Superbike
Carattere

In testa praticamente per tutta la sessione, "il cannibale" Jonathan Rea sembrava stavolta avere la superpole in pugno, ma è stato clamorosamente beffato da Tom Sykes, balzato in testa alla classifica (1'33.662) quando il conto alla rovescia era giunto ormai a zero. Tom conferma quindi la netta superiorità nel giro secco al Marco Simoncelli di Misano Adriatico, dove ha conquistato finora ben cinque superpole.

Dal canto suo però Rea ha evidenziato un passo leggermente superiore a quello del compagno di squadra, e per la gara quindi è certamente lui il favorito, forte di quella strepitosa doppietta ottenuta l'anno scorso proprio sul circuito romagnolo. Prima fila in extremis anche per Marco Melandri in difficoltà nel primo settore ma efficace nei restanti tratti del circuito, e per questo capace di soffiare la terza piazza al coraiceo Chaz Davies.

In sella alla Panigale dotata di un'inedita ruota lenticolare posteriore, il gallese si è dunque dovuto rassegnare ad un quarto posto finale. In griglia di partenza aprirà quindi la seconda fila davanti all'avversario olandese Michael Van der Mark, su Yamaha YZF-R1, e al connazionale Leon Camier, che in sella all'unica MV Agusta schierata nel mondiale continua a sorprendere nonostante l'incontrovertibile vetustà del progetto F4.

Terza fila per il britannico Alex Lowes (7°) in sella alla seconda R1 schierata dal team Pata Yamaha, e per i due piloti iberici Xavi Fores (8°) e Jordi Torres (9°). Completa la top ten Eugene Laverty, in sella all'unica Aprilia presente in SP2, ancora afflitta quest'ultima dai problemi all'avantreno più volte denunciati dal pilota francese.

Superpole positiva per Roman Ramos (12°) che in sella alla Kawasaki del team Go Eleven, è riuscito per la prima volta a passare il turno nella SP1. Alle sue spalle lo svizzero Krummenacher che in SP2 è poi riuscito a battere l'avversario spagnolo firmando l'undicesimo tempo.

Partiranno nelle retrovie Savadori (13°), Mercado (14°) in difficoltà in inserimento curva con l'Aprilia del team IODARacing, De Rosa (15°), Russo (16°) e De Angelis (17°). Superpole difficile per il team Red Bull Honda, con Stefan Bradl addirittura 18°. 

Alle ore 13:00 il via alla prima delle due manche in programma (leggi com'è andata).

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Tom Sykes - Kawasaki Racing Team 1°: "Sono contento ! Le condizioni della pista non sono buone com'erano nei test. La moto ha reso molto bene con la gomma da qualifica. Sara un pò più complicato in gara, ma siamo lì. Penso e spero di poter confermare questa mia posizione."

Jonathan Rea - Kawasaki Racing Team 2°: "Le condizioni della pista sono migliorate, la temperatura sembra un pochino innalzata. Dovrò vedermela con la Ducati e sicuramente anche con Tom. Questo week end non sarà per nulla facile, sicuramente lotto per la vittoria."

Marco Melandri - Aruba.it Racing - Ducati 3°: "Oggi abbiamo migliorato ancora un pò, anche sul giro secco. Faccio un pò fatica nel primo settore però negli altri settori vado molto bene. Cerchiamo adesso di fare qualche piccola modifica per migliorare un pò le aree critiche, però speriamo di riuscire a tenere il treno Kawasaki e di rendergli la vita difficile."

WSBK MISANO 2017 - GRIGLIA DI PARTENZA

WSBK MISANO 2017 - CLASSIFICA SUPERPOLE 1

WSBK MISANO 2017 - CLASSIFICA SUPERPOLE 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 luglio - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.