News moto
Carattere

Ormai è una cosa assodata da anni, l'Italia è il paese con la pressione fiscale più elevata d'Europa, una vera e propria mannaia per imprenditori e lavoratori autonomi che vedono svanire ogni possibilità di crescita e sviluppo, e sono sempre più spesso costretti ad evadere, chiudere, emigrare o nella peggiore delle ipotesi, suicidarsi.

Gaia Padovan de "L'aria che Tira", programma televisivo condotto da Myrta Merlino su La7, è andata a dar voce a Umberto Borile, imprenditore e fondatore dell'omonima azienda veneta specializzata nella produzione "handmade" di motociclette, conosciute ed apprezzate in tutto il mondo per il design e la qualità costruttiva.

"Siamo i migliori al mondo e veniamo trattati così. Abbiamo 200 fornitori che ci chiedono tutti se è possibile pagare in nero" - esordisce Borile nell'intervista - "la pressione fiscale non ci da tregua ed oggi chiudere è l'unica soluzione. In Svizzera e Slovenia la pressione fiscale è del 25% e 22%. Lavoro come un deficiente a 62 anni, se le facessi vedere il mio conto corrente si renderebbe conto che non guadagno, sopravvivo ! Renzi non ha fatto niente di radicale. Se ci fermiamo noi, si ferma tutto e noi ci stiamo fermando."

Guarda la video-intervista

© RIPRODUZIONE RISERVATA