Motomondiale
Carattere

Trentasette anni e non sentirli, questo è il primo pensiero che viene in mente ogni volta che Valentino Rossi compie imprese simili a quella di oggi. Nei primi tre turni di libere il quarantasei giallo era apparso in difficoltà, ma modificando il setting della sua M1 durante la FP4 è riuscito a cambiare le sorti di una Q2 che sembrava destinata a Marquez.

Con un giro strepitoso corredato di staccate al limite e spettacolari intraversamenti ai confini di ogni legge fisica, Valentino ha firmato uno strepitoso 1'43.954, 0.180 secondi più veloce di Marc Marquez, dominatore delle FP3 e 4. Durante l'entusiasmante confronto con il rivale Yamaha, il leader del mondiale ha commesso due errori, mandando così alle ortiche quella che sarebbe stata la sua settima pole position stagionale. Poco male per Marc che rimane comunque fra i favoriti visto l'ottimo passo evidenziato nelle libere.

Onore al merito per Jorge Lorenzo, velocissimo nonostante i dolori alla caviglia sinistra. Durante la FP3 il campione del mondo uscente è stato protagonista di una brutta caduta, un high-side che lo ha lanciato a circa tre metri di altezza. Nonostante la botta fisica e psicologica, lo spagnolo è tornato in pista firmando il terzo tempo nella FP4, risultato poi confermato anche nella Q2.

Andrea Dovizioso è stato finora fra i protagonisti del week end giapponese, primo nella FP1, secondo nella FP2, terzo nella FP3. Il forlivese e la Ducati digeriscono bene la particolare conformazione del circuito Twin Ring di Motegi, e in qualifica Andrea ha mancato la prima fila per un soffio, poco più di sette millesimi. Il potenziale per aggiungere un altro podio ai tre già conquistati in questa stagione 2016 c'è, fondamentale sarà la fase di partenza e la gestione delle gomme in gara.foto dovizioso box qualifiche motogp motegi 2016

Al fianco del numero quattro ducati ci sarà Cal Crutchlow, secondo classificato nella FP2 e protagonista di una caduta senza conseguenze fisiche sul finire della Q2. Alle spalle del britannico del team LCR Honda di Lucio Cecchinello, figura Aleix Espargaro che festeggia il suo primo piazzamento davanti al compagno di squadra Maverick Vinales, autore di un deludente settimo tempo (1'44.539).

Hector Barbera nelle vesti di sostituto dell'infortunato Andrea Iannone, grazie alla disponibilità del team Avintia Racing, firma invece l'ottavo tempo in sella alla Desmosedici GP ufficiale. Alle sue spalle Pole Espargaro e Danilo Petrucci che chiudono la top ten. 

Da segnalare l'assenza in pista di Dani Pedrosa. Il catalano ieri è stato protagonista di una brutta caduta (high-side) durante il secondo turno di libere FP2, a seguito della quale ha riportato una frattura scomposta della clavicola destra. Dani è volato in Spagna per sottoporsi ad una delicata operazione, pertanto non prenderà parte a questo GP del Giappone e quasi sicuramente salterà anche il GP d'Australia del 23 ottobre.

L'appuntamento con il GP del Giappone è fissato per domani alle ore 02:40 italiane, quando il semaforo del Tein Ring di Motegi si spegnerà per dare il via al quindicesimo gran premio stagionale del mondiale MotoGP 2016.

IL PRONOSTICO DI MOTONOTIZIE.IT

  1. Marquez
  2. Rossi
  3. Lorenzo
  4. Dovizioso
  5. Crutchlow

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Valentino Rossi - Movistar Yamaha MotoGP 1°: "Sono contento per questa terza pole dell'anno, è una grande soddisfazione anche perchè durante il week end abbiamo sempre sofferto. Non sto tanto bene ancora, non sono al massimo e faccio un pò fatica, però oggi nella FP4 abbiamo modificato molto il setting, e trovato un buon compromesso, e poi quel giro li secondo me...al curvone, alla curva sei, ma soprattutto alla undici, avevo paura che mi si piegano i manubri (ride). Sono arrivato un pelo lungo ma ho staccato trenta metri dopo, quindi è stato bello ! Sono contento e l'importante è partire dalla pole domani. Vedremo domani che passo riuscirò a tenere."

Marc Marquez - Repsol Honda Team 2°: "Valentino ha fatto un giro molto buono, ma sono contento perchè con la prima gomma ho fatto un giro buono, ma sapevo che potevo andare un pò di più. Su questo circuito mi aspettavo di essere molto più veloce, ma siamo vicini e sono contento per questo. Con la seconda gomma ho sbagliato prima io, poi c'era la bandiera gialla perchè era caduto Cal e non ho potuto fare il secondo giro."

Jorge Lorenzo - Movistar Yamaha MotoGP 3°: "Subito dopo la caduta di stamattina avevo paura di essermi lesionato la caviglia sinistra, però alla fine con un pò di antinfiammatorio e qualche pastiglia che mi ha dato la clinica mobile, e con l'adrenalina di guidare queste moto, mi sono dimenticato della caduta e del dolore, Così ho potuto fare una grande qualifica, non sufficiente per fare la pole position perchè Rossi e Marquez erano molto veloci, però molto meglio di quello che ci aspettavamo dopo la caduta."

MOTOGP MOTEGI 2016 - CLASSIFICA Q1

MOTOGP MOTEGI 2016 - CLASSIFICA Q2

MOTOGP MOTEGI 2016 - GRIGLIA DI PARTENZA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

 

 

 

CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

16 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia