Superbike
Carattere

Gara 1 ricca di colpi di scena, con tanto di finale infervorato da un improvviso scroscio di pioggia che costringe i piloti ad effettuare il flag-to-flag, ovvero un rapido cambio gomme sulla pit line.

Ad interpretare al meglio i numerosi saliscendi dello spettacolare Autodromo Algarve di Portimao, nonostante i vari impedimenti, è Jonathan Rea vincitore di quella che probabilmente è fino ad ora la gara più difficile del campionato 2015. Autore di un'ottima partenza dall'ottava casella dello schieramento "Johnny" si porta, nell'arco di appena un giro, in seconda posizione lanciandosi all'inseguimento del fuggitivo Tom Sykes, agganciato poi al quarto passaggio. Posizioni congelate fino all'undicesima tornata, momento in cui Rea rompe gli indugi prendendo il comando della gara.

Al quindicesimo giro, sotto una pioggia consistente, tutti i piloti eccetto Sykes entrano in pit line per montare le rain. Tom decide strategicemente di compiere un ulteriore giro veloce con le slick per cercare di guadagnare margine sull'avversario, ed è l'ultimo ad effettuare il cambio gomme. In un primo momento la sua strategia sembra funzionare ma al rientro in pista i due sono di nuovo appaiati ed in lotta per la vittoria. All'ultimo dei venti giri previsti però il motore della ZX-10R di Sykes ha un problema tecnico, non riesce più ad oltrepassare i 9000 giri/min. L'inglese è quindi costretto a rinunciare ai sogni di gloria e a salvare il secondo posto dalle minacce di un aggressivo Chaz Davies.

Ottima la gara del gallese, bravissimo a difendere, dall'inizio alla fine, la terza posizione da un combattivo Leon Haslam in sella ad una rinvigorita Aprilia RSV4. Leon chiude in dodicesima posizione a causa di una scivolata rimediata nel giro di rientro successivo al cambio gomme. Quarto posto per Davide Giugliano, in grande difficoltà sin dall'inizio per gli stessi problemi di grip che lo hanno penalizzato in gara 1 a Donington e per una fastidiosa febbre. Provvidenziale per lui la pioggia che gli permette di recuperare la situazione.

Silvayn Guintoli chiude al quinto posto davanti al bravissimo Matteo Baiocco (6°) e ad un altrettanto bravo Ayrton Badovini (7°). Ottavo Leandro "Tati" Mercado seguito Michael van der Mark (9°) il quale non riesce proprio a digerire il tracciato del circuito portoghese. Alexander Lowes chiude la top ten dopo una gara penalizzata da qualche problema tecnico e da numerosi errori. Alle spalle dell'inglese si piazza Jordi Torres, in costante recupero nella fase asciutta della gara dove riesce a rimontare dalla undicesima posizione fino alla quinta nel corso dell'undicesimo giro. Decisiva però è la seconda parte di gara dove lo spagnolo si trova a dover gestire per la prima volta gli oltre 200CV su pista bagnata.

Da segnalare il ritiro al secondo giro di Leon Camier per problemi alla pompa della benzina della sua MV Agusta F4.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Jonathan Rea - Kawasaki Racing Team 1° : "Ho cominciato benissimo, poi ho colmato un pò di gap con Tom e poi ad un certo punto ho trovato il mio ritmo, ero forte ed alla fine ho deciso di superarlo più o meno a nove giri dalla fine. Tom era molto veloce anche sul bagnato, il giro che ha fatto con le slick sul bagnato è davvero incredibile. Io ho fatto qualche errore, ma quando sono uscito dalla pit lane ho visto che è passato forte, la strategia sembrava la stessa ed è stato incredibile perchè era veramente veloce sul bagnato. Poi comunque quando ho capito come si comportava la mia Kawasaki ho spinto di più."

Tom Sykes - Kawasaki Racing Team 2° : "Non eravamo al massimo, abbiamo già avuto due problemi tecnici in questa stagione ed oggi è capitato di nuovo. Non so cosa sia, sono riuscito a sistemarlo un pò ma ho perso la possibilità di vincere questa gara. Ho provato a fare un giro in più con le slick e la strategia ha funzionato. Con le gomme da bagnato avevo un buon feeling ed ho potuto spingere nei primi due giri, poi ho avuto questo problema ed ho iniziato a perdere terreno ed è stato veramente frustrante però adesso abbiamo un'altra gara e speriamo di fare bene."

Chaz Davies - Aruba.it Racing-Ducati SBK Team 3° : "Gara pazzesca ! Il meteo è cambiato tanto, il vento è molto, molto forte però sull'asciutto mi sono trovato bene anche se non sono riuscito a raggiungere Johnny e Tom perchè erano troppo veloci. Sono contento però per il podio, ringrazio tutta la squadra e speriamo di fare altrettanto bene in gara 2."

WSBK PORTIMAO 2015 - CLASSIFICA GARA 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

 

 

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 magio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 giugno - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - TBA

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.