banner regali natale per motociclisti 2017

Superbike
Carattere

Jonathan Rea vince il titolo di Campione del Mondo Superbike 2017 con un fantastico trionfo in gara 1 a Magny-Cours. Secondo posto per un grandissimo Marco Melandri, terzo per lo stoico Tom Sykes.

Dodici vittorie e otto podi, per un totale di 456 punti ad oggi conquistati: questo il ricco bottino che ha permesso a Jonathan Rea di chiudere la corsa al titolo con cinque gare d'anticipo. Una gara perfetta quella del numero uno nordirlandese che al via è scattato a fionda dalla pole position conquistata solo qualche ora prima, lanciandosi verso una fuga in solitaria che lo ha portato a tagliare il traguardo con oltre 16" sul diretto inseguitore Marco Melandri

Nel giro d'onore Johnny ha indossato casco e maglietta celebrativa, e imbracciato un tridente dorato, quale simbolo dei tre titoli consecutivi conquistati. Nessuno prima di lui era riuscito in un'impresa simile. Rea conquista dunque il suo meritatissimo posto nell'olimpo della Superbike e non poteva esserci modo migliore per farlo dominando (quasi) per intero il week end di gara.foto wsbk magny cours rea campione mondo 2017

Alle spalle del britannico oggi un grandioso Marco Melandri si è reso protagonista di una gara epica. Il ravennate che a causa di una scivolata si è dovuto sorbire una partenza dalla quarta fila (12^ posizione), si è reso protagonista di una strepitosa rimonta che lo ha portato a ridosso di Sykes a tre giri dalla bandiera a scacchi. Sorpassi e controsorpassi fra i due nell'ultima tornata, alla fine il numero trentatrè è riuscito ad imporsi sull'avversario e a conquistare dunque una meritatissima piazza d'onore.

Grandiosa la performance di Tom Sykes che nonostante una mano malconcia e dolorante, è riuscito a mantenere la seconda posizione per 17 dei 21 giri effettuati, nel tentativo (vano) di rimandare i festeggiamenti del compagno di squadra, piegandosi solo nel finale al coriaceo Melandri. Un'altra performance degna di nota è stata quella di Leon Camier che ancora una volta ha dato prova del suo grande talento, piazzando la vetusta F4 in quarta posizione nonostante la partenza dall'ottava casella. Se solo avesse una moto più performante...

A chiudere la top five il britannico del team Pata Yamaha, Alex Lowes, seguito dall'idolo locale Eugene Laverty (6°) su Aprilia Milwaukee e dall'argentino Tati Mercado (7°). Davide Giugliano ha invece concluso in ottava posizione la sua prima gara bagnata in sella alla Honda CBR1000RR.

Gara tutta in salita per l'olandese Michael Van der Mark, protagonista durante il secondo giro, di una scivolata nella quale è rimasto coinvolto anche Forès. Entrambi sono riusciti a ripartire ma, mentre il primo è riuscito a concludere la corsa in nona posizione, lo spagnolo si è dovuto ritirare a quattro giri dalla fine.

Giornata da dimenticare anche per Chaz Davies: partito dalla settima casella dello schieramento, il gallese alla fine del primo giro era già in seconda posizione a caccia del fuggitivo Jonathan Rea. Purtroppo dalla terza tornata in poi l'elettronica della sua Panigale ha iniziato a fare i capricci, e Chaz si è dovuto impegnare al massimo per salvare il salvabile. Per lui il decimo posto finale davanti a Lorenzo Savadori

Grandi le difficoltà mostrate dai piloti del team Althea BMW Racing sull'asfalto bagnato di Magny-Cours: De Rosa ha chiuso in tredicesima posizione, Torres in quattordicesima. 

Domani gara 2 alle ore 13:00 in punto.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Jonathan Rea - Kawasaki Racing Team 1°: "Da quando ero bambino il mio sogno era quello di diventare campione del mondo una volta. Diventarlo per la seconda e poi per la terza volta è davvero una sensazione incredibile. Ringrazio il team, la mia famiglia, mia moglie, i miei bambini che hanno reso possibile questo sogno."

Marco Melandri - Aruba.it Racing - Ducati 2°: "E' stata veramente difficile perchè all'inizio c'era poca acqua, non si capiva, il grip era veramente poco. A un certo punto poi è migliorato e alla fine in tanti settori è peggiorato ancora però è migliorato in altri dove iniziava a farsi la traccia sciutta. Sapevo che in tanti sarebbero andati forte i primi giri e poi avrebbero calato. Ho cercato di stare calmo, ma quando ho visto L8 ho provato a spingere per cercare di raggiungere Tom. All'ultimo giro pensavo avesse mollato dopo che l'ho passato alla curva tre, invece alla curva cinque è ritornato all'attacco. E' stato difficile ! Questo podio è importante, sono molto contento, i ragazzi mi hanno dato una grande moto. Dobbiamo continuare a lottare per queste posizioni."

Tom Sykes - Kawasaki Racing Team 3°: "Ovviamente sono stato operato due settimane fa, pensavo fosse impossibile essere qui. Ancora più difficile pensare a una prestazione di questo tipo. Sono molto soddisfatto per come è andata la gara, è stata una bella battaglia con Marco Melandri. Domani dovrebbe essere asciutto e potrei fare meglio. Sono state condizioni molto difficili. Congratulazioni a Johnny per come ha lavorato lui e la sua squadra."

WSBK MAGNY-COURS 2017 - CLASSIFICA GARA 1

WSBK MAGNY-COURS 2017 - GRIGLIA DI PARTENZA GARA 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 luglio - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.