Motomondiale
Carattere

Prima pole position stagionale per Valentino Rossi davanti a Lorenzo, Marquez e ad un coriaceo Dovizioso. Settimo Pedrosa, solo undicesimo Iannone in difficoltà sin da ieri mattina.

Sul celebre circuito di Jerez de la Frontera, teatro della prima tappa europea del mondiale 2016, Valentino ha spazzato via gli avversari più duri poco prima della bandiera a scacchi, chiudendo il suo terzo ed ultimo tentativo in 1'38"736. "Ho trentasette anni ma sono ancora qui !" questo il messaggio espresso dal persarese non con le parole, ma con i fatti in queste due giornate di avvicinamento al quarto GP stagionale. Per Rossi titolare di otto vittorie in carriera (6 nella classe regina) sul circuito andaluso e dominatore anche nella FP3 di stamattina, si tratta della 62esima pole position in carriera (la 52esima in MotoGP) ma soprattutto della terza partenza consecutiva dalla prima fila dello schieramento.

Alle spalle del pesarese, staccato di poco più di un decimo, troviamo il compagno di squadra Jorge Lorenzo (primo nelle FP1, 2 e 4) costretto ad abortire il secondo dei tre tentativi programmati a causa di una gomma posteriore difettosa, problema rapidamente risolto con il cambio moto ai box. Poco male per lui che con il suo ritmo ineguagliabile nei primi giri a gomme nuove, rimane il grande favorito per la vittoria di questo quarto round stagionale.foto lorenzo motogp qualifiche jerez 2016

Sessione certamente positiva per Marc Marquez (secondo nelle FP2, 3 e 4) dispensatore di grande spettacolo con un ultimo giro a "vita persa" che non ha però prodotto il risultato sperato. La Honda dello spagnolo si è mostrata meno costante sul passo gara rispetto alle due Yamaha ufficiali, questo perchè la RC213V #93 non ha ancora raggiunto il setup ideale. Decisivo pertanto sarà il warm up di domani.

Ancora una volta Andrea Dovizioso ha dato prova di grande impegno, guidando sopra i problemi che affliggono la Desmosedici GP sin da ieri su una pista storicamente difficile per le rosse bolognesi, ciò a causa della carenza di grip al posteriore. Per il forlivese rimane quindi remota la possibilità di potersi inserire nella contesa per le prime tre posizioni del podio, sarà invece del tutto impossibile per il compagno di squadra Andrea Iannone che dovrà partire in quarta fila dall'undicesima posizione.

Oltre alla Ducati di Dovizioso figurano in seconda fila le due Suzuki di Maverick Vinales e Aleix Espargaro, autori rispettivamente del quinto e sesto tempo, mentre il settimo posto in classifica è occupato da Dani Pedrosa. Continuano nonostante gli sforzi le difficoltà del pilota catalano, per il quale si prospetta un'altra gara nell'ombra.

Pol Espargaro e Hector Barbera hanno concluso la loro sessione rispettivamente in ottava e nona posizione, mentre Cal Cruthcnlow, dopo essersi aggiudicato l'accesso alla Q2, ha ottenuto il decimo tempo.

Per tutti i piloti sarà fondamentale riuscire a gestire al meglio il consumo della gomma posteriore che, nella seconda parte di gara, potrà fare la differenza.

L'appuntamento con il GP di Spagna (leggi l'articolo con il resoconto, i risultati e la classifica finale) è fissato per domani alle ore 14:00.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Valentino Rossi - Movistar Yamaha MotoGP 1° : "Sono contentissimo naturalmente perchè quest'anno mi trovo meglio in qualifica e sono riuscito a partire in prima fila anche nelle ultime due gare, però la pole è diversa. Jerez è una pista che mi è sempre piaciuta moltissimo però negli ultimi anni non sono stato veloce come avrei voluto. Abbiamo lavorato bene da ieri mattina, sapevo di essere competitivo però con Lorenzo e Marquez è sempre difficilissimo quindi sono contentissimo, è stato un bellissimo giro ! E' importante partir davanti, comunque domani sarà dura ma sembra che ci possiamo stare e che possiamo lottare."

Jorge Lorenzo - Movistar Yamaha MotoGP 2° : "Sono contento, sono andato molto vicino alla pole position, nel secondo tentativo abbiamo preso uno pneumatico difettoso, faceva chattering dietro ed era impossibile continuare. Sono dovuto rientrare ai box per cambiare moto e alla fine è stato un peccato, fare due tentativi invece di tre è un’altra cosa. Comunque va bene lo stesso, il feeling con la gomma morbida non è tanto buono però con la gomma dura per la gara siamo messi bene."

Marc Marquez - Repsol Honda Team 3° : "Sono contento perchè già all'inizio delle qualifiche sapevo che sarebbe stato difficile, le due Yamaha sono molto forti qui specialmente con la gomma nuova e io quando la gomma cala un pò vado un pò meglio ma penso che Valentino e Jorge hanno fatto un giro molto buono perchè il mio è stato buono sulla mia moto. In FP4 abbiamo cambiato il setup e la moto è migliorata, ma domani dobbiamo sistemare ancora un pò la moto."

MOTOGP JEREZ 2016 - CLASSIFICA Q1

MOTOGP JEREZ 2016 - CLASSIFICA Q2

MOTOGP JEREZ 2016 - GRIGLIA DI PARTENZA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motogp CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

02 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia