Superbike
Carattere

Capolavoro di Marco Melandri a Jerez de la Frontera, seconda Superpole in carriera, la prima stagionale per il velocissimo pilota emiliano che polverizza il record registrato l'anno scorso da Tom Sykes. Secondo tempo per Jonathan Rea, terzo per il britannico del team Pata Yamaha Alex Lowes.

Questa stagione di rientro nel mondiale Superbike per Marco Meladri non è stata scevra di problemi, come lo stesso ha detto a fine qualifica "e' stata una stagione up & down". Nonostante tutto però il ravennate vanta un bottino di 281 punti conquistati con dieci podi e una vittoria ed è quarto in classifica generale.

Mancava in effetti una pole, perchè il digiuno di partenze dalla prima fila durava ormai da sei anni. Aragon 2011 l'ultima volta, ma anche la prima fra nel mondiale delle derivate di serie. Quella conquistata oggi è dunque una Superpole molto importante per il ducatista che in pista non si è risparmiato, mandando in estasi pubblico e spettatori con staccate ai limiti di ogni legge fisica. Impegno e generosità si sono dunque tradotte in un lusinghiero 1'38.960, un crono incredibile che polverizza il record ottenuto un anno fa da Tom Sykes in qualifica 1'39.160.

A completare la prima fila l'immancabile Jonathan Rea, neocampione del mondo 2017, e un sorprendente Alex Lowes in sella alla Yamaha R1 ufficiale. Non è invece riuscito ad abbassare ulteriormente il suo crono (1'39.318) Tom Sykes, che in queste ultime quattro gare stagionali dovrà difendere il secondo posto in campionato da un ambizioso Chaz Davies. Tom scatterà dunque in gara 1 dalla quarta casella dello schieramento.

In difficoltà sin dal venerdì invece il gallese del team Aruba.it Racing - Ducati, che in qualifica ha chiuso in ottava posizione, preceduto da Van der Mark (5°), Savarori (6°) e Laverty (7°). Alle sue spalle Leon Camier che in sella ad una capricciosa MV Agusta F4 ha chiuso davanti a tutti la SP1, guadagnandosi dunque l'accesso alla SP2. Fuori dalla top ten Forès (12°), così come i due portacolori del team Althea BMW Racing, Raffaele De Rosa (14°) e Jordi Torres (15°) alle prese entrambi con una S1000 RR difficile da guidare. Andreozzi su Yamaha R1 Guandalini Racing, ha invece concluso la sua SP1 in sedicesima posizione collocandosi davanti a Davide Giugliano (17°), quest'ultimo alla guida della poco competitiva CBR1000RR Red Bull.

Alle ore 13:00 in punto il via alla prima delle due manche in programma di questo dodicesimo round stagionale del mondiale Superbike 2017.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Marco Melandri - Aruba.it Racing - Ducati 1°: "E' la mia seconda pole in Superbike, quindi vale tanto e sono davvero contento. Non mi aspettavo, a dir la verità, di fare la pole, però la prima fila si. La mia Panigale andava veramente bene,i ragazzi stanno lavorando bene. E' stata una stagione di alti e bassi, però stiamo facendo un ottimo lavoro. E' vero che adesso conta la gara, però sapere di avere la velocità è già una buona motivazione di partenza. Qui abbiamo fatto tanti chilometri quest'inverno quindi sapevo di essere più a posto rispetto alle altre gare. Questo mi fa ben sperare anche in previsione del prossimo anno. Adesso dobbiamo concretizzare in gara."

Jonathan Rea - Kawasaki Racing Team 2°: "Mi sono divertito tantissimo in questo secondo giro lanciato, ho fatto un brutto errore nel T4, sono andato completamente fuori linea. Per il resto sono andato proprio al limite in tutte le curve. Sono un pò preoccupato per la gomma anteriore per la gara, però so quale scegliere."

Alex Lowes - Pata Yamaha Official WorldSBK Team 3°: "Sono molto felice perchè il mio feeling con la moto è molto buono. Voglio lottare per il podio in questa gara."

WSBK JEREZ 2017 - GRIGLIA DI PARTENZA

WSBK JEREZ 2017 - CLASSIFICA SUPERPOLE 1

WSBK JEREZ 2017 - CLASSIFICA SUPERPOLE 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 luglio - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.