banner regali natale per motociclisti 2017

News moto
Carattere

Massimo Tamburini, il genio italiano delle moto, è morto sabato scorso all’età di 71 anni, era minato da un male incurabile che se l’è portato via nel giro di pochi mesi.

Una grande perdita per il motociclismo italiano che oggi piange la scomparsa di uno dei suoi migliori progettisti e designer. Massimo Tamburini è stato il padre di numerosi capolavori a due ruote, a lui va il merito di aver progettato moto sportive come la Cagiva Mito 125, le Ducati 851, 888 e 916, le MV Agusta F4 e Brutale, delle vere e proprie opere d'arte motorizzate, apprezzate in tutto il mondo ( un esemplare della F4 è in mostra al Guggenheim di New York ).

La Ducati 916 progettata da Massimo Tamburini

L'infinita passione che Massimo Tamburini ha messo nella sua attività tecnica, si vede e si sente quando ci si trova di fronte o in sella ad una delle sue creature, mezzi speciali dove anche il più piccolo componente è curato nei minimi particolari. A Tamburini va inoltre il merito di aver fondato nel 1973, insieme a Valerio Bianchi e Giuseppe Morri, l'azienda motociclistica Bimota.

La cerimonia funebre si terrà oggi alle ore 15:00 presso la Parrocchia La Resurrezione, in via della Gazzella 48, Grotta Rossa, Rimini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA