Motomondiale
Carattere

Settima pole position stagionale per il temerario Marc Marquez, davanti a Jorge Lorenzo e ad un grandioso Andrea Iannone. Quinto tempo per Dani Pedrosa seguito dal leader del mondiale, Valentino Rossi. Petrucci chiude nono mentre Dovizioso è tredicesimo.

Ennesima grande exploit di Marc Marquez, fatta di coraggio e di una smisurata capacità di guida. Il giovane spagnolo questo pomeriggio ha letteralmente aggredito l'asfalto del circuito di Aragon, lasciando tutti a bocca aperta sin dal primo giro, allorquando in sella alla velocissima Honda N. 93 ha polverizzato il record (1'47.187) conquistato l'anno scorso.

Incredibile il tempo rilevato dal cronometro (1'46.635), ben mezzo secondo più basso di quello ottenuto poco dopo da Jorge Lorenzo. Non contenti e con tre quarti di turno ancora a disposizione i due ispanici hanno effettuato altri due tentativi a testa ma, mentre Lorenzo è riuscito a migliorare la sua performance stampando un ottimo 1'46.743 al secondo tentativo, Marquez è incappato prima in un errore e successivamente in una scivolata. Poco male per il campione del mondo in carica che aveva messo ormai al sicuro la pole.

Nonostante i problemi alla spalla sinistra, Andrea Iannone è riuscito a piazzare la sua Desmosedici GP15 in prima fila; 1'47.178 il best lap che ha collocato il pilota abruzzese al terzo posto della classifica, con cinque decimi di ritardo dal poleman Marquez. Superate le difficoltà nei primi due turni di libere, Iannone si è parecchio migliorato chiudendo al quinto posto la FP3 del mattino e terminando al quarto posto la FP4. Per domani quindi il problema principale rimane la spalla.foto andrea iannone motogp 2015 aragon qualifica terzo

Lodevole performance per il campione del mondo 2013 classe Moto 2, Pol Espargaro. Impegnandosi a fondo, lo spagnolo è riuscito a guadagnarsi la quarta posizione, ma per la gara il podio è da escludere, salvo eventuali colpi di scena.

Secondo nella FP3 e addirittura primo nella FP4, Dani Pedrosa non è messo affatto male in ottica di gara. Dopo aver mantenuto un ritmo da prima fila per più di metà sessione, Dani non è riuscito a migliorarsi nella parte finale ed ha chiuso la sua Q2 con un buon quinto tempo assoluto. Rimane buono comunque il passo gara che domani lo metterà in condizioni di poter lottare per il podio.

A chiudere la seconda fila ci sarà invece Valentino Rossi, autore del sesto tempo (1'47.492). Considerati gli ottimi risultati ottenuti nelle libere (terzo nelle FP1 e 3 e secondo nella FP2) ci aspettavamo un piazzamento migliore. Il pesarese ha dichiarato a fine sessione che la temperatura più alta ha influenzato parecchio il comportamento delle gomme. La ruota posteriore scivolava troppo in alcuni tratti e questo non ha permesso a Rossi di trovare il ritmo giusto. Il warm up di domani sarà utile a trovare l'equilibrio ottimale.

Grandiosa la performance di Danilo Petrucci nono al termine della Q2 e vincitore assoluto nella contesa della prima piazza in Q1 su Yonny Hernandez (11°) e Andrea Dovizioso. Giornata difficile per il forlivese che nelle FP3 non è riuscito a sfruttare al meglio la gomma posteriore morbida, montata verso la fine del turno, ed ha chiuso all’undicesimo posto la sessione, dovendo quindi prendere parte alle Q1 nel pomeriggio.

Dopo una buona prestazione nelle FP4, terminate al quinto posto, il pilota romagnolo ha affrontato la prima sessione di qualifica. Purtroppo il suo miglior crono di 1'48.294, terzo tempo delle Q1, non è stato sufficiente per ottenere il passaggio in Q2, e quindi Dovizioso si è classificato al tredicesimo posto e partirà dalla quinta fila per il GP in programma domani.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Marc Marquez - Repsol Honda Team 1° : "Non mi aspettavo di fare il tempo al mio primo giro, è stata una bella sorpresa ! Con la seconda gomma ho fatto un piccolo errore e non sono riuscito a migliorare, con la terza sono andato troppo forte con un angolo di piega sbagliato e ho avuto un piccolo incidente. Questa mattina abbiamo fatto un grande passo in avanti con la messa a punto e ora siamo più competitivi. Cercheremo di lottare per la vittoria dal primo giro della gara di domani. Credo che abbiamo fatto un ottimo lavoro e siamo contenti per questa pole position."

Jorge Lorenzo - Movistar Yamaha Motogp 2° : "Quando ho guardato i miei tempi ero molto felice, perché è sempre difficile lottare per la pole position. Le moto dei nostri concorrenti sono probabilmente un po' più esplosive rispetto alla Yamaha e soprattutto questa pista solitamente è più favorevole per loro. Essere in grado fare 1'46.7 è incredibile, abbiamo migliorato il nostro vecchio record di oltre un secondo, quindi sono molto orgoglioso e soddisfatto del lavoro che abbiamo fatto per tutto il fine settimana. Dobbiamo migliorare gli ultimi dettagli della moto per domani, ma in generale mi piace molto come si comporta, quindi la squadra ha fatto un ottimo lavoro."

Andrea Iannone - Ducati Team 3° : "Oggi è stata una giornata piuttosto difficile per me, ma alla fine anche molto soddisfacente. Prima di venire ad Aragon ero preoccupato per il dolore alla spalla, ma ieri sono riuscito a gestire bene questo dolore, non utilizzando la mia forza al 100%, e di conseguenza oggi ho potuto spingere di più, migliorando uscita dopo uscita. Abbiamo fatto un ottimo lavoro insieme alla mia squadra, finalizzato ad arrivare in qualifica pronti per ottenere un buon risultato. Domani sarà comunque una gara difficile, ma la cosa positiva è che non ho ancora fatto ricorso ad antidolorifici, e in ogni caso penso che domani la Clinica Mobile mi potrà aiutare sotto questo aspetto. Voglio ringraziare tutta la squadra e soprattutto Gigi Dall’Igna per avermi aiutato ad ottenere il risultato di oggi."

MOTOGP ARAGON 2015 - CLASSIFICA Q1

MOTOGP ARAGON 2015 - CLASSIFICA Q2

MOTOGP ARAGON 2015 - GRIGLIA DI PARTENZA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motogp CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

16 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia