Motomondiale
Carattere

Archiviati i test ufficiali IRTA 2016 di Sepang, i piloti della MotoGP tornano di nuovo in pista per il secondo test prestagionale in programma a Phillip Island dal 17 al 19 febbraio 2016. In questa pagina vi offriremo tutti gli aggiornamenti, i resoconti e le classifiche ufficiali della tre giorni australiana preparatoria all'edizione 2016 del campionato prototipi.

GIORNO 3 - ANCORA PIOGGIA E CADUTE. MARQUEZ IL PIU' VELOCE, LORENZO SOLO 9°. FRATTURE PER PETRUCCI.

Cadute a non finire e qualche scroscio di pioggia hanno caratterizzato il terzo ed ultimo giorno di test a Phillip Island. Nella lunga lista dei piloti caduti (ben 10), probabilmente a causa delle condizioni climatiche, figurano Jorge Lorenzo, Marc Marquez, Eugene Laverty, Cal Crutchlow, Maverick Viñales, i fratelli Espargaro, Tito Rabat e Danilo Petrucci. Il pilota ternano è stato l'unico ad aver riportato danni fisici. Trasportato all'Ospedale di Melbourne, gli esami effettuati hanno rivelato la presenza di fratture scomposte del 2°, 3° e 4° metacarpo della mano destra.marquez honda rc213v test phillip island motogp 2016 giorno 3

In merito allo svolgimento della giornata, nonostante l'interruzione forzata della sessione per un paio di ore dovuta al temporale di mezzoggiorno, quest'oggi i piloti hanno potuto compiere un buon numero di giri.

In sella ad una Honda che, dopo le difficoltà di Sepang, sembra aver finalmente recuperato la consueta competitività, Marc Marquez è stato quest'oggi il pilota più veloce : secondo nella mattinata, primo nel pomeriggio in 1'29.158 al 48° giro. Lo spagnolo chiude quindi la sua trasferta australiana con il secondo posto nella classifica combinata dei tempi, alle spalle del connazionale Maverick Viñales.

Giornata soddisfacente anche per il #25 della Suzuki, in grado di ripetere, come mercoledì, un ottimo secondo tempo in 1'29.299 all'11° tornata su una pista a lui particolarmente gradita (l'anno scorso qui ha fatto la sua gara migliore), ed in sella ad una GSX-RR fortificata dal nuovo motore e dal cambio Seamless.maverick vinales australia test suzuki motogp 2016 giorno 3

Il terzo posto della classifica dei tempi è invece occupato da Cal Crutchlow. Il trentenne britannico residente sull’Isola di Man ha chiuso il suo 58° ed ultimo giro in 1'29.348, solo due decimi di secondo più lento del miglior tempo assoluto di questo test australiano.

Ad Hector Barbera va invece il quarto posto nella classifica odierna in 1'29.361 (il quinto nella combinata) e l'appellativo di "ducatista più veloce della giornata" in sella alla GP14.2 del team Avintia Racing. Molto bene anche il compagno di squadra Loris Bas che si è guadagnato una meritata sesta piazza (la settima nella combinata) in 1'29.583.

La prima delle due Yamaha M1 ufficiali in classifica è quella di Valentino Rossi, autore del quinto tempo in 1'29.435, a soli 0.277 secondi da Marquez. Il pesarese si è detto soddisfatto del lavoro svolto e del feeling che ha con le nuove gomme Michelin e con la moto in versione ibrida (telaio 2015). A Losail, teatro del terzo ed ultimo test prestagionale, il 9 volte iridato ed il suo team si concentreranno ancora su elettronica, motore e messa a punto, ma in linea generale, visti i buoni risultati ottenuti in Malesia e in Australia, la M1 è già competitiva e pronta ad affrontare la stagione 2016. valentino rossi test australia motogp 2016 giorno 3

Giornata problematica invece per Dani Pedrosa 7° (1'29.606), Jorge Lorenzo che chiude con il 9° tempo (1'29.760) una trasferta australiana decisamente in ombra rispetto a quella malese, e per i due ducatisti Andrea Dovizioso e Andrea Iannone rispettivamente 10° in 1'29.860 e 12° in 1'29.932.

Tutti i piloti della MotoGP torneranno in pista il 2, 3 e 4 marzo sul circuito di Losail in Qatar, per un’ultima "tre giorni" di test prima dell’inizio del campionato, previsto sempre sulla stessa pista durante il weekend del 20 marzo.

