Superbike
Carattere

Troy Bayliss ha detto basta ! Al termine di gara 2, il plurititolato campione australiano della SBK, ha dichiarato di voler concludere la breve parentesi che lo ha riportato in pista nei primi due round del mondiale 2015, nella veste di sostituto di Davide Giugliano.

Dopo sette anni di assenza dalle competizioni e con quasi quarantasei anni di età sul groppone, non ci si poteva certo aspettare di rivedere Troy sul podio, anche se in tutta onestà alimentati da un forte romanticismo anche noi, come molti ducatisti, ci abbiamo sperato.

Tuttavia sin dall'inizio della vicenda, la ragione ci riportava con i piedi per terra, guardando al ritorno di Troy indubbiamente come una proficua operazione mediatica e come la realizzazione di un sogno (tornare a correre) per un personaggio che ha sempre vissuto l'impegno nelle corse, mosso esclusivamente da una grande passione per il motociclismo.

Dall'altro lato però c'era il timore che dei pessimi risultati in gara, avrebbero potuto intaccare la figura leggendaria che il pilota di Taree si è conquistato con le eroiche gesta degli anni migliori della sua carriera, conclusa con lungimiranza al termine della stagione 2008, dopo la conquista del terzo titolo iridato.

Alla luce di quanto esposto non possiamo che essere contenti per la decisione presa poichè riteniamo che perseverare sarebbe stato inutile e rischioso, viceversa la breve apparizione è stata gradita ed appagante per tutte le parti in gioco.

A seguire riportiamo le dichiarazioni rilasciate da Bayliss e Marinelli, attraverso un comunicato stampa dirmato dall’Aruba.it Racing - Ducati Superbike Team subito dopo la seconda manche del round Thailandese :

troy bayliss griglia partenza thailandia 2015Troy Bayliss - Ducati Superbike Team #21 : "E’ stato divertente, sono rientrato in una particolare circostanza e volevo fare solo un altro evento dopo Phillip Island per vedere come andava. Amo le corse, la Ducati e le persone che ci lavorano ed è stato molto emozionante guidare la Panigale R Superbike in gara. Sono stato fortunato nel finire la mia carriera in forma nel 2008 e ho visto che ancora adesso posso essere veloce: ora però voglio tornare a godermi la vita con la mia famiglia in Australia. Ringrazio tutti per l’affetto che mi hanno dimostrato e lascio il divertimento ai giovani talenti.”

Ernesto Marinelli – Ducati SBK Project Director : "Troy ha dimostrato in prova di essere ancora molto veloce e in gara, nonostante il grande caldo, ha dato spettacolo con la sua guida unica e sempre aggressiva. Lo ringraziamo per aver dato il massimo con la stessa determinazione di un tempo, non potevamo chiedergli di più. Averlo di nuovo in sella per questi due eventi è stato bellissimo, è passato un po’ di tempo ma alcune cose non sembrano cambiare mai: Troy è sempre Troy.’’

Anche noi ci sentiamo in dovere di ringraziare Troy per averci nuovamente fatto sognare, per averci regalato un brivido in più in questa stagione 2015 che grazie a lui rimarrà per tanto tempo nelle nostre memorie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 luglio - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.