Superbike
Carattere

Il decimo round del mondiale Superbike 2017 si conclude con una bella doppietta - la quarta stagionale - di Jonathan Rea. Podio per Michael Van der Mark (2°) e Marco Melandri (3°). Caduta per Chaz Davies.

Niente e nessuno può fermare l'accoppiata Rea/Kawasaki a Portimao, neanche le nuove regole di campionato in virtù delle quali il vincitore di gara uno deve partire in gara due dal nono posto in griglia. All'asso nordirlandese è bastato un giro e mezzo per portarsi in vetta alla classifica provvisoria. Esattamente come ieri, è poi sparito dai radar nemici lanciandosi verso l'undicesimo successo stagionale, il 49° in carriera.

Con 120 punti di vantaggio in classifica generale sull'inseguitore Sykes, Rea potrebbe dunque festeggiare il terzo titolo iridato già nella prossima tappa di Magny-Cours (01 ottobre), e chiudere definitivamente la "questione campionato" con due round d'anticipo.

Chaz Davies è stato colui che più di tutti s'è avvicinato al codone della Kawasaki n. 1, ma la sua corsa per la piazza d'onore è stata bruscamente interrotta da una scivolata al terzultimo giro. Il gallese incassa dunque il quinto zero stagionale, lasciando così il secondo posto in classifica generale nelle mani dell'infortunato Tom Sykes.

A raccogliere il testimone del pilota Ducati è stato un grandioso Michael Van der Mark, autore di una manche priva di sbavature. Il secondo posto odierno rappresenta per il giovane olandese il miglior piazzamento stagionale.

Gara difficile per Marco Melandri, terzo classificato nonostante un problema al freno posteriore. Il ravennate s'è l'è dovuta vedere con un coriaceo Eugene Laverty quest'oggi, ma alla fine ha avuto la meglio relegando il francese alla quarta piazza. Nel box Milwaukee si festeggia inoltre l'ottimo piazzamento di Lorenzo Savadori, sesto dietro a Torres (5°). Mercado, West, Badovini e Takahashi completano la top ten.

Numerose le cadute: oltre a Davies sono finiti a terra Russo, Ramos e Forès. Tutti e tre sono comunque rientrati in pista ed hanno completato la gara rispettivamente in tredicesima, quattordicesima e quindicesima posizione. Il volo peggiore è stato però quello di Lowes, protagonista all'ottavo giro di un pauroso highside. Il pilota inglese è stato subito trasportato al centro medico per tutti gli accertamenti del caso.

Giornata sfortunata anche per Leon Camier, appiedato al decimo giro da una "fumante" MV Agusta.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Jonathan Rea - Kawasaki Racing Team 1°: "Ho dovuto essere aggressivo sin dall'inizio per riuscire a superare e stare davanti, questa è la ragione per cui non amo questo regolamento ! Quando ho raggiunto la prima posizione ho trovato anche un bel ritmo e, decimo dopo decimo, sono riuscito a creare un buon distacco con Chaz. Poi ho avuto un grosso problema con l'elettronica: mancavano ancora diversi giri e mi sono trovato praticamente senza potenza. Non riuscivo ad accelerare ! Solo alla fine mi sono reso conto che in fondo le condizioni erano stabili e quindi sono riuscito a concludere la gara. Comunque il week end è stato davvero incredibile."

Michael Van der Mark - Pata Yamaha Official WorldSBK Team 2°: "Sono molto felice di questo podio, abbiamo avuto tanta sfortuna per tutta la stagione, in un paio di occasioni ci siamo andati vicini al podio. Oggi finalmente l'abbiamo raggiunto. E' un peccato che ci sia stata quella caduta, però è andata molto bene per me. Ho trovato un buon passo, molto costante, e dopo tanta sfortuna son felice di essere sul podio."

Marco Melandri - Aruba.it Racing - Ducati 3°: "A dir la verità me ne sono accorto con la bandiera a scacchi che ero terzo, perchè non ho visto Chaz cadere, e non riuscivo a vedere la lavagna perchè la moto si muoveva tanto. Purtroppo si poteva fare molto bene oggi, però mi si è allentato il freno posteriore a pollice e non riuscivo a frenare. Sono andato dritto, poi dopo nel recuperare Eugene non mi ha reso la vita facile e quando l'ho superato sul dritto mi sono imbarcato, ho dovuto togliere il gas. Lui mi ha ripassato quindi ho dovuto soffrire di nuovo per ripassarlo. A quel punto lì, Michael era troppo lontano e non sono riuscito a prenderlo. La cosa buona è che il passo, secondo me, era migliore di ieri. La cosa negativa che non concretizziamo quanto dovremmo. Ringrazio davvero i ragazzi del team perchè hanno fatto sempre un buon lavoro."

WSBK PORTIMAO 2017 - CLASSIFICA GARA 2

WSBK 2017 - CLASSIFICA CAMPIONATO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 luglio - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.