Motomondiale
Carattere

Pole position il sabato e vittoria la domenica: negli ultimi cinque anni il GP di Germania sul circuito del Sachsenring si è concluso così per Marc Marquez, e anche quest'anno il "Cabroncito" ha buone possibilità di reitera.

Secondo nella FP1, terzo nella FP2, poi il dominio nella FP3 e nella decisiva Q2 dove l'asso spagnolo si è aggiudicato la sua quarta pole stagionale (1'21.160), la 63esima in carriera. Al fianco del fenomeno di Cervera scatterà Hector Barbera, per la prima volta in prima fila con la Desmosedici GP14.2 del team Avintia Racing, seppur attardato di 0.412 sec dal poleman Marquez.

Prima fila anche per Valentino Rossi che, rimasto "intruppato" nel traffico durante le fasi finali della sessione, non è riuscito a migliorare il suo best lap nell'ultimo giro utile. Domani dovrà quindi partire dalla terza casella dello schiramento, davanti al ternano Danilo Petrucci su Ducati OCTO Pramac Yakhnich - grandioso dominatore della Q1 - ed allo spagnolo Pol Espargaro su Yamaha Tech 3.

A chiudere la seconda fila ci sarà invece il suzukista Maverick Vinales, primo nella FP2 e terzo nella FP3, ma solo sesto nella conclusiva Q2. E' andata peggio ad Andrea Dovizioso che, pur avendo evidenziato un buon passo nelle libere cronometrate, non è riuscito ad effettuare un giro perfetto, pertanto dovrà partire dalla settima casella dello schieramento di partenza.foto valentino rossi motogp sachsenring 2016

Stessa sorte per il compagno di squadra Iannone, che pochi minuti dopo l'inizio della sessione è stato protagonista di una caduta (senza conseguenze fisiche) alla curva uno. Andrea, che aveva fatto registrare il primo ed il secondo tempo nelle FP1 e 2 di ieri, non è poi riuscito a migliorare il suo best lap e domani scatterà quindi dalla nona casella dello schieramento davanti a Dani Pedrosa.

Il catalano, quarto classificato nella FP4 di questo pomeriggio, ha evidenziato un buon passo gara. Per lui la top five sembra alla portata.

Non lo è affatto invece per Jorge Lorenzo, in grande affanno sin dal venerdì sul circuito sassone. Disastrose le quattro sessioni di libere del maiorchino: dodicesimo nella FP1, sedicesimo nella FP2, addirittura quindicesimo nella FP3 e ottavo nella FP4.

Jorge ha dovuto affrontare anche la poco lusinghiera Q1 dove, nonostante una improvvisa scivolata, si è guadagnato la seconda piazza e l'accesso in Q2 battendo Chrutchlow (13°) per pochi millesimi, con un tempo (1'21.737) che in Q2 gli sarebbe valso la quinta posizione. Nella sessione decisiva il campione del mondo uscente è incappato in un'altra caduta (la terza in due giorni) che non gli ha permesso di migliorare il suo undicesimo tempo (1'25.353).

Su una pista dove è partire davanti è la conditio sine qua non per poter ambire al podio, a rimescolare le carte ci penserà il meteo che per domani annuncia pioggia a catinella. Staremo quindi a vedere chi riuscirà stavolta a trarre il massimo beneficio dall'acqua.

L'appuntamento con il GP di Germania è fissato per domani alle ore 14:00 italiane.

IL PRONOSTICO DI MOTONOTIZIE.IT

  1. Marquez
  2. Rossi
  3. Iannone
  4. Dovizioso
  5. Pedrosa

LE DICHAIRAZIONI DEI PROTAGONSITI

Marc Marquez - Repsol Honda Team 1°: "Ho provato la gomma gialla nella FP4 ma non era quella giusta. La FP4 non è stata buona per me perchè ho provato tante cose che non hanno migliorato la mia situazione. Così siamo tornati a quello che avevamo provato prima e ho fatto un giro abbastanza forte. Valentino comunque è molto vicino."

Hector Barbera - Avintia Racing 2°: "Su questa pista la nostra moto è più facile da guidare rispetto alle altre piste dove, rispetto alle altre, fatica di più nelle curve. Sono molto contento, questo secondo posto è il mio miglior risultato in griglia ma la gara è domani e dobbiamo pensare bene al setup perchè magari pioverà e non si sa cosa potrà succedere. Io comunque sono pronto per correre sia con l'acqua che con l'asciutto. Vediamo cosa viene."

Valentino Rossi - Movistar Yamaha MotoGP 3°: "Sono stato molto fortunato di essere rimasto in prima fila, questo è comunque un obbiettivo molto importante per la gara di domani, ma mi dispiace un pò perchè ho aspettato fino alla fine ma purtoroppo anche gli altri hanno aspettato e mi sono trovato intruppato nel traffico. Con la prima gomma avevo fatto 21.6 da solo, davanti e stavo guidando bene anche perchè avevamo fatto una piccola modifica alla moto e mi trovato bene. Secondo me altri 2/3 decimi li avevo, potevo fare un pò meglio, probabilmente fregare Barbera, però secondo o terzo poco cambia, va bene la prima fila !"

MOTOGP SACHSENRING 2016 - CLASSIFICA Q1

MOTOGP SACHSENRING 2016 - CLASSIFICA Q2

MOTOGP SACHSENRING 2016 - GRIGLIA DI PARTENZA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motogp CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

02 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia