Motomondiale
Carattere

Quinta pole position stagionale per Marc Marquez, che beffa sedici secondi prima della bandiera a scacchi un velocissimo Jorge Lorenzo. Terzo tempo per Andrea Iannone, sesto per Valentino Rossi.

Primo nella FP3, primo nella FP4, e unico pilota a scendere in prova sotto l'1'55. Il week end ceco di Jorge Lorenzo sembrava destinato a una noiosa replica della scorsa edizione, quando il maiorchino della Yamaha vinse la gara dopo essersi aggiudicato anche la pole. 

Il campione del mondo uscente ha iniziato la sua Q2 in modo eccezionale, chiudendo il primo giro con l'incredibile 1'45.959, tempo che l'insoddisfatto Jorge è riuscito addirittura ad abbassare (1'45.849) al secondo tentativo.

A pochi secondi dalla fine, la prima casella dello schieramento sembrava ormai nelle mani del maiorchino se non che, poco prima della bandiera a scacchi che decretava la chiusura della sessione, un furibondo Marc Marquez è balzato in testa alla classifica con un giro che gli è valso la pole - la sessantatreesima in carriera - e il nuovo record della pista (1'54.596). Beffato quindi il connazionale Lorenzo che domani dovrà partire dal secondo posto in griglia.

Il terzo miglior tempo della giornata è stato invece registrato da Andrea Iannone, che all'ultimo tentativo utile, quando ormai sembrava destinato alla sesta casella dello schieramento, ha registrato un ottimo riferimento cronometrico (1'55.227). In tutti i turni di prove il pilota di Vasto ha comunque evidenziato un ottimo passo gara, pur avendo qualche difficoltà nel secondo settore della pista. Meteo permettendo, domani potrebbe essere in lizza per il podio. foto andrea iannone qualifiche motogp brno 2016

Sessione difficile per Valentino Rossi che, all'ultimo tentativo utile - quello più importante -, è stato rallentato da un po' di traffico in pista e dal furente Marc Marquez impegnato nel suo giro decisivo, che ha infilato il pesarese in prossimità della curva quindici. Domani Valentino inizierà il suo ventesimo GP della Repubblica Ceca dalla sesta casella dello schieramento, dietro alla Suzuki di Aleix Espargaro e alla Ducati di Hector Barbera.

E' andata peggio ad Andrea Dovizioso che, nonostante i progressi fatti in questi due giorni di prove, non è riuscito a migliorare il suo best lap (1'55.748) in quanto penalizzato da un problema alla gomma anteriore della sua moto. Nel giro di uscita le vibrazioni all'avantreno hanno costretto il forlivese a un rapido rientro ai box per procedere con la sostituzione della gomma. I tecnici Ducati hanno dovuto installare lo pneumatico usato in FP4, che a livello di prestazioni non era certamente paragonabile ad una gomma nuova, così il "Dovi" ha chiuso il turno in settima posizione, davanti allo spagnolo Maverick Vinales.

Performance discreta per Dani Pedrosa che, avendo concluso la Q1 in prima posizione, si è guadagnato l'accesso alla Q2 dove ha poi registrato l'ottavo tempo piazzando la sua Honda davanti alla LCR di Cal Crutchlow.

Scatterà invece dalla tredicesima posizione Danilo Petrucci che ha concluso la sua Q1 a 0.355 secondi dal venticinquenne britannico Bradley Smith, secondo pilota a passare il turno, che partirà invece dall'undicesima posizione.

La grande incognita per tutti rimane il meteo, che per domani annuncia temperature più basse e possibilità di pioggia. Staremo a vedere, intanto l'appuntamento con il GP della Repubblica Ceca è fissato, come di consueto, per domani alle ore 14:00 quando il semaforo del circuito di Brno si spegnerà per dare il via all'undicesimo gran premio stagionale del mondiale MotoGP 2016.

IL PRONOSTICO DI MOTONOTIZIE.IT

  1. Lorenzo
  2. Iannone
  3. Marquez
  4. Rossi
  5. Dovizioso

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Marc Marquez - Repsol Honda Team 1°: "Onestamente non mi aspettavo la pole perché già questa mattina Lorenzo ha fatto un giro strepitoso. Pensavo di lottare per la prima fila. Con il primo pneumatico avevo un buon feeling, ma non ho fatto un giro perfetto. Con la seconda gomma, ho avuto la fortuna di avere davanti a me il riferimento di Rossi ed Espargaro e questo, sinceramente, mi ha aiutato. Nelle FP3 eravamo lontani nel passo, ma nelle FP4 ci siamo avvicinati."

Jorge Lorenzo - Movistar Yamaha MotoGP 2°: " Sicuramente il miglior tempo di questa mattina ha fatto spingere di più gli altri nel pomeriggio. Io pensavo di aver fatto meglio nel secondo tentativo, invece mi sono migliorato di un solo decimo: probabilmente, ho staccato troppo tardi in tutte le frenate, ho perso un po' di percorrenza in tutte le curve. Mi è mancato questo per essere più veloce. Il tempo di Marquez è straordinario, non pensavo potesse essere così veloce: merita la pole position. Ho un buon passo per la gara: sull’asciutto sono a posto, vediamo cosa succede in caso di pioggia."

Andrea Iannone - Ducati Team 3°: "E’ stata una qualifica molto difficile perché sapevamo che avremmo faticato a fare una buona prestazione sul giro secco, e invece alla fine siamo riusciti a ottenere qualcosa in più di quello che mi aspettavo. Qui a Brno riusciamo ad essere più efficaci sul passo gara che sul giro secco. Ad ogni modo abbiamo lavorato veramente bene durante questo weekend, perché siamo stati sempre primi o secondi in tutti i turni, e sono veramente soddisfatto. Sicuramente sarà una gara più difficile rispetto all’Austria, ma credo che domani saremo davanti nel gruppo che può giocarsi il podio."

MOTOGP BRNO 2016 - CLASSIFICA Q1

MOTOGP BRNO 2016 - CLASSIFICA Q2

MOTOGP BRNO 2016 - GRIGLIA DI PARTENZA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

 

 

 

CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

16 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia