Superbike
Carattere

Vittoria numero sette per Chaz Davies in gara 2 a Magny-Cours. Due Yamaha sul podio con Alex Lowes secondo e il compagno di squadra Michael Van der Mark terzo. Rea costretto al ritiro da un contatto con l'Aprilia di Laverty.

Nessuna Kawasaki sul podio, tanto basta ad inserire questa 22^ manche stagionale nel registro delle gare anomale. E' stato poi il meteo a rendere tutto ancora più insolito, con una pioggia a intermittenza che ha costretto la direzione gara ad esporre le bandiere bianche per segnalare ai piloti la possibilità di effettuare il cambio gomme. In realtà però l'asfalto non si è mai bagnato, nessuno si è dunque sentito in dovere di rientrare ai box.

Mentre cercava di risalire la classifica dall'ottava posizione, al terzo giro Jonathan Rea ha sfiorato l'Aprilia dell'idolo locale Eugene Laverty, caduto pochi istanti prima. Il neo-campione del mondo è rientrato subito ai box con uno stivale danneggiato e il piede dolorante: da lì la decisione di non proseguire la gara.

Intanto Davies, scattato al via dall'undicesima casella, grazie a una partenza da manuale e ad una furiosa rimonta, aveva già raggiunto la vetta della classifica. Con la pista libera davanti al muso della sua Panigale, il gallese al nono giro aveva già accumulato un vantaggio consistente: oltre tre secondi su Leon Camier, secondo provvisorio. Nella tornata successiva era proprio l'avversario britannico a catalizzare le attenzioni del pubblico, costretto dalla F4 all'ennesimo ritiro per problemi tecnici. Peccato perchè la sensazione era quella che Leon quest'oggi avrebbe potuto conquistare un podio.

A raccogliere il testimone era dunque l'inglese Alex Lowes, titolare fino a quel momento della terza piazza provvisoria, seguito a sua volta dal compagno di squadra Michael Van der Mark.foto wsbk davies magny cours gara 2 2017

Nelle due tornate succcessive Davies aumentava ulteriormente le distanze, portando il distacco da Lowes a quasi cinque secondi e mezzo, salvo poi decidere di evitare rischi inutili amministrando, nelle ultime tornate, il vantaggio accumulato. Il passaggio sul traguardo confermava i tre protagonisti di questa seconda manche del round francese, con Davies vincitore per la settima volta in questa stagione giunta ormai alle battute finali, e i due alfieri Yamaha Lowes e Van der Mark, sul podio rispettivamente per la terza e seconda volta.

Xavi Forès, autore di un'ottima gara iniziata dall'ottava casella dello schieramento di partenza, chiudeva invece in quarta posizione, nonostante il cambio della sua Panigale lo avesse abbandonato all'ottavo giro. A ridosso dello spagnolo, un deluso Marco Melandri, raccoglieva soltanto la quinta piazza in sella ad una moto con evidenti problemi di trazione, al culmine di una entusiasmante bagarre finale con Tati Mercado (6°).

Nessuna Kawasaki sul podio dicevamo: per tutta la gara il convalescente Tom Sykes è infatti rimasto lontano dalle posizioni di testa. Per lui oggi solo un settimo posto davanti allo spagnolo del team Althea BMW Racing, Jordi Torres (8°). La classifica generale vede dunque Sykes, ancora in possesso della seconda posizione provvisoria con 336 punti, inseguito da Chaz Davies ora più vicino (327 pt.). Con quattro gare, e 100 punti ancora in palio dunque, il titolo di vicecampione del mondo è alla portata di entrambi.

Oltre a Rea e Camier, non ha visto la bandiera a scacchi Lorenzo Savadori, appiedato dalla sua Aprilia RSV4 a pochi metri dal traguardo, mentre stava già assaporando un meritato quinto posto. Peccato.

Il prossimo appuntamento con il mondiale Superbike è fissato per il week end del 22 ottobre con il dodicesimo round stagionale, in programma sul circuito spagnolo di Jerez de la Frontera.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Chaz Davies - Aruba.it Racing - Ducati 1°: "Oggi è stata una gara compleamente diversa, perchè le condizioni era strane. Era difficile capire dov'era bagnato e dove asciutto, però dopo la gara sfortunata di ieri ero molto arrabbiato, così ho iniziato la giornata con grinta per cercare di cancellare il ricordo di ieri. I primi giri sono stati buoni, poi mi sono concentrato per cercare di non sbagliare e conquistare la vittoria. Sono molto contento, ringrazio la mia squadra perchè è stato un fine settimana veramente difficile. Ci vediamo a Jerez !"

Alex Lowes - Pata Yamaha Official WorldSBK Team 2°: "Sono molto, molto felice, perchè questa gara era difficile a causa della pioggia. Sono molto soddisfatto !"

Michael Van der Mark - Pata Yamaha Official WorldSBK Team 3°: "Sono felicissimo, ho cominciato davvero bene, nel warm-up stava iniziando a gocciolare un pò. E' stato difficile trovare il passo giusto, però sono partito bene, volevo riuscire a passare davanti a tutti, ma non sapevo se avrebbe continuato a piovere o meno. Poi ho trovato il mio passo vicino ad Alex e sono veramente felicissimo di tornare sul podio. Penso che questi giorni di gare sono incredibili per la Yamaha che ha anche Alex sul podio, quindi ha fatto anche lui un ottimo lavoro. Avevamo un passo molto simile e quindi è semplicemente bellissimo tornare sul podio. Abbiamo avuto un anno non facile, e quindi adesso, finalmente, iniziamo a vedere i miglioramenti."

WSBK MAGNY-COURS 2017 - CLASSIFICA GARA 2

WSBK 2017 - CLASSIFICA CAMPIONATO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 luglio - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.