Superbike
Carattere

Decimo alloro stagionale per Jonathan Rea dominatore assoluto del round di Portimao ma soprattutto di un campionato 2015 che, superato il fatidico giro di boa, comincia ormai a delinearsi.

Una splendida doppietta ottenuta al culmine di una seconda manche non priva di difficoltà in cui “Johnny”, partito dall’ottava casella dello schieramento si colloca, dopo soli due giri, in terza posizione alle spalle del duo di testa formato da Giugliano e Sykes.

Per i successivi sei giri il leader del mondiale è costretto a duellare con il compagno di squadra mentre Giugliano controlla la gara, resistendo agli attacchi degli avversari e ad una debilitante febbre che lo infastidisce da qualche giorno.

All’inizio del decimo giro con una incisiva staccata, attuata alla fine del rettilineo dei box, Rea guadagna la prima posizione ed inizia ad imporre un ritmo tale da accumulare un gap di quasi sei secondi in dieci giri, concedendosi lo sfizio di salutare il pubblico già all’ultima curva prima del traguardo.

Alle sue spalle la lotta per il secondo posto è una questione a due fra Giugliano e Sykes fino alla diciassettesima tornata, momento in cui il pilota inglese comincia a perdere terreno per evidenti problemi tecnici, fino a tagliare il traguardo in ottava  posizione. Si scoprirà poco dopo che la gomma posteriore della ZX-10R N. 66 si è forata a causa dei danni riportati dal cerchione dopo un violento urto con un cordolo. Giugliano conclude quindi la gara in seconda, il miglior risultato stagionale per il pilota romano.

Terzo posto per Leon Haslam, costantemente in quinta posizione fino all’undicesimo giro momento in cui rompe gli indugi sbarazzandosi di un fastidioso Chaz Davies.

Il gallese chiude la sua gara 2 in quarta posizione davanti ad un sorprendente Van der Mark (5°), seguito dal campione del mondo in carica nonché compagno di squadra Sylvain Guintoli (6°). Ottiene un settimo posto il giovane alfiere Aprilia Jordi Torres, costantemente in sesta posizione per buona parte della gara, mentre Mercado e Baiocco completano la top ten.

Ayrton Badovini chiude in dodicesima posizione una gara difficile, alle prese con una BMW insolitamente difficile da guidare, mentre Alexander Lowes finisce in tredicesima posizione.

Da segnalare i ritiri di Barregan, Camier e Salom alle prese tutti e tre con problemi tecnici alle loro moto.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Jonathan Rea - Kawasaki Racing Team 1° : "All'inizio Davide Aveva un passo davvero incredibile e quindi non ho fatto grandi movimenti, l'ho lasciato passare. Ho fatto degli errori all'inizio e poi ho sentito che quando frenavo c'era qualche problema e quindi ad un certo punto ho lasciato andare un po' i freni, era necessario quando cambiavo e poi niente, sono riuscito a creare vantaggio e a tenerlo. Abbiamo avuto una grande strategia per il week end, per quando riguarda le gomme abbiamo capito quali usare e penso che siamo stati gli unici ad usare questa strategia quindi abbiamo visto quella performance di oggi e il risultato duro del lavoro che abbiamo fatto ieri e poi venerdì. La Kawasaki sta facendo davvero un ottimo lavoro e quindi io li ringrazio davvero per questa opportunità che mi danno di essere ogni week end sul podio."

Davide Giugliano - Aruba.it Racing-Ducati SBK Team : "E’ un podio importante per me, soprattutto dopo aver chiuso la prima manche al quarto posto. In gara 1 semplicemente non sono riuscito a trovare il giusto feeling con la mia moto a causa di una mancanza di grip, che sembra possa essere stato causato dalle variazioni climatiche. Fortunatamente è piovuto, perché così siamo riusciti a gestire un po’ meglio la situazione ed ho ottenuto la quarta posizione. E’ un peccato perché avrei potuto fare due podi qui oggi. Per la seconda gara avevamo fatto dei piccoli cambiamenti e la mia squadra mi ha dato una moto con la quale ho potuto girare forte e finire secondo. Gli aggiornamenti che i ragazzi hanno portato qua mi hanno aiutato e sono molto contento soprattutto del fatto che, dopo i forzati tre mesi di stop, il team mi ha aiutato a tornare di nuovo in lotta per la vittoria che spero arriverà presto…"

Leon Haslam - Aprilia Racing Team - Red Devils 3° : "Per me è stato difficile ho perso molto all'inizio nei primi giri, poi dopo sono riuscito a raggiungere un buon ritmo, però è chiaro, non puoi lasciar passare neanche per un pò questi ragazzi, sono velocissimi. E' andata un pò peggio rispetto a gara 1 però comunque ho finito la gara, questo è meglio e quindi sono contento, sono sul podio e ringrazio l'Aprilia per il lavoro fantastico che hanno fatto."

WSBK PORTIMAO 2015 - CLASSIFICA GARA 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 giugno - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.