Superbike
Carattere

Altri 50 punti che si sommano ai 140 guadagnati nei tre round precedenti, il bottino di Jonathan Rea cresce di round in round ed il suo palmares si arricchisce anche della vittoria di gara 2 in questo memorabile week end olandese.

Pubblico presente e telespettatori hanno assistito ad una replica della prima manche, almeno per quanto riguarda i primi cinque classificati, tuttavia la gara si è svolta in maniera un pò differente.

Solo a partire dal tredicesimo giro Rea ha preso il comando di una gara dominata, fino a quel momento, dal compagno di squadra Tom Sykes il quale, più che imporre il proprio ritmo, ha fatto da tappo al gruppetto degli inseguitori. Quando è arrivato il momento di fare sul serio, Jonathan Rea non ha esitato un attimo a prendere la testa della corsa mantenendola fino alla fine.

Per tutta la gara Chaz Davies si è tenuto alle calcagna di Rea, difendendosi anche dagli attacchi di un esuberante Van der Mark e cercando di limitare il consumo delle gomme, in modo tale da avere un buon margine per cercare di superare il connazionale a fine gara. Il tentativo, analogamente a quanto avvenuto in gara 1, si è però rivelato vano. Con il secondo successo odierno Ducati festeggia il 500° podio iridato.

Un altro risultato degno di nota è il secondo podio di giornata di Michale Van der Mark, terzo sul traguardo dopo aver dato del filo da torcere a Chaz Davies prima e a Leon Haslam dopo, con uno spettacolare sorpasso in corrispondenza dell'ultima chicane che precede il traguardo. Per il pilota Aprilia la giornata si è quindi conclusa con una certa amarezza.

Quinto posto per Tom Sykes seguito da Jordi Torres e da Sylvain Guintolì sempre alle prese con una Honda che non riesce a guidare.

Javier Fores piazza la seconda Ducati in ottava posizione con un sorpasso finale davanti ad Alexander Lowes (9°) mentre Leon Camier chiude ancora una volta la top ten con il decimo posto.

Matteo Baiocco fa un pò meglio di gara 1 raccogliendo l'undicesimo piazzamento mentre Ayrton Badovini, porta a compimento la sua gara (12°) nonostante il forte dolore al braccio sinistro che lo ha costretto al ritiro nella prima manche.

Da segnalare il ritiro di Niccolò Canepa al penultimo giro e la caduta di Nico Terol al diciottesimo passaggio mentre era in ottava posizione. Portato via in barella i medici gli hanno diagnosticato un trauma commotivo, la frattura del radio destro ed una contusione ad un ginocchio. Lo spagnolo salterà il prossimo round in programma sul circuito di Imola il 10 maggio.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Jonathan Rea - Kawasaki Racing Team 1° : La gara è stata bella ho dovuto lavorare tosto questa volta perchè Tom ha imposto un ritmo forsennato all'inizio ma ci ho messo troppo a cercare di superarlo poi, nonostante il fatto che le gomme abbiano recuperato. Ho dovuto davvero forzare il sorpasso, ho trovato il punto giusto e ci ho provato. E' stato davvero bello c'è qui tutta la famiglia : mio papà, mio fratello...Sono primo ed è davvero una sensazione speciale !"

Chaz Davies - Aruba.it Racing - Ducati Superbike Team 2° : "E' troppo difficile passare Rea però sono contento, questo week end è andato molto meglio rispetto a quello dell'anno scorso. Ringrazio tutta la squadra, la moto va molto molto bene, manca forse un pò di strategia."

WSBK ASSEN 2015 - CLASSIFICA GARA 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 luglio - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.