CLASSIFICA GIORNO 3 MOTOGP OFFICIAL TEST PHILLIP ISLAND 2016

CLASSIFICA COMBINATA GIORNI 1 - 2 - 3

GIORNO 2 - IL SOLE E' TORNATO A SPLENDERE SU PHILLIP ISLAND. VINALES E' IL PILOTA PIU' VELOCE

L'umidità presente sul tracciato di Phillip Island per quasi tutta la mattinata, ha costretto i piloti a tardare l'ingresso in pista a poco prima di mezzogiorno, allorquando l'asfalto del circuito australiano ha iniziato ad asciugarsi, consentendo finalmente ai piloti l'uso delle gomme slick.

Con il grip tornato ai livelli ordinari, ad emergere su tutti è stato Maverick Viñales in sella ad una velocissima e promettente Suzuki con la quale lo spagnolo è più volte sceso sotto il muro dell’1’30, guadagnandosi definitivamente la testa della classifica alla penultima tornata con l’ottimo 1'29.131, ben mezzo secondo più veloce del miglior tempo ottenuto in gara.maverick vinales suzuki test phillip island motogp 2016

Giornata impegnativa ma proficua anche per il due volte iridato della premier class Marc Marquez. Il "cabroncito" ha sfruttato tutto il tempo utile a disposizione, compiendo ben 79 giri che gli hanno permesso di migliorare la gestione del nuovo software unificato. Marc è rimasto nella parte alta della classifica per tutta la giornata, migliorando costantemente il suo ritmo e chiudendo con un soddisfacente secondo posto in 1'29.292 ottenuto al 78° giro.marc marquez honda test phillip island motogp 2016

Il connazionale e compagno di squadra Dani Pedrosa è stato uno dei dieci piloti in grado di scendere sotto l’ 1'30 oggi, 1'29.917 il suo best lap (il 38°) che equivale all’ottava posizione. Nonostante il divario in classifica con il compagno di squadra, determinato anche da qualche difficoltà con il circuito australiano, Dani si è detto soddisfatto del lavoro svolto. Per il n. 26 non sono mancati i momenti di paura, allorquando nel tentativo di migliorare il suo best lap è incappato in una caduta, senza conseguenze fisiche, alla curva 4.

Buoni risultati anche per il Team Movistar Yamaha MotoGP con i due piloti Jorge Lorenzo (3° in 1'29.357) e Valentino Rossi (4°in 1'29.404). In sella alla M1 in versione ibrida i due top riders si sono concentrati per cercare di migliorare il setup, testando parecchio materiale come una nuova forcella e degli inediti pneumatici anteriori. Inoltre è stata effettuata una mezza simulazione di gara. Entrambi i piloti a fine giornata hanno manifestato la loro soddisfazione per l’ottimo stato di avanzamento dei lavori. La giornata di domani sarà quella decisiva per la scelta della moto che dovrà affrontare la stagione 2016.valentino rossi box yamaha m1 test phillip island motogp 2016

I due alfieri del Ducati Team, Andrea Iannone e Andrea Dovizioso hanno invece concluso una intensa giornata di lavoro rispettivamente in settima (1'29.857) e dodicesima posizione (1'30.142).

I piloti torneranno in pista domani per la terza ed ultima giornata di test ufficiali IRTA sul circuito di Phillip Island.

CLASSIFICA GIORNO 2 MOTOGP OFFICIAL TEST PHILLIP ISLAND 2016

GIORNO 1 - LA PIOGGIA HA ROVINATO LA PRIMA GIORNATA DI TEST

Giornata poco produttiva per i team impegnati in questo secondo test prestagionale riservato alla premier class. Un meteo estremamente variabile con rovesci di pioggia frequenti alternati a sole, ha impedito lo svolgimento del programma di lavoro previsto per oggi a Phillip Island.danilo petrucci test motogp phillip island 2016

L'alternanza pioggia/sole ha reso la pista poco bagnata per usare le rain e poco asciutta per usare le slick, condizione che si è protratta per quasi tutta la giornata.

Solo a due ore dalla fine un quartetto di temerari piloti ha azzardato una sessione con gomme slick. Il più veloce dei quattro è stato il ternano Danilo Petrucci su Ducati Desmosedici Octo Pramac Yakhnich, l'unico a scendere sotto il muro dell'1'32 (1'31.764) seguito da Maverick Vinales (1'32.483), Bradley Smith (1'32.590) e Scott Redding (1'32.864).

I piloti scenderanno di nuovo in pista domani e venerdì sperando in condizioni meteo più favorevoli.

CLASSIFICA GIORNO 1 MOTOGP OFFICIAL TEST PHILLIP ISLAND 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

 

 

 

CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

16 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia