Motomondiale
Carattere

Marc Marquez vince il Gran Premio d'Aragona davanti a Jorge Lorenzo e Valentino Rossi. Sesto posto per Dani Pedrosa, solo undicesimo Andrea Dovizioso.

Nessuna sorpresa per una vittoria ampiamente annunciata, la quarta stagionale per un Marc Marquez imbattibile tanto nelle libere, quanto in qualifica e nel warm up di stamattina. Un dominio quasi imbarazzante che lasciava presagire un trionfo a mani basse per il ventitreenne di Cervera, e invece quest'ultimo ha dovuto faticare più del previsto. A costringerlo agli straordinari, un errore al terzo giro che è costato a Marquez ben quattro posizioni, dalla prima alla quinta.

Riagguantare la testa della corsa - ereditata prima da Vinales e successivamente da Rossi, che solo alla decima tornata è riuscito a superare il suzukista -, non è stato facile. Il "Cabroncito" ci è riuscito al dodicesimo dei ventitrè giri previsti, mentre due tornate più tardi è iniziata la fuga vera e propria, con la quale il leader del mondiale ha dato la "mazzata" definitiva al quattordicesimo gran premio stagionale.foto gara motogp aragon 2016

Alle spalle del mattatore spagnolo, la lotta per la seconda piazza è stata animata dai due portacolori del team Movistar Yamaha MotoGP, Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, e dall'alfiere del team Suzuki Ecstar Maverick Vinales: racchiusi in un fazzoletto di appena un secondo, il trio italo/spagnolo lasciava presagire un finale al cardiopalma, senonchè un errore di Vinales - che a sei giri dalla fine perdeva il contatto con Lorenzo -, e di Rossi che nel tentativo di sorpassare il compagno di squadra al penultimo giro, incorreva in largo alla curva dodici, poneva anzitempo fine ad una lotta senza precedenti.

A chiudere la top five, uno strepitoso Cal Crutchlow - LCR Honda, che scivolato in ottava posizione durante la concitata partenza, è poi riuscito a risalire fino alla quinta posizione, confermando quindi il risultato ottenuto durante le qualifiche di ieri. 

Sembrava poter puntare al podio Dani Pedrosa, invece in gara non ha confermato le prestazioni evidenziate nelle libere. Al diciassettesimo giro Camomillo ha dovuto cedere il passo all'esuberante Crutchlow, ma è riuscito a superare sul finale il connazionale del Team Suzuki Ecstar, Aleix Espargarò (7°) e ad agguantare in extremis la sesta piazza finale.foto rossi saluta pubblico motogp aragon 2016

Gara da dimenticare per Andrea Dovizioso, che dopo i primi cinque giri ha iniziato ad accusare un calo di grip della gomma anteriore, e delle fastidiose vibrazioni su tutta la moto. Andrea, che dopo la partenza era riuscito a mantenere la quarta posizione, ha progressivamente perso terreno, fino a concludere la gara in undicesima piazza a ridosso delle due Aprilia di Alvaro Bautista (9°) e Stefal Bradl (10°), e davanti al compagno di squadra Michele Pirro (12°), che in gara ha accusato gli stessi problemi del compagno di squadra.

Nicky Hayden, che in questo week end ha sostituito l'infortunato Jack Miller, ha concluso la sua gara in quindicesima posizione davanti al colombiano Yonny Hernandez (16°) e a Danilo Petrucci (17°). Gara disastrosa per il ternano che a metà del primo giro è stato protagonista di un contatto con il compagno di squadra Scott Redding (19°). Quest'ultimo è quindi uscito di traiettoria perdendo l'anteriore sul cordolo. Rientrato in pista dopo il crash, l'inglese ha concluso la gara senza poter combattere per la zona punti. L'italiano invece ha proseguito la sua corsa, seppur con problemi tecnici che lo hanno costretto a girare su tempi piuttosto alti. Poi al 9 giro la direzione gara, dopo aver rivisto le immagini del contatto, ha deciso di infliggere a Petrux un "ride through" di penalizzazione.foto vinales suzuki motogp aragon 2016

Con la vittoria odierna Marc Marquez aumenta nuovamente il suo distacco da Valentino Rossi che sale così a 52 punti, l'equivalente di due gran premi quando ne mancano solo quattro alla fine della stagione. Insomma, il mondiale non è ancora chiuso ma poco ci manca. Piccolo passo in avanti anche per Jorge Lorenzo che quest'oggi ha rosicchiato quattro punti al suo compagno di squadra.   

Il prossimo appuntamento con il mondiale MotoGP 2016 è fissato per il week end del 16 ottobre con il Gran Premio del Giappone, in programma sul Circuito Twin Ring di Motegi.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Marc Marquez - Repsol Honda Team 1°: "Non ho iniziato molto bene ma poi ho attaccato perchè sapevo che il mio ritmo era migliore. Il mio obbiettivo era cercare di stare in testa alla gara per evitare che Rossi potesse seguirmi, ma quando era in testa ho quasi perso l'anteriore. Poi ho detto - ok manteniamo la calma e scaldiamo bene la gomma anteriore - perchè avevo la gomma dura. Giro dopo giro ho trovato un buon ritmo. Quando ho superato Valentino ho spinto per due giri e quando ho visto che il vantaggio era sufficiente, ho deciso di non forzare più. Sono molto contento perchè nelle ultime gare Rossi stava guadagnando dei punti, ora invece ho fermato questa tendenza e questo è positivo."

Jorge Lorenzo - Movistar Yamaha MotoGP 3°: "Dopo la caduta di stamattina, in gara ho chiuso al secondo posto. E' stato l'incidente a farmi arrivare secondo, perchè stamattina nel warm up ho provato la prima moto con la gomma posteriore dura, e mi è piaciuta moltissimo, mentre con la gomma soft non mi sentivo bene. Quindi l'istinto mi ha suggerito di scegliere la gomma posteriore dura, e alla fine ho raccolto questo buon risultato. Sono molto fiero, ho fatto il massimo in gara e alla fine ci siamo avvicinati al vincitore più di quanto avevamo previsto."

Valentino Rossi - Movistar Yamaha MotoGP 2°: "Abbiamo iniziato con un assetto diverso, la strategia era quella di cercare di essere più forti verso la fine della gara. Credo che comunque tutti fossimo sulla stessa barca, ed è un peccato perchè a due giri dalla fine ho fatto un errore in frenata e son dovuto andare largo, altrimenti avrei potuto lottare per il secondo posto, ma comunque il podio non è male."

MOTOGP ARAGON 2016 - CLASSIFICA GARA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motogp CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

02 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia