Superbike
Carattere

E' stato tradito dalla sua moto Chaz Davies, quella stessa moto che solo un mese fa gli ha permesso di raccogliere il 21esimo successo in carriera fra le derivate di serie. Peccato perché, viste le premesse, la manche di oggi (leggi il resoconto completo) sarebbe probabilmente rimasta agli annali per il duello che l'ha caratterizzata sin dai primi giri, e che all'ultima tornata avrebbe certamente raggiunto il culmine.

Forse avrebbe vinto ugualmente Rea, che a fine gara sembrava messo meglio con le gomme, o forse proprio Davies che nel giro finale avrebbe continuato a chiudere le porte all'avversario e a tirare staccate ai limiti di ogni legge fisica...chi può dirlo...

Una cosa è certa, se non ci fosse stato Chaz, avremmo assistito all'ennesima gara noiosa, dominata dall'inizio alla fine dal solito Rea che dalla sua oggi ha avuto un bel po' di fortuna. Il nordirlandese, leader del campionato, viaggia ora indisturbato verso il terzo titolo iridato con 170 pt. in saccoccia, 75 in più del rivale che occupa ora la quarta posizione in classifica generale preceduto anche da Sykes (111 pt.), e Melandri (97 pt.). Mondiale tutto in salita quindi per Chaz che dopo la bandiera a scacchi ha commentato così quanto successo in pista:

“È stata una bella gara. Ho trovato subito il mio ritmo in testa alla corsa ed il nostro passo era competitivo, specialmente nei primi giri. Nonostante questo, faticavamo un po’ in un paio di aree e non volevo fare un errore, quindi ho cercato di fare sì che ci giocassimo la vittoria all’ultimo giro. Sfortunatamente, ci siamo dovuti fermare prima. È una delusione perché, anche senza poter sapere con certezza come sarebbe andata a finire, penso che sarebbe stato un giro molto elettrizzante da guardare. Detto ciò, siamo stati molto competitivi fino a quel punto. Ora dobbiamo fare un paio di piccoli ma importanti aggiustamenti e speriamo di essere ancora in grado di lottare per la vittoria domani, questa volta fino alla fine”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motul superbike

CALENDARIO GARE 2017

Round 1 - 24/26 febbraio - Phillip Island

Round 2 - 10/12 marzo - Chang

Round 3 - 31 mar./02 apr. - Aragòn

Round 4 - 28/30 aprile - Assen

Round 5 - 12/14 maggio - Imola

Round 6 - 26/28 maggio - Donington

Round 7 - 16/18 giugno - Misano

Round 8 - 07/09 luglio - Laguna Seca

Round 9 - 18/20 agosto - Lausitzring

Round 10 - 15/17 settembre - Algarve

Round 11 - 29 sett./01 ott. - Magny-Cours

Round 12 - 20/22 ott. - Jerez

Round 13 - 02/04 novembre - Losail

 Attenzione: il calendario potrebbe subire delle modifiche a stagione in corso.