbiamo fatto una buona rimonta, alla fine Davies è stato molto veloce ma sono rimasto concentrato e siamo riusciti a prendere i 20 punti e va bene così."

Chaz Davies - Aruba.it Racing-Ducati SBK Team 3° : "E’ bello sapere che ho regalato alla Ducati il suo 800° podio SBK. La gara è stata molto divertente. Sapevo che sarebbe stato molto importante partire bene, considerando la mia posizione in griglia, e sono riuscito a farlo al meglio, prima di cominciare a lottare con Rea. Avevamo entrambi un buon passo e, nonostante alcuni momenti rischiosi, è stata una bella gara. Una delle migliori di questa stagione penso, e sono quindi contento del risultato."

FOTO : lulop.com

WSBK MISANO 2015 - CLASSIFICA GARA 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 giugno - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.